Collegare PC a TV: gli errori più comuni

Collegare il pc alla tv è relativamente facile. L’importante è non incorrere in errori banali. Con poca fatica si potrà facilmente sfruttare il segnale video del pc e poter godere dei migliori video, film e qualsiasi altro contenuto in tv, con la comodità di uno schermo più grande. E’ l’ideale se si possiede un abbonamento ad un servizio streaming tv  e si possiede una tv full HD. Vediamo come collegare i dispositivi senza intoppi.

tv
Scegliere il giusto cavo per collegare pc e tv.

Se possedete un abbonamento ad un servizio di tv streaming e volete godervi la miglior visione attraverso uno schermo di una tv, allora quello che dovrete fare è prevedere il collegamento attraverso cavi. Il loro costo è contenuto. Basta scegliere quelli giusti. La cosa fondamentale infatti è semplicemente quella di evitare acquisti errati. L’errore comune è infatti di acquistare cavetteria inutile o sbagliare tra connettori maschio e femmina.

HDMI per collegamenti di alta qualità

Sfruttare un cavo HDMI è il modo più semplice per collegare i dispositivi. In commercio ce ne sono di vari tipi. Cercando online potrete trovare ottime offerte:

Questo tipo di cavo, facile da riconoscere per via del suo connettore piatto permette di trasferire video e audio con un unico cavo. Vi consigliamo di acquistare cavi  HDMI 1.4 o HDMI 2.0 che rispettano standard superiori e gestiscono collegamenti tra dispositivi di ultima generazione.

Seppur la qualità del segnale (visto che non è compresso) sia molto elevata e quindi questo cavo sia quello più consigliato, potreste dover ricorrere ad altri per questioni varie. Tra queste la mancanza della presa HDMI o il fatto che possediate già altri cavi a casa.

S-Video o VGA, buoni alleati

Il cavo “S-Video” è quello che si presenta come uno spinotto rotondo con tanti pin. Esistono adattatori Scart compatibili con le tv più datate. Questi sono facilmente reperibili online:

E’ proprio la compatibilità con apparecchiature più datate a rappresentare il maggior vantaggio. Questa presa è sicuramente presente anche nei pc più anziani così come le tv posseggono sicuramente almeno una presa Scart. Diverso discorso è da fare per l’audio. Questi cavi non sono in grado di gestire l’audio che dovrà essere gestito mediante altro cavo da collegare alla presa ausiliare.

Il VGA è molto simile. Facile da riconoscere in quanto si presenta come un grosso spinotto dotato di piccole viti usato solitamente per attaccare il monitor al pc. Tutti i PC  lo supportano così come buona parte dei televisori. Come l’S-Video, non è in grado di supporta i flussi audio e deve essere associato ad un ulteriore cavo.

Senza cavi, ma per pochi

Gestire cavi può essere noioso ed esteticamente poco attraente. In soccorso arriva la tecnologia Wi-fi. Tra i vari modo con cui collegare PC e televisore in modalità wireless c’è Chromecast. Si presenta come una sorta di chiavetta che va collegata alle porte HDMI e Usb del televisore.  Può gestire l’invio del flusso da smartphone e tablet oltre che naturalmente pc. L’output è molto simile a quanto si realizza con il Full HD (senza lag ovvero ritardi evidenti).

L’apparecchio è in questo caso venduto direttamente da Google ad una cifra di poco meno di 40 euro. Per funzionare è necessario essere dotati di un segnale internet Wi-fi in casa. Se siete intenzionati a dotarvi di ADSL vi suggeriamo Fastweb che regala anche il modem con le sue offerte.

Con Fastweb il modem è in regalo

Commenti Facebook: