Come produrre energia elettrica

Fotovoltaico, eolico, ma anche biogas e micro-idrico: le tecnologie che, basandosi sulle energie rinnovabili, permettono di generare elettricità e gas sono sempre più diffuse in ambito domestico, e permettono di risparmiare parecchie centinaia di euro in bolletta. In più, è possibile perfino guadagnarci, vendendo l’energia elettrica generata in sovrappiù a causa di condizioni meteorologiche particolarmente favorevoli. Di seguito ecco come produrre energia elettrica a casa propria con investimenti ridotti.

Pannello
Tra le varie offerte anche quella di Enel Energia per il fotovoltaico

Eolico e fotovoltaico: ecco come fare

Avete un tetto ben soleggiato la maggior parte dei giorni dell’anno, oppure vivete in una zona particolarmente esposta a forti raffiche di vento? Non è forse detto che sia possibile ridurre a zero il costo dell’energia elettrica grazie agli impianti eolici o fotovoltaici, ma di sicuro vale la pena di pensare a un investimento in questo senso, i cui benefici si faranno sentire nel tempo. In più, così facendo, si aiuta l’ambiente, senza bruciare combustibili fossili (o riducendo il loro consumo al minimo).

Vivere al posto giusto

Per prima cosa è bene ricordare che non sempre l’installazione di un impianto per l’energia solare o eolica vale l’investimento sostenuto, anche se la tecnologia permette di sfruttare sempre più ogni singola cellula. Sarà quindi necessario abitare in zone dove le ore di sole o di vento sono sufficientemente numerose, per evitare di spendere migliaia di euro in un impianto non solo costoso, ma che necessita anche di una costante manutenzione.

In più, per valutare la convenienza economica di questa decisione, va considerato il proprio profilo professionale: chi paga l’Irpef, ad esempio, può detrarre il 50% della spesa, bonus che naturalmente non vale per chi non è soggetto a questa imposta (pensionati con la minima, disoccupati e così via).

Quali sono i costi?

In secondo luogo va presa in esame l’effettiva convenienza economica in termini di costi che devono essere pagati per avere un impianto di buona qualità. Oltre ai pannelli o alle micro-turbine, vanno considerati i vari costi accessori come la manutenzione ordinaria, permessi speciali per lavori non standard, allacciamento, l’assicurazione.
Confronta le offerte energia elettrica

L’offerta di Enel Energia

Una buona soluzione può essere quella di appoggiarsi a un finanziamento a tasso agevolato, non di rado proposto dagli stessi fornitori di energia. Enel Energia prevede un progetto per dare la possibilità agli utenti di installare un impianto fotovoltaico pagandolo in piccole rate da 244,44 euro a bimestre per 6 anni, a tasso zero.

In questo prezzo è compreso tutto, dal sopralluogo tecnico all’assistenza nella gestione delle pratiche assicurative fino all’installazione dell’impianto (tetto piano o a falda), la gestione dei diversi oneri e pratiche di connessione, collaudo e dichiarazione di conformità, assistenza alle pratiche di accesso agli incentivi; in più, è previsto un intervento di check-up e manutenzione programmata entro 24 mesi dall’installazione, oltre allo smaltimento dei pannelli fotovoltaici giunti a fine vita attraverso il consorzio PV CYCLE. In più c’è una garanzia di 10 anni su pannelli, strutture e inverter.

I pannelli solari di Enel Energia sono disponibili in cinque diverse taglie:

  • S, ideale per 2-3 persone, con un consumo annuo di 2.700 kWh e un impianto consigliato da 2 kWp, al prezzo di 244,44 euro a bimestre per 6 anni, con TAN e TAEG 0%;
  • M, ideale per 3-4 persone, con un consumo annuo di 3.500 kWh e un impianto consigliato da 3 kWp, al prezzo di 319,44 euro a bimestre per 6 anni, con TAN e TAEG 0%;
  • L, ideale per 4-5 persone, con un consumo annuo di 4.500 kWh e un impianto consigliato da 4 kWp, al prezzo di 402,79 euro a bimestre per 6 anni, con TAN e TAEG 0%;
  • XL, ideale per 4-5 persone, con un consumo annuo di 6.000 kWh e un impianto consigliato da 5 kWp, al prezzo di 472,22 euro a bimestre per 6 anni, con TAN e TAEG 0%;
  • XXL, ideale per 6 persone, con un consumo annuo di 7.500 kWh e un impianto consigliato da 6 kWp, al prezzo di 538,89 euro a bimestre per 6 anni, con TAN e TAEG 0%.

Commenti Facebook: