Co-siting: meno costi per la rete, più qualità

In questi mesi 3 Italia sta rinegoziando i contratti di locazione dei siti dove sono installate le antenne UMTS di 3, anche a seguito dell’accordo di co-siting siglato la scorsa estate con Tim.

Si tratta di un’operazione che lascia, al proprietario del sito su cui è collocata l’antenna 3, la possibilità di scegliere se guadagnare meno dall’affitto, ma per un periodo più lungo (3 propone infatti una proroga del rapporto) oppure rinunciare a tali ricavi(in tal caso l’antenna, grazie agli accordi di co-siting, può essere spostata).

Sono già stati individuati i primi 300 siti da dismettere tra quelli i cui proprietari non hanno accettato la rinegoziazione del contratto e nelle prossime settimane le prime antenne saranno spostate.

I risparmi ottenuti permetteranno, anche grazie all’arrivo della rete 3G di nuova generazione, di investire ulteriormente in copertura e qualità della rete nel corso dei prossimi mesi

esi 3 Italia sta rinegoziando i contratti di locazione dei siti dove sono installate le antenne UMTS di 3, anche a seguito dell’accordo di co-siting siglato la scorsa estate con Tim.

Si tratta di un’operazione che lascia, al proprietario del sito su cui è collocata l’antenna 3, la possibilità di scegliere se guadagnare meno dall’affitto, ma per un periodo più lungo (3 propone infatti una proroga del rapporto) oppure rinunciare a tali ricavi(in tal caso l’antenna, grazie agli accordi di co-siting, può essere spostata).

Sono già stati individuati i primi 300 siti da dismettere tra quelli i cui proprietari non hanno accettato la rinegoziazione del contratto e nelle prossime settimane le prime antenne saranno spostate.

I risparmi ottenuti permetteranno, anche grazie all’arrivo della rete 3G di nuova generazione, di investire ulteriormente in copertura e qualità della rete nel corso dei prossimi mesi

Commenti Facebook: