Come andare in vacanza gratis grazie ai fondi INPS

Per l’estate 2017 i giovani studenti potranno andare in vacanza gratis grazie ai fondi INPS. Stiamo parlando del Bando Estate Inpsieme 2017. C’è tempo fino al 16 marzo per presentare la domanda. I soggiorni hanno finalità di studio e hanno durata differente e si svolgeranno sia in Italia che all’estero (in Europa). Il contributo INPS comprende una serie di spese e se ne può beneficiare a determinate condizioni.

Viaggi studio gratuiti con Bando Estate Inpsieme 2017
Viaggi studio gratuiti con Bando Estate Inpsieme 2017

Andare in vacanza gratis grazie ai fondi INPS? Si può fare. L’istituto previdenziale offre, infatti, la possibilità per gli studenti più giovani di usufruire di un soggiorno studio estivo gratuito, sia in Italia che all’estero (in Europa).

Sono ben 11900 i soggiorni in Italia e quasi il doppio, ossia 22450, quelli all’estero messi a disposizione dall’INPS attraverso il Bando Estate Inpsieme 2017.
Sono due distinti bandi per i soggiorni in Italia e per quelli all’estero.

In cosa consiste la vacanza gratis INPS?

Il beneficio offerto da INPS consiste in un finanziamento differenziato, a seconda che il soggiorno si svolga in Italia piuttosto che all’estero, ma anche a seconda della durata del soggiorno.

Nel primo caso, l’INPS erogherà un contributo economico fino a 800 euro, per soggiorni di 8 giorni e 7 notti, e di 1400 euro, per quelli 15 giorni e 14 notti.

Per i vincitori del bando per la vacanza studio all’estero, invece, il contributo sarà massimo di 2400 euro, per soggiorni della durata di 15 giorni e 14 notti, e di 4000 euro, per i soggiorni della durata di 4 settimane.
Compara le migliori offerte di assicurazione viaggi online

Il contributo INPS è destinato a coprire totalmente o parzialmente il costo di un unico pacchetto riferito ad una vacanza o
soggiorno studio estivo, comprende spese di alloggio, di viaggio, transfert, spese di vitto, attività di studio, ricreative e sportive, e copertura assicurazione viaggio.

Per quanto riguarda i giovani disabili o invalidi sono previste disposizioni particolari che permettono assistenza continua da parte di personale qualificato, o in alternativa la partecipazione di parenti entro il terzo grado del beneficiario, con costi a carico dell’Istituto.

Chi può beneficiare della vacanza gratis con i fondi INPS

Le condizioni e le categorie di soggetti ammessi a partecipare al Bando Estate Inpsieme 2017 sono indicate sullo stesso bando, pubblicato sul sito dell’INPS.

Possono partecipare al bando i figli, anche orfani ed equiparati:

  • di dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • di pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici;
  • di iscritti alla Gestione Fondo IPOST;
  • di assistiti IPA (Istituto di Previdenza e Assistenza per i dipendenti di Roma Capitale).

che siano iscritti, all’atto di presentazione della domanda, alle classi seconda, terza, quarta e quinta di una scuola primaria o ad una qualunque classe della scuola secondaria di secondo grado.

Sono ammessi, inoltre, gli iscritti di qualunque classe della scuola secondaria di secondo grado, se disabili secondo l’articolo 3, commi 1 e 3, della legge 104/92, o se invalidi civili al 100%.
Confronta le offerte di assicurazione viaggi

Presentazione della domanda: c’è tempo fino alle ore 12 del 16 marzo

I tempi per presentare la domanda per ottenere la vacanza gratis grazie ai fondi INPS sono un po’ stretti. Infatti il termine scade il prossimo giovedì 16 marzo, alle ore 12. Quindi è il caso di non perdere tempo e preparare quanto necessario per presentare la domanda.

Innanzitutto, prima di compilare la domanda, occorre essere iscritti nella banca dati come “richiedenti” della prestazione. Se non si è ancora iscritti, occorre fare apposita richiesta scaricando l’apposito modulo dal sito Inps.it, compilandolo e presentandolo alla Sede Provinciale INPS competente per territorio.

assicurazioni viaggiA questo punto può essere presentata la domanda di partecipazione al Bando Estate Inpsieme 2017. La richiesta va trasmessa attraverso il sito dell’INPS e non è contemplata la possibilità di invio in formato cartaceo.

Per farlo occorre che il richiedente – se non ne sia già in possesso – si munisca del codice PIN dispositivo INPS, che può essere richiesto online, contattando il numero verde 803 164 oppure recandosi ad uno sportello INPS.

In caso di particolari difficoltà nell’utilizzo della procedura telematica, l’INPS concede la possibilità inviare la domanda tramite il servizio di Contact Center al numero 803164 gratuito da telefono fisso e 06164164 a pagamento da rete mobile (secondo la tariffe del proprio operatore).

Nella compilazione della domanda occorre fare attenzione a non omettere di indicare la durata del soggiorno prescelto, altrimenti si subisce l’esclusione. Possono essere indicate entrambe le tipologie di soggiorno, purché si indichi una preferenza tra le stesse.

Inoltre occorre indicare l’eventuale condizione di disabilità, invalidità civile o le certificazioni BES o DSA del candidato.

Insieme alla domanda occorre presentare l’attestazione ISEE riferita al nucleo familiare del candidato. Infatti la determinazione della graduatoria è condizionata anche dalla situazione economica equivalente nel nucleo familiare d’appartenenza dei singoli candidati.

Pertanto è necessario che colui che richiede la partecipazione al bando, al momento della presentazione della domanda, abbia presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell’ISEE ordinaria o ISEE minorenni con genitori non coniugati e non conviventi.

La richiesta non può essere presentata dai candidati (che nel bando sono definiti “beneficiari”), ma dal genitore, di chi ne fa le veci o dal tutore.

Infatti è stabilito che la richiesta può essere effettuata dai seguenti soggetti:

  • il titolare del diritto in qualità di genitore del beneficiario;
  • il coniuge del titolare, in caso di titolare deceduto e senza diritto alla pensione di reversibilità del coniuge stesso, in qualità di “genitore superstite” e il coniuge del titolare decaduto dalla responsabilità genitoriale, in qualità di “genitore richiedente”;
  • l’altro genitore, ancorché non coniugato con il titolare del diritto, in caso di decesso di quest’ultimo o in caso di titolare del diritto decaduto dalla responsabilità genitoriale;
  • il tutore del figlio o dell’orfano del titolare del diritto.

Formazione e pubblicazione graduatorie Bando Estate Inpsieme 2017

Le graduatorie per le vacanze studio gratis INPS saranno pubblicate entro l’11 aprile 2017. La loro formazione terrà conto di diversi criteri.
Per prima cosa sarà data priorità assoluta agli studenti disabilità e invalidi civili al 100%.

Verrà quindi dato peso al merito scolastico e si terrà conto delle certificazione attestante bisogni educativi speciali (BES) o disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) rilasciata dalla ASL competente.

Infine l’ultimo criterio utile ai fini della formazione delle graduatorie è quello relativo al valore ISEE 2017.
Risparmia con le assicurazioni viaggio online

Commenti Facebook: