Come risparmiare con il carpooling

La condivisione dell’auto per raggiungere un’altra città, il posto di lavoro o -più semplicemente- viaggiare, è un fenomeno che spopola in tutta Europa e che in Italia sta avendo molto successo. Il motivo è semplice: in questo modo gli automobilisti tagliano notevolmente le spese auto relative a manutenzione, assicurazioni e carburante. Come risparmiare con il carpooling? Ecco i siti più efficienti e le APP da scaricare.

Chiedi un passaggio e condividi le spese auto

Vuoi raggiungere Roma, Milano o Parigi chiedendo un passaggio? Oggi puoi farlo collegandoti a diversi siti Internet di carpooling e contattando gli utenti che si mettono in viaggio verso la tua stessa destinazione. Condividere le spese di trasporto è molto conveniente, tanto che molti, per risparmiare con il carpooling, hanno abbandonato la propria vettura e i costi delle assicurazioni. Per iniziare a tagliare le spese auto leggi questa Guida ai migliori portali e APP dedicati al servizio.

Gli italiani scelgono il carpooling

L’esercito di pendolari e studenti d’Italia sceglie di lasciare l’auto a casa e di cercare un passaggio per tagliare le spese auto. Secondo i dati riportati da Il Sole 24 Ore gli iscritti ai servizi di carpooling hanno in media 31 anni ed il 71% di questi sono lavoratori (solo il 21% studenti). Il viaggio medio affrontato è lungo 320 chilometri e chi risiede al Nord ha più confidenza con le auto in sharing: 6 carpooler su 10 vivono al Settentrione, in Lombardia, il 12% in Emilia Romagna e l’11% nel Lazio.

Come risparmiare con il carpooling? Basta collegarsi a siti come BlaBlaCar, inserire la destinazione e l’orario di partenza, per visualizzare in un click una lista di conducenti pronti ad offrire un passaggio a costi ridotti. Il portale permette anche di leggere le recensioni di persone che hanno già affrontato un viaggio con il conducente scelto e di avere maggiori informazioni sulla sua esperienza alla guida e sull’auto utilizzata. Il servizio ha molto successo, anche se grande fetta degli italiani continua ad utilizzare la propria vettura, e per risparmiare su Rc auto e manutenzione confronta i preventivi online.

Per trovare l’assicurazione più economica utilizza il motore di ricerca di SosTariffe.it.
Confronta preventivi RC auto

I migliori siti e APP di carpooling

Il portale più noto è BlaBlaCar appunto, un colosso che conta 1,6 miliardi di dollari di fatturato e 25 milioni di utenti in 22 Paesi. BlaBlaCar funziona in modo semplice, specie si si scarica sullo smartphone o sul tablet la relativa APP, in grado di fornire un passaggio in auto ovunque ci si trovi. Il servizio -è bene ricordarlo-, non ha nulla a che vedere con il famoso Uber, che offre invece un servizio di ride sharing, la vera e più economica alternativa al taxi.

Ottimo anche il torinese Jojob riservato alle aziende, fondato nel 2013 come Bringme S.r.l.. Jojob si è inserito nel contesto della normativa italiana relativa al mobility management introdotta nel 2000 per le grandi aziende. La legge ha lo scopo di ridurre le spese auto trovando soluzioni di trasporto condivise e più ecologiche, in alternativa all’utilizzo dell’auto privata. Attualmente Jojob è attivo presso 73 aziende ed è utilizzato da ben 57mila dipendenti che possono risparmiare grazie al carpooling 1300 euro l’anno. Il servizio è operativo sia dal portale web che dall’APP e riduce notevolmente i costi di trasporto aziendale.

Chi cerca un passaggio immediato può utilizzare anche Zego, attiva in 4 città italiane, ovvero Milano, Padova, Torino e Genova. Il servizio vanta 20mila utenti attivi e funziona anch’esso tramite applicazione mobile. Il costo del servizio è contrattabile con il conducente e si può pagare in un click con carta o PayPal. Come risparmiare con il carpooling sui viaggi di gruppo? Per questi c’è GoGoBus, altra eccellenza fra le start up italiane.

Partire con GoGoBus è altrettanto semplice: ci si reca sul sito, si propone una meta o si aderisce ad un viaggio già aperto e si prenota. Il servizio però, a differenza degli altri, funziona per numero di adesione. Raggiunti un tot di partecipanti (almeno 19 passeggeri) il viaggio diventa effettivo e solo in quel momento si paga.
Confronta assicurazioni auto

Commenti Facebook: