Come prelevare denaro da un conto di risparmio

In casi di emergenza è possibile fare prelievi conto deposito? I conti deposito, a differenza del classico conto corrente, sono strumenti finanziari nati con lo scopo di preservare e accrescere il denaro del cliente ponendo un vincolo sulle somme. Per questo motivo le operazioni possibili sono limitate, specialmente gli addebiti e il prelievo. Come prelevare denaro da un conto di risparmio? Scoprilo in questa Guida.

Prelievi conto deposito. Cosa fare per prendere piccole o grandi somme

Grazie ai conti deposito gli italiani mettono da parte denaro e fanno fruttare i risparmi. Questi strumenti finanziari infatti, a fronte di un vincolo sulle somme (solitamente da 3 mesi ad 1 anno) prevedono il versamento in favore del cliente di interessi remunerativi, anche fino al 2,00% (vedi promozione Widiba). Può accadere però di aver bisogno di prelievi conto deposito: in tal caso, come prelevare denaro da un conto di risparmio? Ecco le risposte.
Confronta offerte conti deposito

Conto di risparmio: caratteristiche

Prima di scoprire come prelevare denaro da un conto di risparmio, vediamo quali sono le sue peculiarità e le differenze rispetto ai conti correnti.

L’apertura di un classico conto corrente permette di gestire in tutta libertà e completa autonomia le entrare e le uscite annuali, mensili e quotidiane. E’ possibile farsi accreditare lo stipendio, ricevere o fare bonifici, domiciliare utenze e pagamenti per l’addebito di rate del mutuo, della macchina e delle bollette. Tutte (o quasi tutte) le funzionalità dei conti correnti sono assenti, al contrario, nei conti deposito. Questi ultimi infatti rappresentano dei veri e propri strumenti di “risparmio” e non di “gestione del denaro”.

Chi consulta le offerte conto deposito e sceglie di aprirne uno (anche online) conoscerà un prodotto finanziario molto remunerativo e conveniente. Oltretutto, come i conti correnti, anche i conti deposito fino a 100mila Euro sono protetti in caso di crack bancario dal Fondo di tutela. Per sapere di più sui prelievi conto deposito e su come prelevare denaro da un conto di risparmio CONTINUA LA LETTURA.
conto di risparmio prelevare denaro

Remunerazione conto deposito

Alcune banche a fronte di vincoli somme ad 1 anno, erogano interessi molto alti che consentono di far crescere i risparmi nel breve/medio termine. Ecco 2 ESEMPI di deposito con versamento di 7.000 Euro e vincolo a 12 mesi:

  • Widiba applica un tasso lordo del 2,00%, anticipa l’importo degli interessi e versa 91,13 Euro. Nessuna spesa extra e imposta di bollo a carico della banca;
  • Facto applica un tasso lordo dell’1,5% con capitalizzazione a 12 mesi e versa 80,29 Euro. Nessuna spesa extra e imposta di bollo a carico della banca.

Conti deposito convenienti

Come prelevare denaro da un conto di risparmio

Trattandosi di strumento di risparmio i prelievi conto deposito non sono ammessi, così come non è possibile pagare con assegno, bonifico o utilizzare il Bancomat e la carta di credito. Le uniche operazioni ammesse sono i versamenti di denaro sul conto di risparmio o di prelievo con addebito sul conto corrente di appoggio, da effettuare con conti deposito online senza chiedere contanti allo sportello bancario. Ciò significa che piccole somme potranno essere spostate dal conto di risparmio al conto corrente ordinario.

Come prelevare denaro da un conto di risparmio definitivamente? E’ bene sapere tuttavia che i conti deposito si distinguono in liberi e vincolati e che solo nei primi si ha l’immediata disponibilità delle somme versate, ma gli interessi percepiti dalla banca saranno inferiori. Nel conto vincolato invece il denaro e gli interessi maturati possono essere ritirati solo alla scadenza del vincolo e, in caso di estinzione anticipata, vengono restituite le somme versate sottratti gli interessi maturati.

Conviene spostare somme o scegliere il conto libero? Tendenzialmente no, perché la regola generale è che maggiore è l’importo con cui si apre il conto deposito, maggiori sono i versamenti sullo stesso -e più lungo è il vincolo- più remunerativi sono gli interessi erogati dalla banca.

Commenti Facebook: