Cavo di rete, guida alla scelta

Il cavo ethernet è fondamentale per collegare il computer ad altri dispositivi come stampanti, router, switch, scanner ecc. Il prezzo basso di questi cavi nasconde in realtà differenze sostanziali. Ecco i consigli per capire le differenze tra un cavo di rete e l’altro e come scegliere quello giusto.

ethernet
I cavi ethernet sono di diversi tipi. Ecco come sceglierli

Il cavo ethernet è un cavo caratterizzato da un connettore RJ45 che permette di collegare un dispositivo di rete. Questa presa è sempre presente in tutti i cavi che differiscono piuttosto per altre caratteristiche.

Composizione del cavo ethernet

L’interfaccia fisica che si trova all’estremità del cavo è l’RJ45. Questo è il pezzo che fisicamente garantisce il contatto tra i diversi apparecchi. Il connettore è composto da 8 posizioni e 8 contatti, detti pin, da utilizzare per varie applicazioni. I doppini si distinguono per i differenti colori identificativi. Questi sono:

  • blu (un cavo colorato pieno e un cavo a strisce),
  • arancione (un cavo colorato pieno e un cavo a strisce),
  • verde (un cavo colorato pieno e un cavo a strisce),
  • doppino ocra (un cavo colorato pieno e un cavo a strisce).

La schermatura è importante ma non sempre garantita in modo sufficiente. Quindi questo elemento è indispensabile se di vuole acquistare un cavo di qualità.

Quali tipi esistono? 

I cavi di rete possono essere sostanzialmente di due tipi a seconda della disposizione dei cavi di rame interni:

  • dritti nel caso in cui la disposizione dei cavi sia la stessa ai due capi del cavo Ethernet (standard EIA/TIA 568A ed EIA/TIA 568B). Sono usati per collegare un dispositivo di rete (stampante, router o uno switch al computer;
  • cavi incrociati o crossover nel caso in cui i cavi dei quattro doppini siano incrociati alle estremità (in questo caso l’unico standard è EIA/TIA 568A/B). Sono utilizzati per connettere direttamente tra di loro due PC.

Anche il tipo di schermatura fa la differenza:

  • Cavo UTP (Unshielded Twisted Pair, “doppino non schermato”): è considerato il più classico dei cavi Ethernet. E’ flessibile e non ha schermatura;
  • Cavo FTP (Foiled Twisted Pair, “doppino avvolto”): ha una schermatura singola;
  • Cavo STP (Shielded Twisted Pair, “doppino schermato”): ha una doppia schermatura, è meno flessibile degli altri.

Il materiale usato per i cavi ethernet sono anche in questo caso diversi e distinti per categoria.

  • Categoria 3 e Categoria 4 non sono più in commercio;
  • Categoria 5 non più in commercio;
  • Categoria 5e CCA caratterizzati da cavi in lega di alluminio e rame;
  • Categoria 6 garantisce l’azzeramento degli errori di connessione e minor “rumore”. Sono ideali per l’utilizzo domestico;
  • Categoria 6e rappresenta una miglioria rispetto al precedente in quanto vengono sfruttate frequenze di lavoro sino a 500 megahertz ed è testato per inviare dati ad una velocità di 1 gigabit sino a 100 metri di distanza;
  • Categoria 7 lavora con frequenze di 600 megahertz ed è supportato da una doppia schermatura (inoltre supporta gli standard 10BaseT, 100BaseT e 1000BaseT). I cavi di questo tipo sono ideali per connessioni delle aziende.

Il cavo ethernet trasporta il segnale elettrico da un apparecchio all’altro riuscendo a trasportare una grande mole di dati in tempi limitatissimi. Questi sono fondamentali per trasportare la connessione ADSL da router a computer. Solitamente questo cavo è incluso infatti nella confezione del modem. Alcune offerte ADSL permetto di ricevere il router in regalo.

Con All Inclusive di Wind il modem è gratis »

Offerte per cavi ethernet

Online si possono reperire diverse offerte di cavi ethernet, alcune sono presentate qui sotto:

Commenti Facebook: