Come funziona Curofy

Si chiama Curofy uno dei social network settoriali più interessanti (e utili) degli ultimi tempi. Un social network in stile LinkedIn, che ha come obiettivo principale quello di mettere in collegamento i medici e gli specialisti, potendo dunque creare delle valide sinergie tra tali professionisti. Ma come funziona?

curofy
Curofy, il nuovo social network medico

Nato a Gurgaon sulla base di un’idea di tre studenti di ingegneria, e inizialmente declinata sul turismo medico, Curofy si è rapidamente evoluto fino a diventare uno dei principali strumenti con cui i medici possono interagire e collaborare tra di loro in maniera efficace e riservata, con una semplice connessione Internet mobile.

L’applicazione permette infatti ai medici di poter contattare rapidamente e efficientemente altri dottori situati nello stesso Paese o in altri Paesi del mondo, con la finalità di creare dei valori aggiunti per i propri pazienti: un medico di base potrebbe ad esempio individuare uno specialista che ha affrontato un particolare caso, e avere con lui un contatto via chat (e non solo) per poter disporre di un rapido confronto.

L’app prevede infatti la fruizione di un modulo di condivisione dei contenuti che consente ai medici di poter mettere in sharing i vari casi pratici, notizie e argomenti di discussione con altri specialisti. Il tutto, nella piena sicurezza dei dati, considerato che una delle preoccupazioni principali degli sviluppatori è infatti stato quello di approntare un approccio tecnologico utile per supportare una condivisione sicura delle informazioni del paziente, in conformità con le leggi vigenti nei singoli Stati.

Confronta tariffe Internet mobile

Le utilità di Curofy sembrano tuttavia ben più ampie di quanto finora svelato. Ad esempio, la società ha recentemente riunito un team di dieci specialisti che ha curato le vittime del terremoto in Nepal: medici generalisti e medici specialisti che per sette giorni ha lavorato, in completo volontariato e gratuità, nei villaggi più remoti, riuscendo a curare anche più di 300 pazienti al giorno.

Rimane ora da comprendere quale potrà essere il futuro di Curofy, che ha ottenuto l’apprezzamento dei propri utenti e, contemporaneamente, annoverato una dura concorrenza da parte di altre app che propongono simili piattaforme. Le basi per un ulteriore sviluppo sembrano comunque esserci: non rimane che attendere le prossime novità.

Commenti Facebook: