Come funziona Wekiwi

Il termine è un mix tra “We”, noi, e “Kiwi”, abbreviazione di Kilowatt. E, al di là del brand prescelto, può esser utile ricordare come si tratti di un nuovo marchio nell’energia online. O, meglio, del primo fornitore di energia elettrica e gas naturale in Italia con un’esperienza di utilizzo completamente digitale. Ma come funziona?

wekiwi
Alla scoperta di Wekiwi, nuovo operatore digitale per gas ed energia elettrica

Nella nota di presentazione della startup si legge come l’obiettivo del nuovo brand sia quello di dare “una connotazione precisa di un’azienda trasparente, aperta e social”, costituendo un operatore smart che abbia come obiettivo quello di promuovere un consumo consapevole dell’energia elettrica.

Numerosi sembrano essere i vantaggi ottenibili mediante la fruizione di Wekiwi. Tra i principali, ad esempio, la possibilità di effettuare un completo controllo autonomo dei consumi mediante un’applicazione che permetterà a ogni utente di conoscere in tempo reale quanto sta spendendo. Molto semplice anche la fase di sottoscrizione del contratto (effettuabile in pochi minuti, via web, senza intermediario o formalità) e la selezione della misura della carica più adatta ai propri consumi.

“L’energia elettrica e il gas vengono considerate commodity a basso valore aggiunto, con scarsa differenziazione del prodotto e dell’offerta. I recenti e veloci cambiamenti nel settore dell’energia, la molteplicità dei diversi operatori sul mercato, hanno disatteso le aspettative dei consumatori che spesso non hanno trovato un riscontro positivo nel cambio di fornitore. Wekiwi vuole proprio invertire questa tendenza, imponendosi sul mercato con prezzi estremamente competitivi e allo stesso tempo cambiando il modo di rapportarsi con il cliente” – spiega ulteriormente la nota societaria.

Scopri le offerte Wekiwi

Per quanto concerne il target di riferimento, chiaro sembra essere il riferimento a un pubblico giovane, una fascia di popolazione maggiormente attenta alle tecnologie e al digitale, sempre connessa (anche in mobilità) e che richiede in misura crescente strumenti e servizi semplici e veloci per poter risparmiare tempo e denaro.

Per quanto infine riguarda il funzionamento di Wekiwi, all’utente sarà semplicemente richiesto di scegliere una carica mensile, stabilendo di conseguenza l’importo delle proprie fatture, da conguagliare con i consumi effettivi. Se si consuma di meno, l’importo non speso sarà riaccreditato. Viene inoltre proposta al cliente la riduzione del numero di fatture (quella quadrimestrale sarà gratuita).

Mediante l’app il cliente potrà inoltre verificare se sta consumando di più o di meno della carica stabilita, gestire la propria fornitura, inoltrare le richieste.

Commenti Facebook: