Come funzionano Voice 4G e l’applicazione Call+ di Vodafone

La compagnia telefonica Vodafone ha lanciato le telefonate in alta definizione su rete 4G, oltre la condivisione dati e video in tempo reale. Un sistema che, stando a quanto scritto dalla stessa compagnia telefonica, offre un’esperienza di comunicazione e di condivisione nuova.

Ecco i nuovi servizi per comunicare e condividere sotto rete LTE

Come funziona il 4G Voice

Il 4G Voice, come abbiamo visto ieri sull’articolo dedicato proprio alle nuove chiamate 4G di Vodafone, sfrutta la tecnologia VoLTE (Voice Over LTE) per consentire al cliente di effettuare telefonate ad altissima qualità. Ovviamente uno degli aspetti più interessanti di questo tipo di comunicazione è la nitidezza della voce durante la conversazione ma anche la stabilità della stessa. Con il 4G Voice, inoltre, si riduce notevolmente il rumore di disturbo durante le telefonate: se con gli ultimi standard di rete e con il lancio di telefoni dotati di microfono dedicato per la riduzione del rumore ambientale questo problema si era ormai ridimensionato notevolmente in questi anni, con la tecnologia di Voice 4G Vodafone le chiamate saranno ancora più chiare e prive di fruscii o altri fastidi sonori circostanti.

Scopri le tariffe Internet Vodafone »

Come funziona Call+

Altra novità di Vodafone è Call+, un’interessante applicazione che permetterà di condividere contenuti multimediali come immagini, posizioni geografiche, foto scattate in tempo reale, non solo durante la conversazione ma anche nel momento in cui l’interlocutore visualizzerà la chiamata in arrivo. In questo modo sarà possibile far conoscere fin da subito l’oggetto della chiamata. Call+, inoltre, può essere usato anche per effettuare delle videochiamate.

Gli utilizzi multimediali di Call+, come abbiamo già visto ieri, sono tanti e Vodafone ne cita alcuni: ad esempio sarà possibile visualizzare contemporaneamente la stessa ricerca su Internet, o ascoltare lo stesso brano in streaming, o utilizzare una lavagna virtuale durante una chiamata di lavoro. Insomma, le possibilità sono innumerevoli e potranno essere sfruttate sia in ambito ludico e di svago che professionale.

Per poterla utilizzare, sarà necessario scaricare l’applicazione dedicata, chiamata appunto Call+, e installarla su uno smartphone dotato del supporto per le reti 4G (in commercio se ne possono trovare ormai tantissimi modelli di qualsiasi casa produttrice, anche a prezzi estremamente accessibili). Per ora l’applicazione non è disponibile: verrà rilasciata ufficialmente il 16 luglio, quindi tra una settimana esatta. Non sappiamo ancora se l’app sarà scaricabile contemporaneamente dagli utenti Android, iOS e Windows Phone a partire dalla prossima settimana oppure ci saranno tempi diversi a seconda della piattaforma mobile utilizzata.

Il servizio Voice 4G, invece, è disponibile già da ora, senza costi aggiuntivi per tutti i clienti dell’operatore che utilizzano uno smartphone dotato del supporto per le reti LTE.

 

Commenti Facebook: