Come funziona l’abbonamento flat di Amazon

L’abbonamento flat di Amazon, ovvero Kindle Unlimited, che consente di leggere tutto ciò che si vuole tra un catalogo di 700mila titoli (15mila in italiano) a 9,99 euro al mese sta funzionando. Nei primi nove mesi dall’introduzione del servizio, Amazon ha registrato un incremento del tempo di lettura del 40% tra gli utenti, e chi ha attivato il servizio spende il 25% in più di prima nell’acquisto di libri. Ecco come funziona l’abbonamento flat di Amazon.

abbonamento flat amazon
Anche in Italia l'abbonamento di Amazon piace sempre di più

Il vice presidente di Amazon, Russ Grandinetti, ha rilasciato un’intervista esclusiva a La Stampa dove racconta per la prima volta alcune statistiche dell’innovativo abbonamento flat di Amazon ovvero il Kindle Unlimited, avviato l’anno scorso.

A luglio 2014 Amazon ha deciso di introdurre un nuovo modello nell’ambito dell’editoria online, proponendo un abbonamento flat che costa 9,99 euro al mese e che consente di leggere tutto ciò che si vuole tra una selezione di 600mila ebook (15 mila in italiano), ma che dopo la scadenza dell’abbonamento se non si continua a pagare si perdono tutti i libri già scaricati. In realtà l’idea era di una startup inglese, Oyster, ma Amazon in qualità di re del business degli e-book, ha una base utenti incomparabile.

Al momento del lancio di questo nuovo modello, che sbarca in Italia a novembre 2014, c’erano molti dubbi: i lettori avrebbero scelto questo servizio, che consente di leggere illimitatamente mentre si paga, ma poi si perde l’accesso ai libri scaricati? E per Amazon e gli editori, si tratta di un servizio conveniente in Italia?

Come funziona Kindle Unlimited?

Kindle Unlimited è un abbonamento flat che consente ai possessori di un ebook reader Kindle l’accesso illimitato a oltre 15mila titoli in italiano e più di 600mila in totale, da tutti i dispositivi collegati di fronte al pagamento di 9,99 euro al mese.

I titoli disponibili sono contrassegnati dal logo Kindle Unlimited; quando un titolare dell’abbonamento va ai dettagli di un particolare eBook, può cliccare su “Leggi gratis con Kindle Unlimited” e, appunto, leggerlo gratis. Attualmente è possibile fare un periodo di prova gratuito di 30 giorni seguendo questo link.

Se non hai un Kindle reader puoi acquistarne uno su Amazon a partire da 59 euro:

Il nuovo paradigma: libri, musica e tv in streaming

Mentre sarà in vigore l’abbonamento è possibile accedere a tutta la selezione di libri. Se il cliente decide di non rinnovarlo più, perderà l’accesso a tutti gli eBook Kindle Unlimited scaricati. Eventuali segnalibri e le note effettuate nell’eBook restano memorizzati sul proprio account Amazon e si rendono nuovamente disponibile se si decide di continuare l’abbonamento oppure acquistare l’eBook in futuro.

Non è altro che un modello simile alla tv streaming come quello di Sky Online o Infinity, o la musica o video in streaming di Apple iTunes o Spotify, dove il cliente non diventa mai proprietario dei servizi fruiti ma paga per averne accesso. Quando non si paga più, finisce l’esperienza d’uso.
Scopri Sky Online

Il punto è se questo modello trionferà anche nel mondo dell’editoria, dove agli appassionati della lettura piace soprattutto avere l’oggetto fisico e collezionare i libri, pur in formato elettronico. E invece sembra che funziona, e come.

Kindle Unlimited funziona

«In media le persone aumentano il tempo di lettura del 40% rispetto a quanto facevano prima di aver comprato l’abbonamento e spendono il 25% in più in libri», ha confessato Grandinetti alla Stampa, evidenziando la grande soddisfazione di Amazon: «In ogni Paese in cui abbiamo lanciato il servizio, quando le persone comprano l’abbonamento leggono di più dei libri inclusi nell’abbonamento e di quelli da comprare a parte».

«Negli Stati Uniti e nel Regno Unito direi che un romanzo è più venduto digitalmente che in versione stampata» commenta il numero uno di Amazon, ammettendo che «L’Italia sembra abbastanza come il resto d’Europa, anche se è un po’ indietro: noi siamo arrivati più tardi, gli editori sono partiti più tardi». La compagnia di Seattle stima una crescita del 30-40% all’anno del mercato.

«I libri sono la categoria da cui siamo partiti. Ne siamo molto orgogliosi e abbiamo una certa passione per i libri, anche oltre alla misura del volume d’affari», afferma Grandinetti, ammettendo che «I libri sono importanti in un mondo dove tutti i media competono per l’attenzione. I più grandi competitor di Kindle non sono i libri di carta, ma i social media, le altre app».

Commenti Facebook: