Come funziona Yesplace

In tema di nuovi social network, interessante curiosità è generata da Yesplace, un progetto tutto italiano che punta a consentire la scoperta di nuovi luoghi e, soprattutto, a mettere in comunicazione le persone che li frequentano.

yesplace
Alla scoperta di Yesplace, nuovo social dei "luoghi"

A raccontare in anteprima quel che accade su Yesplace è Wired, che intervistando Domenico Pascuzzi, Digital Director di Italiaonline, ha spiegato la genesi e l’evoluzione di questo social network varato appena poche ore fa: tramite la app dedicata e utilizzabile in Internet mobile, chiunque può creare dei messaggi a forma di post-it geolocalizzati. Le foto e i testi possono poi essere visualizzati sulle mappe delle città, al fine di scoprire nuovi scorci sottovalutati, vedere come stanno evolvendo o più semplicemente collegare ad essi delle esperienze di natura personale.

Le modalità di utilizzo di Yesplace sono molto intuitive, e si basano su una duplice alternativa: da una parte “around me“, che indica i messaggi lasciati da altri utenti nei dintorni, oppure attraverso gli amici e le loro preferenze; dall’altra parte la possibilità di creare dei veri e proprio “micro-luoghi“, come la scrivania del proprio ufficio o la panchina del giardino di fronte a casa. Ai quali, naturalmente, ricollegare esperienze, pensieri, riflessioni, incontri.

Al fine di distinguersi radicalmente dai prodotti che hanno avuto un’intuizione simile, dalle parti di Yesplace ci tengono a precisare che lo scopo è unicamente quello di dare risonanza alle esperienze attraverso i propri messaggi, spaziando alle battaglie di gruppi civici alle relazioni personali, dalla protesta ai lati più simpatici e divertenti.

Confronta offerte Internet mobile

Per quanto concerne infine il futuro, non vengono comunque escluse – ricordava Wired – delle forme di monetizzazione simili ad altre app di geotagging. Dunque, locali e esercizi appartenenti a qualsiasi categoria merceologica potrebbero utilizzare Yesplace per poter promuovere sconti, occasioni, eventi e tanto altro ancora.

Sul fronte dei risultati, nella prima fase l’obiettivo sarà comunque quello di acquisire rapidamente utenti, con almeno 250 mila download con 50-60% di utenti attivi entro la fine dell’anno, puntando soprattutto sul cluster anagrafico di età compresa tra i 15 e i 35 anni. Non vi resta dunque che provare Yesplace, e scoprire se il social network dei luoghi può realmente candidarsi ad essere uno dei nuovi social network più interessanti del 2015!

Commenti Facebook: