Come richiedere il bonus gas

E’ ancora possibile richiedere il bonus gas relativo all’anno 2009, in modo retroattivo sui consumi fatti dalle famiglia a basso reddito che hanno i requisiti per accedere alle agevolazioni.

Si può presentare la domanda per il bonus gas fino a venerdì 30 aprile 2010. Dal 1 maggio 2010 tutte le domande che perverranno riguardanti il bonus gas per le famiglie a basso reddito, avranno validità solo sui dodici mesi successivi.

Ecco i moduli per fare la richiesta del bonus gas 2009 e del bonus gas 2010

Contestualmente all’approvazione  della nuova delibera ARG/gas 144/09, relativa alle modalità applicative dei regimi di compensazione della spesa per la fornitura di gas naturale, l’Autorità per l’energia elettrica e il gas rende disponibili i moduli necessari alla presentazione dell’istanza per l’ammissione al regime di compensazione.

I moduli sono i seguenti:

Modulo A_Gas – Forniture individuali

Modulo B_Gas – Forniture individuali + centralizzate

Modulo C_Gas – Forniture centralizzate

modulo D, per l’ammissione al regime di compensazione per la fornitura di gas naturale in caso di cessazione della fornitura

modulo F, per la delega di un terzo all’incasso del bonifico domiciliato

E’ necessario consegnare tutti i documenti all’Ufficio comunale preposto per l’accettazione delle richieste, oppure presso i Centri di Assistenza Fiscale se l’Amministrazione comunale sul territorio si avvale dei Caf.

Il valore del bonus gas dipende dal numero di componenti della famiglia e dalla zona di residenza.

Per una famiglia di oltre quattro componenti il bonus gas 2010 arriva fino 236 euro all’anno, mentre per le famiglie meno numerose parte da 26 euro per arrivare fino a 164 euro per 4 persone.

Per l’anno 2009, il Bonus gas può variare da un minimo di 25 euro ad un massimo di 160 euro per le famiglie con meno di quattro componenti, oppure da un minimo di 40 euro ad un massimo di 230 euro per le famiglie con più di 4 componenti.

I consumatori hanno inoltre a disposizione il numero verde gratuito 800.166.654 per richiedere qualsiasi tipo di informazione.

Il bonus gas, lo ricordiamo, è cumulabile con il bonus elettrico: le famiglie a basso reddito in condizioni disagiate possono ricevere un’ulteriore agevolazione sulla bolletta energetica.

ossibile richiedere il bonus gas relativo all’anno 2009, in modo retroattivo sui consumi fatti dalle famiglia a basso reddito che hanno i requisiti per accedere alle agevolazioni.

Si può presentare la domanda per il bonus gas fino a venerdì 30 aprile 2010. Dal 1 maggio 2010 tutte le domande che perverranno riguardanti il bonus gas per le famiglie a basso reddito, avranno validità solo sui dodici mesi successivi.

Ecco i moduli per fare la richiesta del bonus gas 2009 e del bonus gas 2010

Contestualmente all’approvazione  della nuova delibera ARG/gas 144/09, relativa alle modalità applicative dei regimi di compensazione della spesa per la fornitura di gas naturale, l’Autorità per l’energia elettrica e il gas rende disponibili i moduli necessari alla presentazione dell’istanza per l’ammissione al regime di compensazione.

I moduli sono i seguenti:

Modulo A_Gas – Forniture individuali

Modulo B_Gas – Forniture individuali + centralizzate

Modulo C_Gas – Forniture centralizzate

modulo D, per l’ammissione al regime di compensazione per la fornitura di gas naturale in caso di cessazione della fornitura

modulo F, per la delega di un terzo all’incasso del bonifico domiciliato

E’ necessario consegnare tutti i documenti all’Ufficio comunale preposto per l’accettazione delle richieste, oppure presso i Centri di Assistenza Fiscale se l’Amministrazione comunale sul territorio si avvale dei Caf.

Il valore del bonus gas dipende dal numero di componenti della famiglia e dalla zona di residenza.

Per una famiglia di oltre quattro componenti il bonus gas 2010 arriva fino 236 euro all’anno, mentre per le famiglie meno numerose parte da 26 euro per arrivare fino a 164 euro per 4 persone.

Per l’anno 2009, il Bonus gas può variare da un minimo di 25 euro ad un massimo di 160 euro per le famiglie con meno di quattro componenti, oppure da un minimo di 40 euro ad un massimo di 230 euro per le famiglie con più di 4 componenti.

I consumatori hanno inoltre a disposizione il numero verde gratuito 800.166.654 per richiedere qualsiasi tipo di informazione.

Il bonus gas, lo ricordiamo, è cumulabile con il bonus elettrico: le famiglie a basso reddito in condizioni disagiate possono ricevere un’ulteriore agevolazione sulla bolletta energetica.

Commenti Facebook: