Come risparmiare fino a 400 euro in bolletta

Risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica è possibile. Con un’attenta analisi dei propri consumi ed una scelta oculata della tariffa energetica, infatti, è possibile dare un sensibile taglio alla bolletta. Ecco, quindi, quali abitudini cambiare per poter ridurre il consumo energetico e, soprattutto, risparmiare. 

Ecco come ridurre al minimo la bolletta dell'energia elettrica

Modificando le proprie abitudini e prestando un po’ più di attenzione ai consumi energetici, è possibile ottenere un considerevole risparmio sulla bolletta della luce. Con pochi accorgimenti, infatti, sarà possibile ridurre la spesa sino ad un massimo di 400 Euro all’anno, un valore davvero considerevole. Per ottenere questo risparmio è necessario sfruttare tutte le risorse che il settore energetico mette a disposizione degli utenti.

Puntando sulle migliori offerte luce del mercato libero, che offrono considerevoli risparmi rispetto alle tariffe del mercato tutelato, e scegliendo di ottimizzare i consumi tramite l’efficienza energetica sarà possibile dare un taglio considerevole alla bolletta. Per le famiglie meno abbienti, inoltre, c’è la possibilità (spesso non utilizzata anche da chi rientra nei requisiti reddituali) di richiedere il bonus elettrico per dare un ulteriore taglio alla bolletta a parità di consumi.

Risparmiare sulla bolletta della luce in poche mosse

Il primo aspetto da considerare, al fine di risparmiare sulla bolletta dell’elettricità, è rappresentato dalla tariffa luce da cui dipende una fetta considerevole della bolletta energetica e, quindi, della spesa mensile per l’elettricità. Per prima cosa, per ridurre al minimo la spesa, è essenziale passare al mercato libero dell’energia abbandonando, una volta e per tutte, il mercato tutelato che, ricordiamo, resterà attivo sino al giugno del 2020.

Le offerte del mercato libero dell’energia garantiscono un considerevole risparmio per l’utente che ha la possibilità di dare un deciso taglio alla bolletta senza correre alcun rischio. L’attivazione di una delle tariffe del mercato libero è, infatti, completamente gratuita e può essere effettuata direttamente online. Da notare, inoltre, che il passaggio dal mercato tutelato al mercato libero è automatico e non sono previste interruzioni di fornitura. L’utente deve solo scegliere l’offerta più vantaggiosa e richiederne l’attivazione. A tutto il resto ci penserà il fornitore.

I vantaggi economici garantiti dal mercato libero sono notevoli. Se prendiamo il caso di un cliente “tipo” con consumo annuo di  2900 kWh, infatti, notiamo che è possibile risparmiare sino circa 110 Euro all’anno rispetto al mercato tutelato. Andando ad incrementare il consumo annuo, ad esempio ipotizzando un consumo pari a 4200 kWh (un valore tipico di una famiglia di quattro persone che utilizza come elettrodomestici un forno elettrico, il condizionatore, la lavatrice, la lavastoviglie e il frigorifero), è possibile portare il risparmio annuale sino a circa 150 Euro.

Da notare, inoltre, che molte offerte del mercato libero presentano un prezzo dell’energia bloccato (per uno o due anni, a seconda dei casi) garantendo così all’utente la certezza di poter contare su di una tariffa vantaggiosa nel lungo periodo, senza il rischio di rincari futuri. Terminato il periodo di “prezzo bloccato”, il fornitore proporrà un nuovo prezzo al suo cliente che avrà completa libertà di scelta, potendo optare anche per un cambio di fornitore andando a scegliere un’offerta più vantaggiosa.

Puoi scoprire le migliori tariffe disponibili sul mercato libero dell’energia ed individuare, quindi, le soluzioni più adatte per garantirti un netto risparmio in bolletta consultando il comparatore di SosTariffe.it per offerte luce, disponibile cliccando sul box qui di sotto.Scopri le migliori offerte luce per risparmiare

Dopo aver scelto la migliore tariffa disponibile per l’elettricità, al fine di ridurre la bolletta sarà necessario ottimizzare i propri consumi. Per prima cosa è necessario verificare l’efficienza energetica degli elettrodomestici da cui dipende, in media, circa l’80% dei consumi di energia elettrica in casa.

Puntare su elettrodomestici ad alta efficienza si traduce in un netto risparmio in bolletta, sia nel breve che nel lungo periodo. Da notare, inoltre, che l’acquisto di elettrodomestici ad alta efficienza permette di accedere anche a detrazioni fiscali che offrono un’ulteriore soluzione per risparmiare. L’efficienza è un parametro importante anche per il sistema di illuminazione. Utilizzare le “vecchie” lampadine ad alto consumo, infatti, incide in misura significativa sulla spesa complessiva.

Riprendiamo il caso del cliente “tipo” con un consumo annuale di 4300 kWh. Scegliendo la migliore tariffa del mercato libero si andrà a pagare circa 820 Euro all’anno per l’utilizzo dell’elettricità in casa (risparmiando, alle condizioni del mercato attuale, circa 150 Euro all’anno).

Puntare sull’efficienza energetica per gli elettrodomestici di casa e per l’impianto di illuminazione sarà possibile ridurre notevolmente i consumi e, quindi, risparmiare sull’importo della bolletta. Un taglio del 10% dei consumi complessivi di elettricità (ipotizziamo quindi un consumo annuo di 3900 kWh circa) permette di portare la spesa complessiva per le bollette della luce intorno ai 730 Euro, con un risparmio aggiuntivo di 90 Euro all’anno. Il risparmio complessivo, considerando anche quello garantito dalla migliore offerta del mercato libero, è di circa 240 Euro. 

E’ importante sottolineare che le famiglie in condizioni di disagio economico (ISEE non superiore a 8.107,5 euro) hanno la possibilità di richiedere l’erogazione del Bonus Elettrico, uno sconto aggiuntivo in bolletta. Chi rispetta i requisiti ha la possibilità di ottenere il riconoscimento di questo bonus presentando una domanda al comune di residenza oppure ad un CAF abilitato.

Per il 2019, le famiglie che richiedono il Bonus Elettrico possono contare su di uno sconto considerevole sulla bolletta. Nel esempio considerato di una famiglia di 4 componenti, il bonus garantisce un risparmio di 161 Euro che va a sommarsi al risparmio ottenibile scegliendo il mercato libero dell’energia e puntando sull’efficienza energetica sia per gli elettrodomestici che per l’illuminazione.

In totale, quindi, è possibile ottenere un risparmio di circa 400 Euro. La scelta della migliore offerta luce disponibile sul mercato libero dell’energia sommata alla possibilità di ottimizzare i consumi di elettricità puntando sull’efficienza (sia per gli elettrodomestici che per l’illuminazione) rappresenta una concreta opportunità di risparmio. Tutte le famiglie che rientrano nei requisiti, inoltre, possono massimizzare il risparmio in bolletta con la richiesta del Bonus Elettrico.

Commenti Facebook: