Come fare calcolo assicurazione auto

Per sapere quanto costa l’assicurazione auto devi conoscere i fattori che incidono sul prezzo e seguire i consigli di risparmio che trovi in questa Guida. Come fare il calcolo assicurazione auto in modo facile e veloce? Basta inserire 3 informazioni essenziali nel motore di ricerca preventivi di SosTariffe.it e scoprire le migliori offerte per il tuo profilo di guida. 

Preventivi a confronto. Scopri cosa incide sul prezzo Rca e come risparmiare

Come fare il calcolo assicurazione auto in pochi secondi? Quali sono i trucchi per risparmiare sulla tua nuova polizza? Grazie ai comparatori online scovare una soluzione economica è più semplice: con il motore di ricerca di SosTariffe.it ad esempio, visualizzi tanti preventivi in una sola pagina, in ordine di prezzo, e puoi scegliere tra sola Rca o Rca+garanzie accessorie, per un solo conducente o per tutta la famiglia.

Rimane il fatto che sul costo finale incidono numerosi fattori, e che solo conoscendoli da vicino si può risparmiare direttamente sul calcolo assicurazione auto. In questa Guida vediamo cosa fare affinché il calcolo dei preventivi sia davvero conveniente.
Confronta preventivi RC auto

Fattori che incidono sul calcolo assicurazione auto

Segue l’elenco dei fattori che incidono di più in modo positivo o negativo sul calcolo assicurazione auto, sui preventivi, e i consigli per risparmiare. Si ricorda che nelle Regioni italiane del Meridione le tariffe sono più alte rispetto al Nord (per trovare le assicurazioni più economiche utilizza il comparatore in fondo alla pagina).

1. LA CLASSE DI MERITO

La classe di merito riportata nell’attestato di rischio è il fattore che più incide sul calcolo dell’assicurazione auto. La classe di merito infatti è indice del livello di sinistrosità o di virtuosità del conducente, riprodotto nel sistema Bonus/Malus in una scala che va da 1 a 18, dove la 1° classe indica i conducenti senza sinistri alle spalle, mentre la 18° gli automobilisti che hanno avuto più sinistri con responsabilità.

Purtroppo la classe incide e non poco sul costo totale della polizza, perché “suggerisce” alla compagnia che il cliente è a maggior rischio sinistri.

Esistono 2 soluzioni per rimediare:

  • acquistare una polizza Rca con bonus protetto, in modo da conservare la classe di merito anche in presenza di sinistri ed evitare l’aumento del premio;
  • ereditare la posizione assicurativa più favorevole di un componente del vostro nucleo famigliare, all’acquisto di una nuova auto o moto (anche usata). E’ possibile farlo sfruttando le agevolazioni previste dalla Legge Bersani.

2. LA CILINDRATA DEL VEICOLO

In generale i veicoli di grossa cilindrata e le auto con prezzi di listino esorbitanti, pagano un’assicurazione molto alta, specie quando alla sola Rca base si aggiungono le garanzie accessorie kasko e furto+incendio. La compagnia in questi casi sarà obbligata a risarcire cifre elevate, e l’esito finale del calcolo assicurazione auto è di conseguenza più alto rispetto a quello di una normale berlina.

3. L’ETA DEL CONDUCENTE

I soggetti che pagano di più l’Rca sono i neopatentati, per la loro inesperienza alla guida, e le persone che hanno superato i 60 anni di età, a causa della presunta diminuzione dei riflessi. Per risparmiare, anche in questo caso, si consiglia di sfruttare i benefici della Legge Bersani e valutare la successione in una classe di merito più economica.

I neopatentati ad esempio, inseriti in automatico nella costosa 14°classe, guadagnerebbero con la Legge Bersani una 1° classe (n.b. una 1° classe da neopatentato è comunque più costosa di una 1° classe attribuita ai conducenti esperti).

4. LA SCELTA DELLE GARANZIE ACCESSORIE

Quando si sfruttano i comparatori per ottenere diversi preventivi Rc auto in un click, non bisogna mai dimenticare che l’aggiunta di garanzie accessorie Rca fa lievitare la tariffa, ecco qualche esempio:

  • chi non possiede un garage privato e acquista la garanzia furto-incendio, pagherà di più rispetto ad un cliente con garage, in ragione delle maggiori probabilità che l’evento dannoso si verifichi e che la compagnia lo debba risarcire;
  • chi sceglie la guida esclusiva risparmia rispetto a chi opta per l’Rca con diversi conducenti, perché diminuiscono le probabilità che il sinistro di verifichi. Oltretutto, nelle polizze con più conducenti, viene considerata per il calcolo assicurazione auto l’età e la classe di merito di tutti i soggetti e ciò contribuisce all’aumento della tariffa.

Come ottenere diversi preventivi assicurazione auto in un click

Individuati i fattori che più incidono sul prezzo Rca, vediamo come fare il calcolo assicurazione auto in pochi secondi:

  • collegati al comparatore Rc auto di SosTariffe.it cliccando sul bottone in fondo;
  • inserisci nelle apposite sezioni del motore di ricerca targa, marchio, modello, data di immatricolazione del veicolo, i dettagli della vecchia assicurazione (scadenza, classe di merito raggiunta) e le tue generalità;
  • inizia il confronto preventivi e individua la tariffa più bassa, in cima all’elenco, o scegli fra diverse combinazioni di Rca+garanzie accessorie nella pagina che appare;
  • acquista la tua nuova polizza o inserisci la tua email per salvare il preventivo e recuperare l’offerta in seguito.

Confronta assicurazioni auto

Commenti Facebook: