Come fare un business plan gratis

Ma chi l’ha detto che per fare un business plan servano strumenti di chissà che grado di sofisticazione e consulenze costose di esperti? In rete si trovano numerose informazioni per poter redigere un business plan ben fatto e che risponda ai requisiti necessari. E senza spendere un euro.

business
Il business plan è uno strumento essenziale. Online si trovano molti esempi

Una buona connessione alla base del business plan

Il business plan è uno strumento fondamentale per le aziende. Si tratta di un documento utile sia internamente per avere le idee chiare sugli obiettivi e sulle risorse finanziarie a disposizione. Ma è anche uno strumento fondamentale per poter richiedere finanziamenti. I finanziatori infatti esigono sapere esattamente qual è il modello di business e come verranno impiegate le risorse a disposizione nel breve e nel lungo termine.

Scopri TIM Smart Casa »

Per redigerlo quindi, ci si può affidare a consulenti esperti, ma si può far anche se sé. In questo caso, come per molte altre cose, è utile avere a disposizione buone offerte ADSL o comunque una connessione dall’ufficio o da casa. Questo perché internet rappresenta una fonte inesauribile di informazioni utili sulla redazione, sui punti da chiarire ma anche di modelli sa seguire oltre che casi studio da utilizzare come esempio.

Dove reperire informazioni?

Le migliori informazioni e approfondimenti sono reperibili dal sito del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili oppure attraverso i siti delle Camere di Commercio. Inoltre in alcuni casi si può contare su sportelli dedicati ai neo imprenditori. In questo caso a beneficiarne saranno soprattutto le startup.

Facendo una semplice ricerca sui motori è semplice recuperare anche modelli già pronti da scaricare che contengono già una traccia di ciò che deve essere contenuto. La cosa essenziale è non limitarsi a fare copia e incolla, ma elaborare in maniera corretta e seguendo il principio di trasparenza e chiarezza. Un semplice refuso potrebbe infatti portare il lettore a credere che si tratti di un documento redatto in maniera frettolosa e quindi non veritiero o poco affidabile.

Esistono diversi modelli già pronti che possono rispondere alle aziende più snelle così come quelle più “elaborate” che necessitano quindi di un documento anche più completo.

Scopri Super Absolute Affari »

Cosa deve contenere un business plan

Redigere un business plan gratis è quindi possibile. Nel documento devono essere contenuti:

  • Dati dell’imprenditore e dell’azienda
  • Descrizione del progetto
  • Analisi di mercato

Questi sono i primi punti necessari per dare un inquadramento. A seguire serve approfondire invece:

  • Struttura organizzativa
  • Strategia di marketing
  • Previsioni economico-finanziarie
  • Fonti di copertura investimenti
  • Stato patrimoniale e conto economico

Infine andranno previsti e descritti i Flussi di cassa e si procederà ad includere gli eventuali Allegati. La sua utilità è rivolta anche alla internazionalizzazione aziendale. Infatti il Business Plan rappresenta lo strumento cardine del
“management accounting” (contabilità di direzione). Si tratta di un insieme di principi, tecniche e strumenti impiegati dalle organizzazioni aziendali per:

  • pianificare le strategie, le tattiche e le operazioni future;
  • ottimizzare l’uso delle risorse;
  • misurare e valutare le prestazioni;
  •  ridurre, per quanto possibile, la soggettività del processo decisionale;
  •  migliorare la comunicazione esterna ed interna.

Ulteriori approfondimenti sul business plan

il Business Plan rappresenta lo strumento cardine del management accounting (contabilità di direzione), inteso come insieme di principi, tecniche e strumenti impiegati dalle organizzazioni aziendali per:

  • pianificare le strategie, le tattiche e le operazioni future;
  • ottimizzare l’uso delle risorse;
  • misurare e valutare le prestazioni;
  • ridurre, per quanto possibile, la soggettività del processo decisionale;
  • migliorare la comunicazione esterna ed interna.

Commenti Facebook: