Classi di merito assicurazione: possibili novità in arrivo

Tra le modifiche al Codice delle Assicurazioni in discussione al Governo, rientrano anche possibili aggiustamenti al sistema classi di merito. Pare che il Consiglio dei Ministri voglia introdurre nel Ddl concorrenza l’obbligo di non discriminazione da parte delle compagnie di assicurazione per i nuovi clienti. Per mantenere i vecchi assicurati infatti, le compagnie offrono a questi ultimi sconti e promozioni maggiori rispetto a quelle applicate ai clienti in ingresso. 

Offerte assicurazioni per i nuovi clienti. Ddl Concorrenza e obbligo di non discriminazione

Nel Ddl Concorrenza in discussione al Governo potrebbero essere introdotte norme per la non discriminazione fra clienti dell’assicurazione nell’ambito del sistema classi di merito. Le assicurazioni talvolta, per mantenere la fedeltà dei vecchi clienti, offrono a questi  sconti e promozioni molto vantaggiose, mentre i nuovi arrivati, in caso di prima polizza, si vedono applicare benefici minori.

Il decreto che modificherà il Codice delle Assicurazioni Private dunque, non riguarderà solo il risarcimento in forma specifica e la possibilità di ottenere sconti sul premio con l’istallazione di scatole nere: anche il collaudato sistema delle classi di merito subirà qualche modifica. La notizia, inedita, è arrivata questa mattina dal web magazine La Legge è Per Tutti.

Perché il Governo è intenzionato ad intervenire sul tema? Il motivo è semplice: obbligando l’assicurazione a garantire, nel sistema classi di merito Rc auto, le stesse condizioni a tutti gli assicurati (a parità di rischio), senza discriminazione in base alla durata del contratto, si migliora la mobilità dei clienti e la concorrenza tra assicurazioni.

A questo scopo era servita anche l’abolizione del tacito rinnovo dell’assicurazione, in base alla quale dal 1° gennaio 2013, automobilisti e motociclisti possono cambiare Rca alla scadenza del contratto senza formale disdetta. L’unico onere è rispettare il periodo di tolleranza di 15 giorni (non valido per le polizze inferiori all’anno). Nell’ambito di questo termine è possibile consultare le offerte assicurazioni e cambiare compagnia, superato lo stesso invece, si andrà incontro a sanzioni.
Confronta preventivi RC auto

Commenti Facebook: