Codici avvia class action contro Samsung

L'associazione dei consumatori Codici ha avviato una class action nei confronti di Samsung, "rea" - secondo quanto afferma l'organizzazione - di aver dichiarato delle memorie superiori a quanto in realtà introdotto all'interno dei prodotti della compagnia sudcoreana.

Codici avvia class action contro Samsung

“A fronte dei 4 gigabyte di memoria garantita sul sito dell’azienda, il primato del differenziale negativo spetta al modello XCover 2 e al Mini 2 di Samsung, che dispongono al primo avvio solo di 0,9 gigabyte di memoria, ossia meno di un quarto rispetto a quanto dichiarato. In questa triste classifica seguono poi il modello Young, che dispone di 1,3 gigabyte, ossia di circa un terzo di quanto promesso, e subito dopo l’XCover (47% disponibile), il Core Plus (50%), l’Ace II (54%), l‘S III mini (53%), l’S4 (55%), l’S5 (71%) e il Tab 3 (70%)” – spiegano da Codici.

Confronta offerte Telefonia mobile»

L’associazione per la tutela dei diritti dei consumatori, richiede dunque un risarcimento per tutti quegli utenti che hanno acquistato dispositivi di telefonia mobile e tablet, per i quali veniva dichiarato un quantitativo di memoria disponibile che non corrisponde a quanto realmente dichiarato dall’azienda.

Una pratica che – prosegue Codici – sarebbe già stata censurata dall’Antitrust, che l’avrebbe definita “contraria alla diligenza professionale e idonea, mediante la diffusione di informazioni fuorvianti e l’omissione di informazioni rilevanti, a falsare in misura apprezzabile il comportamento economico del consumatore medio”.

Si attende ora una replica da parte di Samsung…

Commenti Facebook: