Come assicurare un veicolo per la tua azienda

La tua azienda è dotata di un parco veicoli con autisti ed hai bisogno di assicurare veicolo, merce e persone? Sei un libero professionista autotrasportatore alla ricerca della migliore soluzione per una R.C. Autocarro? Ecco una guida utile che svelerà i segreti per trovare le condizioni assicurative più convenienti.

Le polizze assicurative per camion, furgoni, tir e suv

A chi si rivolgono le polizze per autocarro

Con la dicitura “autocarro” ai sensi del Codice della Strada, si intende un veicolo destinato al trasporto di cose e delle persone addette all’uso o al trasporto delle cose stesse. Rientrano in questa categoria i veicoli commerciali guidabili con patente B come fiorini, autocarri, camion (sotto i 35 q.l.) furgoni e piccoli furgoni di varia misura. Tale definizione comprende anche altre tipologie di veicoli – tra i quali sono ricomprese anche le Jeep, i Suv e le auto dotate di cassone tradizionalmente destinati al trasporto di persone – con una portata maggiore rispetto alle normali auto.

A quanto ammonta il premio assicurativo per un autocarro?

Innanzitutto il calcolo del premio assicurativo per un autocarro non tiene conto della cilindrata del veicolo (come avviene per la normale RC auto) ma della sua portata (che viene misurata in quintali trasportati); in secondo luogo quasi mai una R.C. per autocarro copre i danni che possono subire le persone trasportate (a meno che non si attivi una specifica estensione della polizza), per questo occorre scovare le polizze aggiuntive e le estensioni che fanno al caso vostro.

Confronta assicurazioni auto

Le forme di tutela per danni a terzi, come o persone

La classica RC auto  garantisce il risarcimento assicurativo per i danni provocati dall’autocarro a terzi: si tratta di un rimborso fino ai massimali differenziati indicati nella polizza stipulata per i danni provocati dal veicolo a persone o cose. Alla R.C.A possono (e nella maggior parte dei casi, come per la R.C. auto è doveroso) essere abbinate le seguenti polizze:

–   Responsabilità civile nei confronti dei trasportati per assicurare i danni delle persone trasportate dal veicolo esclusi il guidatore e i suoi familiari (è questo il caso di un furgoncino destinato al trasporto persone – ad esempio lavoratori o turisti );

–  Garanzia Traino-rimorchio per tutelarsi dai danni causati dal rimorchio in fase di movimento;

–  Garanzia Carico e Scarico contro i danni causati involontariamente dal veicolo durante le fasi di carico e scarico esclusi i danni sùbiti dal carico del veicolo (tale polizza può rivelarsi molto utile tanto per i lavoratori autonomi quanto per le società dotate di parco veicoli);

Garanzia di Responsabilità Civile per il fatto di un figlio minore con copertura dei danni causati a terzi per guida illecita dei figli minori;

La tutela del solo veicolo commerciale

Se intendete solamente proteggere il vostro autocarro, valgono pressoché le polizze aggiuntive e le estensioni previste per la normale RC auto. Stiamo parlando della polizza furto-incendio e della garanzia cristalli, che coprirà il rimborso delle spese in caso sottrazione, di infrangimento dei vetri laterali, del lunotto posteriore e del parabrezza.

Il caso dell’ autocarro assicurato intestato ad una Azienda

Per quanto riguarda i lavoratori subordinati, è bene sapere che la copertura assicurativa stipulata dall’azienda con la relativa compagnia copre spesso solamente i danni (o gli infortuni) che si sono verificati durante l’orario lavorativo; ciò significa che in caso di sinistro avvenuto al di fuori della fascia oraria prevista dal contratto di lavoro subordinato non verrà riconosciuto alcun danno.

L’assicurazione giusta per le società dotate di in parco veicoli

Oltre alle normale R.C. per autocarri, alle polizze aggiuntive ed estensioni sopra descritte, esiste una forma di tutela specifica per le società dotate di parco veicoli con autisti, come quella prevista da Allianz: Il suo nome è “InContatto”.

Questo tipo di polizza prevede l’istallazione di un dispositivo satellitare su ogni veicolo facente parte della “flotta-parco”, un marchingegno in grado di comunicare i dati di viaggio direttamente dalla piattaforma telematica della polizza rendendoli disponibili in un’area riservata del sito.

Solitamente, il sistema di polizza e di gestione telematica destinato alle imprese dotate di un parco veicoli prevede:

– La localizzazione ed il tracking dei veicoli per conoscere e gestire in tempo reale i movimenti e monitorare gli itinerari e gli intervalli di percorso;

Il monitoraggio delle informazioni di viaggio per conoscere i tempi di percorrenza, la velocità e i chilometri effettuati;

Una reportistica dettagliata sull’effettivo utilizzo del mezzo;

 L’ assistenza stradale satellitare con soccorso d’emergenza automatico in caso di incidente con eventuale invio di autista sostitutivo;

Allarme furto con localizzazione satellitare in caso di spostamento non autorizzato dell’autocarro ed assistenza stradale in caso di sinistro o guasto garantita;

Le società dotate di parco veicoli che decidono di optare per una assicurazione satellitare potranno inoltre scegliere il tempo del monitoraggio, che potrà essere full-time (24 h su 24 – 7 giorni su 7), dal lunedì al venerdì oppure richiesto appositamente per esigenze mensili. La polizza a gestione telematica è la soluzione ideale per quelle imprese dotate di un elevato numero di veicoli in circolazione, in quanto consente un controllo effettivo sull’attività lavorativa dei dipendenti ma anche di ottenere un pronto intervento in caso di necessità.

Confronta preventivi RC auto

Commenti Facebook: