Come deve essere una Città Smart

Si parla spesso di “Città Smart”, le cosiddette “città intelligenti”, che consentono a chi ci vive di migliorare al massimo la propria esistenza sfruttando le risorse economiche, infrastrutturali, sociali, ambientali e tecnologiche. Vediamo quindi quali sono le caratteristiche che devono verificarsi per definire tale una località. Due esempi tipici di questa realtà li possiamo riscontrare a Memphis, negli Stati Uniti, e a Saragozza, in Spagna.

Vivere in una Smart City ha notevoli vantaggi per i cittadini

Le Città Smart, ovvero le cosiddette “città intelligenti”, sono un tema di cui si discute sempre più spesso e che affascina molte persone per la capacità di migliorare la vita dei residenti. In queste situazioni la popolazione è in grado di sfruttare le varie risorse a disposizione. Questo consente di realizzare uno sviluppo economico sostenibile e di migliorare in modo evidente l’esperienza quotidiana delle persone.

Per rendere una Città Smart è fondamentale poter contare su una connessione Internet efficiente. Qui di seguito puoi trovare maggiori informazioni sulle offerte ADSL fornite dai vari operatori disponibili:

Confronta le tariffe ADSL

Città Smart – Definizione e vantaggi

Far diventare una Città Smart è un’operazione che sta diventando sempre più diffusa e apprezzata per i vantaggi che possono derivare a chi ci vive e a chi frequenta queste realtà saltuariamente. I big data possono inoltre dare un importante contributo in ambito economico.

Nel momento in cui si ha la possibilità di contare su numerose quantità di informazioni a cui sarà possibile accedere grazie ai dispositivi fissi e mobili potranno inevitabilmente essere messi a disposizione nuovi servizi. Le opportunità potranno essere diverse, sia in modo gratuito sia attraverso il pagamento di un importo più o meno elevato, ma con una conseguenza non da poco: aumentare il livello di benessere di tutti.

Sono sempre più numerose le persone che amano navigare in rete in modalità Internet Mobile sfruttando le varie offerte predisposte dagli operatori. Consultando il comparatore di SosTariffe.it puoi individuare quella più adatta alle tue esigenze:

Confronta le offerte Internet Mobile

Operazioni da compiere per avere una Città Smart

Una Città Smart è l’esempio più concreto di come la tecnologia possa avere risvolti positivi nella nostra vita quotidiana. L’utilizzo dei big data deve avvenire però in modo razionale.

E’ innanzitutto necessario pensare quale sia l’ambito in cui si vuole lavorare. La scelta può essere ampia: si va dalla gestione del traffico alla riduzione di inquinamento e spese previste per il riscaldamento, dal miglioramento del livello di sicurezza alla cura delle malattie.

Successivamente può essere utile cercare di rintracciare esempi simili e adattarli il più possibile alla realtà in cui si vuole operare. Si devono poi rintracciare quali dati e servizi utili allo scopo sono già presenti (dati comunali, ISTAT, ASL, Polizia, etc. ) nel territorio.

Questa operazione è fondamentale per valutare al meglio gli obiettivi prefissi. Non si deve però dimenticare di pianificare quali siano le spese richieste e i benefici che si pensa di poter ottenere. Importante anche rilevare i misuratori, uno strumento necessario per verificare in modo tangibile quali siano i reali benefici raggiunti.

Città Smart – Gli esempi di Memphis e Saragozza

Nella realtà attuale è già possibile ritrovare due esempi di Città Smart particolarmente interessanti.

Rilevante infatti è quanto fatto a Memphis, negli Stati Uniti, per combattere il più possibile la criminalità presente in varie zone del territorio. A sorpresa, però, non si è deciso di farlo incentivando i controlli. Le forze dell’ordine, infatti, ormai da qualche tempo utilizzano pratiche di analytics, ovvero elaborazioni sviluppate analizzando numerosi dati a disposizione. I reati sono stati ridotti addirittura del 24%.

A cosa è servito questo modo di procedere? Gli agenti hanno osservato con attenzione quali siano i giorni , le fasce orarie e gli ambienti in cui preferiscono operare maggiormente i delinquenti. Non sono stati trascurati fattori importanti come le condizioni del tempo e i periodi di vacanza scelti dai residenti. Questo ha così permesso di muoversi con largo anticipo e di venire in aiuto in modo concreto alla popolazione.

A Saragozza, in Spagna, si è invece deciso di operare per ridurre il traffico, un problema che da tempo affliggeva gli abitanti della città iberica. Qui sono stati installati numerosi sensori con l’obiettivo di tenere sotto controllo in tempo reale le strade in cui il numero di auto era maggiore e in quali momenti della giornata. Questo ha permesso di scegliere in quali zone deviare i veicoli a seconda degli orari e di possibili eventi quali spostamenti dei pendolari, manifestazioni di protesta e iniziative varie.

Contare su una Città Smart potrà essere inoltre uno strumento utile per tentare di uscire da una crisi che coinvolge ancora milioni di persone nel mondo. Le amministrazioni pubbliche sono quindi chiamate a svolgere un ruolo attivo per mettere i dati a disposizione di cittadini, aziende e privati pronti a sfruttarli per creare un beneficio tangibile. La tecnologia non è quindi sufficiente se non ci sono persone in grado di capire realmente quali siano i reali bisogni della popolazione da soddisfare.

Commenti Facebook: