Come difendersi da chi vuole rubare password Facebook?

I furti di identità sono uno dei principali pericoli che gli utenti dei social network corrono quotidianamente. Difenda pertanto fondamentale cercare di capire come difendersi da chi vuole rubare password Facebook, e intraprendere un percorso di tutela che vi metterà in una posizione di riparo rispetto alle minacce di frode. Come fare?

Qualche trucco per proteggere la propria identità sul social
Qualche trucco per proteggere la propria identità sul social

Per comprendere come difendersi da chi vuole rubare password Facebook è innanzitutto importante capire che esistono numerosi modi con cui i pirati informatici riescono a captare le vostre chiavi di accesso. Uno dei più diffusi è il contatto via e-mail: il pirata si fingerà appartenente allo staff del social network e, attraverso un messaggio di posta elettronica, inviterà l’utente a collegarsi su un sito web che replicherà la grafica di Facebook, e in cui sarà richiesto di digitare la password utilizzata sul social network di Mark Zuckerberg.

Evitare di ricevere queste email è piuttosto difficile. Un buon metodo per porsi al riparo è tuttavia quello di rendere privato il proprio indirizzo di posta elettronica su Facebook. Attraverso le opzioni di funzionamento del proprio gestore dell’account di posta elettronica (ad esempio, Gmail) sarà inoltre possibile fare in modo che i potenziali messaggi di spam vengano filtrati.

Confronta offerte ADSL

Non solo. Un consiglio di buona pratica è quello relativo all’attivazione delle apposite misure di protezione che sono presenti sul social network, grazie alle quali sarà possibile essere avvisati per ogni accesso non autorizzato al proprio account. Sarà sufficiente collegarsi con la propria ADSL casa al web, recarsi nella pagina delle impostazioni dell’account, selezionare la voce “Protezione” dalla barra laterale di sinistra, attivare le funzioni di Notifiche di accesso, e confermare i cambiamenti avvenuti.

Si tenga inoltre conto che esistono ben altri metodi con cui un pirata informatico potrebbe rubare le password di un account su Facebook. Ad esempio, un hacker potrebbe riuscire a violare le chiavi di sicurezza di un sito Internet in cui è iscritto il malcapitato, trovare la password che ha utilizzato per iscriversi in tale sito Internet e provare ad usarla per accedere al proprio account Facebook (considerato che molti utenti utilizzano la stessa password su diverse piattaforme). Proprio per questo motivo è fondamentale cercare di differenziare le proprie password, utilizzandone una diversa per ogni sito Internet a cui ci si iscrive e, soprattutto, sui social network frequentati.

Un ulteriore metodo utilizzato dai pirati informatici per poter rubare la propria password su Facebook è quello di installare nel computer della vittima un keylogger, un piccolo software che può memorizzare tutto quello che viene digitato sulla tastiera. In questo modo, una volta avuto accesso a Facebook attraverso la password, la stessa verrà inviata all’hacker. Per proteggersi contro simili evenienze sarà sufficiente installare un buon antivirus e antikeylogger, controllando periodicamente il proprio computer con specifici programmi antimalware.

Infine, sempre in tema di come difendersi da chi vuole rubare password Facebook, ricordiamo che è fondamentale cercare di cambiare frequentemente la password utilizzata per avere accesso al social network. Per far ciò sarà sufficiente collegarsi alla pagina con le impostazioni di profilo, cliccare su “Modifica” vicino alla voce “Password” e digitare quindi la propria password attuale seguita (per due volte) dalla nuova parola chiave che si vuole utilizzare d’ora in poi per poter accedere all’account.

Si noti che all’interno della stessa pagina sarà possibile modificare il proprio indirizzo email principale, cliccando su “Modifica” vicino a “E-mail”, e ridigitando dunque l’indirizzo di posta elettronica che si vuole finalmente associare al proprio profilo di Facebook. Cliccando sul pulsante “Salva modifiche” e sul link di conferma spedito alla casella di posta elettronica, sarà dunque possibile formalizzare l’operazione. A transazione completata, sarà possibile impostare il nuovo indirizzo email come riferimento principale per le comunicazioni di Facebook, in sostituzione della vecchia casella di posta.

Commenti Facebook: