Come pagare le bollette di casa: 4 consigli per risparmiare 

Quali sono le soluzioni alle quali è possibile affidarsi oggi per pagare le bollette di luce, gas, Internet, e così via, riuscendo anche a risparmiare? Ecco qualche consiglio utile per scegliere la modalità che si adatta meglio ai propri bisogni. 

Come pagare le bollette di casa: 4 consigli per risparmiare 

Un tempo pagare le bollette di casa, che fossero della luce, del gas o del telefono, significava dover fare la fila allo sportello postale, pagando tramite bollettino. Oggi questa modalità è sicuramente ancora disponibile, ma di certo non è quella più consigliata. 

I motivi sono differenti:

  • in tempi di covid sarebbe meglio evitare tutte quelle occasioni nelle quali si può creare un assembramento ed è noto che la fila alle Poste non è tra le più ordinate;
  • pagare tramite bollettino comporta dei costi che si aggiungono ogni volta a quello della bolletta. 

Il bollettino cartaceo può essere pagato anche presso gli sportelli della propria banca, pagando una commissione che varia in relazione al singolo istituto di credito, oppure recandosi presso i tabacchi e i bar che dispongono del servizio di pagamento Lottomatica e Sisal Pay, dove è previsto un costo del servizio pari a 2 euro. 

Quali sono le alternative che permettono di pagare le bollette di casa e di risparmiare sul pagamento delle utenze domestiche? Analizziamo di seguito tutte le possibilità tra le quali scegliere, che permettono di sfruttare tutti i grandi vantaggi dell’online. 

In particolare, saranno prese in esame le seguenti modalità:

  • pagamento online tramite carta di pagamento elettronica;
  • pagamento tramite home banking;
  • pagamento tramite mobile banking;
  • pagamento tramite addebito diretto sul conto corrente bancario o postale. 
Verifica la tua copertura Inserisci il tuo indirizzo e scopri se sei raggiunto da fibra o ADSL

1. Pagare con una carta di pagamento elettronico

Le bollette si possono pagare sia con una carta di credito sia con una carta prepagata: come funziona di preciso il pagamento? Basterà collegarsi al sito del proprio fornitore, oppure utilizzare l’apposita applicazione, ed effettuare il login alla propria Area Clienti. 

Si dovrà quindi selezionare la dicitura che permette di pagare la bolletta tramite carta: non tutti i fornitori prevedono questa modalità, quindi nel caso in cui si fosse alla ricerca di una nuova tariffa Internet o di un nuovo contratto per la luce e il gas, si consiglia di informarsi prima della sottoscrizione sull’eventuale presenza di questa metodologia di pagamento. 

In genere, il pagamento tramite carta di credito o carta prepagata non prevede commissioni aggiuntive:

  • nel caso della carta di credito, è possibile scegliere la domiciliazione, ovvero l’addebito automatico dell’importo in bolletta, per il quale non sarà necessario dover autorizzare di volta in volta l’operazione;
  • con la carta prepagata, invece, è bene ricordarsi di ricaricarla in modo tale da disporre dei soldi necessari per il pagamento della bolletta. 

In aggiunta a quanto detto, ci sono poi alcuni fornitori che danno anche la possibilità di pagare con sistemi di pagamento quali MyBank e PayPal.

Nel caso in cui non si disponesse di una carta di pagamento elettronico e se ne volesse attivare una per pagare le bollette, ecco quali sono le soluzioni più interessanti individuate con il comparatore di carte di SOStariffe.it. 

Confronta le migliori carte di pagamento disponibili online »

2. Pagare tramite l’home banking

Il bollettino associato alle utenze domestiche può essere pagato anche con l’utilizzo dell’home banking, ovvero tramite l’area clienti della propria banca, alla quale si accede digitando codice utente, password e, in molti casi, di un secondo PIN che permette di garantire un ulteriore livello di sicurezza. 

In questo caso, si dovrà andare nella sezione dedicata ai bollettini postali e inserire quanto richiesto. Il codice identificativo della fornitura da pagare potrà essere inserito sia digitando manualmente il codice sia (procedura molto più pratica e che comporta zero rischi di sbagliare) attraverso la scannerizzazione tramite fotocamera. 

L’home banking, conosciuto anche come Internet Banking, non è altro che la piattaforma digitale della propria banca, con la quale è possibile effettuare tutte le operazioni che tradizionalmente dovevano essere richieste ed eseguite allo sportello. 

Chi può utilizzare l’home banking e quali sono i vantaggi ai quali si può avere accesso? L’home banking è ormai una prassi consolidata per la maggior parte degli istituti di credito, sebbene sia un servizio caratteristico dei cosiddetti conti correnti online. Nella pratica sarà sufficiente che la propria banca disponga di un sito e di un’area clienti – elemento difficilmente assente al giorno d’oggi – per gestire il conto online. 

Il pagamento tramite l’home banking presenta un vantaggio legato alla sicurezza, in quanto i soldi vengono prelevati direttamente dal conto corrente dell’utente, che potrà monitorare ogni singola spesa legata al pagamento delle bollette. 

In più, si avrà a disposizione un servizio davvero pratico e che non prevede le commissioni che invece sono presenti presso l’ufficio postale o lo sportello fisico della banca. Infine, si potrà pagare in qualsiasi momento, senza dover fare la fila. 

Nel caso in cui fossi interessato all’attivazione di un conto corrente online a zero spese, ecco alcune soluzioni che potrebbero fare al caso tuo. 

Confronta i migliori conti corrente disponibili online »

3. Pagare tramite mobile banking

L’alternativa all’home banking, che si basa esattamente sullo stesso meccanismo, è il ricorso al mobile banking, il procedura che consiste nella gestione del proprio conto corrente tramite il cellulare.

In questo caso si dovrà:

  • prima di tutto scaricare gratuitamente la versione dell’app della propria banca disponibile per il proprio sistema operativo;
  • effettuare l’accesso all’area clienti tramite le proprie credenziali;
  • individuare la sezione relativa al pagamento delle bollette: anche in questo caso il qr code presente sul bollettino si potrà scansionare direttamente dallo smartphone. 

4. Pagare tramite addebito diretto sul conto corrente bancario o postale

Infine, un’ultima opzione disponibile per risparmiare tempo e denaro sul pagamento delle bollette relative alle utenze domestiche è rappresentato dall’addebito diretto sul proprio conto corrente, bancario o postale

Questa opzione prende il nome di RID, acronimo di rapporto interbancario diretto, e necessita dell’autorizzazione da parte della propria banca. Si tratta di una modalità di pagamento estremamente comoda per diversi motivi. 

In primo luogo, perché è una delle forme di pagamento più sicure poiché è il cliente a farne richiesta diretta alla propria banca, quindi non può essere attivata senza la necessaria autorizzazione. 

In più è davvero molto utile, in quanto annulla eventuali dimenticanze legate al pagamento delle bollette: anche se ci si dimentica di saldare una fattura, infatti, il pagamento avverrà in modo automatico tramite il prelievo della somma dovuta direttamente dal conto. 

I clienti che si trovano ancora in regime di maggior tutela, inoltre, potranno scegliere di pagare tramite RID senza dover sostenere il deposito cauzionale previsto in genere per la domiciliazione delle utenze. 

Nella pratica, il rapporto interbancario diretto conviene perché si associano le bollette da pagare al proprio conto corrente IBAN: in questo modo si potrà vivere senza il pensiero ricorrente di dover pagare le bollette. 

Il RID è, inoltre, un metodo di pagamento caratterizzato da una grandissima velocità di transizione, che libera il cliente da tutti gli adempimenti legati alle bollette. Nel momento in cui si attiva una nuova fornitura, si dovrà eventualmente indicare questa forma di pagamento delle fatture prima della sottoscrizione del contratto. 

Come utilizzare i servizi di SOStariffe.it per risparmiare sulle bollette

A questo proposito, il comparatore di offerte luce e gas disponibile su SOStariffe.it, prevede un’opzione tra i filtri di ricerca nella quale è possibile indicare proprio la modalità di pagamento preferita per le proprie fatture domestiche, che potrà essere a scelta tra:

  • bollettino;
  • RID;
  • Sisal/Lottomatica;
  • carta di credito. 

Selezionando la voce desiderata, sarà possibile conoscere quali sono le aziende che vendono luce e gas e che permettono di pagare le bollette con una modalità ben precisa. Sarà poi possibile personalizzare ancor di più la ricerca, inserendo altre opzioni, relative per esempio alla potenza, alla tipologia di attivazione, al profilo di consumo e alla sua ripartizione. 

Per utilizzare il comparatore sulle offerte luce, clicca sul link che trovi qui sotto. 

Confronta le migliori offerte luce online »

Se invece sei interessato alle offerte sulla componente gas, clicca sul link in basso. 

Confronta le migliori offerte gas online »

Commenti Facebook: