Come funzionano le assicurazioni mezzi agricoli

Gli imprenditori agricoli devono affrontare innumerevoli spese, legate non solo agli impianti, al costo dei locali e alla coltivazione in senso stretto, ma anche alle Rca obbligatorie come polizza trattore e macchine da lavoro. Come funzionano le assicurazioni mezzi agricoli? E’ possibile risparmiare acquistandole online a buon prezzo? Ecco le risposte.

Risparmiare su polizza trattore e macchine da lavoro. Cosa fare per tagliare i costi dell'agricoltura

Tutti i veicoli a motore che circolano in Italia devono munirsi di copertura obbligatoria Rca. Non da meno, anche gli imprenditori agricoli devono acquistare una polizza trattore e macchine da lavoro, anche se questa, come le altre spese, si somma ai costi totali dell’attività. Come funzionano le assicurazioni mezzi agricoli e cosa fare per risparmiare? Scoprilo in questa Guida.

Come funzionano le assicurazioni mezzi agricoli

Le assicurazioni mezzi agricoli tutelano gli agricoltori dai rischi dell’attività e garantiscono il risarcimento dei danni provocati a terzi o a cose di terzi dai veicoli fermi o in movimento, con la possibilità di aggiungere garanzie accessorie specifiche (ne parliamo in fondo all’articolo) a protezione del lavoratore e del macchinario stesso. Diverse compagnie assicurative forniscono le polizze trattore e macchine agricole: tra queste ci sono Allianz e Fata Assicurazioni (il preventivo può essere richiesto e personalizzato online).

In cosa si differenziano le assicurazioni mezzi agricoli dalle normali Rc auto ed Rc moto?

N.B.: SosTariffe.it è stato eletto miglior sito 2015 per la comparazione prezzi online. Per confrontare le polizze annuali veicoli ordinari (quindi NON AGRICOLI) utilizza il nostro comparatore assicurazioni.
Confronta preventivi RC auto
Le coperture per macchinari da lavoro agricoli non seguono il sistema della classi di merito universali (da 1 a 14) e, a differenza delle normali assicurazioni auto e moto, pagano una tariffa fissa. Il sistema Bonus/Malus che prevede l’avanzamento o la retrocessione delle 14° classi al verificarsi di un sinistro non viene applicato: in sostanza, il premio assicurativo non varia nel tempo ma rimane ancorato alla classe assegnata. I massimali del risarcimento praticati dalla compagnie, garantivano fino a pochi anni fa fino a 5 milioni di Euro per i danni alle cose e fino a 2,5 milioni di Euro per i danni alle persone, ma la recente modifica dell’art. 128 del Codice delle Assicurazioni ha raddoppiato le cifre (10 milioni di Euro per i danni alle cose e 5 milioni per le lesioni alle persone, indipendentemente dal numero di soggetti).
come funzionano le assicurazioni mezzi agricoli

Polizza trattore e macchine da lavoro: le garanzie accessorie

Come funzionano le assicurazioni mezzi agricoli in relazione ai c.d. “rischi diversi”? Acquistare una copertura base non tutela dalla serie di imprevisti che possono verificarsi durante l’utilizzo del mezzo (ex. caduta di materiale dal rimorchio, incidenti del conducente etc etc…). Per evitare di pagare di tasca propria i danni causati, si consiglia pertanto di acquistare assicurazioni complete e multi-rischio, che prendano i considerazione le caratteristiche dell’attività.

Una delle garanzie che si suggerisce di acquistare è la copertura contro i danni i provocati alla pavimentazione stradale causati dalla circolazione di macchine munite di cingoli in acciaio. La garanzia riguarda la circolazione in aree private e copre anche la responsabilità civile per il traino di rimorchi (purché sia specificato in polizza).

Se il macchinario è dotato di rimorchio, è essenziale acquistare anche le apposite garanzie accessorie “rimorchio” e “sosta”, che coprono rispettivamente i danni provocati dal veicolo in movimento e in sosta. L’assicurazione del secondo tipo è anche detta “copertura rischio statico” e tutela in modo completo dai danni causati a terzi dal rimorchio fermo o da vizi di manutenzione.

Trattandosi di veicoli ad uso prevalentemente lavorativo, è preferibile acquistare anche una garanzia tutela del conducente, per ottenere il risarcimento delle lesioni fisiche riportate dal guidatore, ma anche, infine, una garanzia che copra i danni materiali riportati dal mezzo.

Commenti Facebook: