Cashback assicurazione auto: come pagare RC e avere rimborso di Stato

A partire dallo scorso 8 dicembre è partito ufficialmente il Piano Italia Cashless con il primo periodo, denominato "cashback di Natale". Il programma consente un rimborso del 10% per gli acquisti effettuati in negozio con una carta di pagamento in sostituzione del contante. Per ogni transazioni è previsto un rimborso massimo di 15 euro (pari ad un importo speso di 150 euro). E' possibile ottenere il cashback di Stato anche sull'assicurazione auto? Ecco tutto quello che c'è da sapere.

Cashback assicurazione auto: come pagare RC e avere rimborso di Stato

Il programma Piano Italia Cashless è ufficialmente realtà con la partenza del cashback di Natale avvenuta lo scorso 8 dicembre. Grazie al programma, che continuerà almeno sino al giugno del 2022, è possibile ottenere un rimborso del 10% per le transazioni effettuate in negozio pagando con carta di pagamento, in sostituzione del contante. Per ogni periodo dell’iniziativa (cashback di Natale valido sino al 31 dicembre e per i tre successivi semestri) è possibile ottenere un rimborso di 150 euro.

E’ possibile scegliere di pagare l’assicurazione auto con carta ed ottenere il cashback? Vediamo di seguito tutti i dettagli:

Assicurazione auto e cashback: si può fare?

Il pagamento dell’assicurazione auto, al momento, non rientra tra le tipologie di acquisti per cui è possibile ottenere il cashback di Stato. Anche se si sceglie di saldare il premio della polizza tramite POS dell’agenzia, infatti, la transazione non è compatibile per l’ottenimento del rimborso previsto dal programma Piano Italia Casahless. L’iniziativa del Governo, infatti, fissa alcune limitazioni per gli acquisti compatibili on il cashback.

Come prima cosa, è opportuno ricordare che sono ammesse al cashback esclusivamente:

  • le transazioni effettuate in negozio mentre gli acquisti online sono esclusi
  • le transazioni effettuate presso esercenti il cui circuito di pagamento aderisce all’iniziativa del Piano Italia Cashless (basterà chiedere informazioni all’esercente prima di effettuare il pagamento)

C’è poi un altro elemento da considerare e che va ad escludere la possibilità di ottenere il cashback sul premio assicurativo della polizza RC Auto (anche se vengono rispettate le due condizioni indicate in precedenza). Sono compatibili con l’ottenimento del rimborso esclusivamente le transazioni che rientrano nelle seguenti categorie:

  • generi alimentari
  • farmaci e spese mediche
  • conti di artigiani e professionisti, quali meccanici, gommisti, elettricisti, idraulici, ingegneri
  • abbigliamento
  • elettrodomestici ed elettronica di consumo
  • bar e ristoranti
  • parrucchieri e servizi per la cura della persona
  • carburante

Di conseguenza, almeno per il momento, non è possibile recarsi in un’agenzia assicurativa e pagare tramite POS il premio assicurativo per ottenere il cashback o partecipare alle altre iniziative del programma Piano Italia Cashless (come la Lotteria degli scontrini oppure il “supercashback” da 3.000 euro).

Per risparmiare sull’assicurazione auto sarà necessario seguire altre strade. Il cashback del 10%, invece, potrà essere ottenuto su tante altre transazioni da effettuare in negozio con la propria carta di pagamento. Si tratta, quindi, di un’opzione importante da tenere comunque in forte considerazione per ottenere un rimborso del 10% delle spese sostenute.

Come risparmiare sull’assicurazione auto

La strada migliore per minimizzare i costi dell’assicurazione auto ed, in particolare, del premio della polizza RC Auto non passa per il cashback. Per raggiungere quest’obiettivo è necessario puntare sulla comparazione online che permette di individuare, in pochi minuti, il preventivo più vantaggioso tra le tante soluzioni disponibili sul mercato assicurativo. Si tratta di una procedura rapida e gratuita che consente di ottenere un enorme risparmio sulla polizza auto.

Per individuare l’assicurazione auto più conveniente è possibile accedere al comparatore di SOStariffe.it per assicurazione auto oppure all’App di SOStariffe.it, disponibile in modo gratuito sugli store Google Play, per dispositivi Android, e Apple App Store, per iPhone e iPad. Con il comparatore sarà facile individuare, in pochi minuti, la soluzione più vantaggiosa per risparmiare sull’assicurazione.

Per effettuare il calcolo di decine di preventivi differenti con tutte le principali compagnie assicurative attive in Italia basterà inserire i dati una volta. Per il calcolo del preventivo serviranno:

  • i dati anagrafici del proprietario del veicolo e, se diverso, del contraente della polizza
  • i dati assicurativi
  • i dati del veicolo da assicurare

Una volta inseriti tutti i dati, il sistema provvederà al calcolo di tanti preventivi in contemporanea, consentendo al cliente di risparmiare tempo nell’individuazione della soluzione migliore. Da notare, inoltre, che i vari preventivi possono essere confrontati tra loro, sia per costi che per contenuti. E’ anche possibile aggiungere le garanzie accessorie desiderate per approfondire il livello di confronto ed individuare con la massima precisione la soluzione più vantaggiosa.

Per accedere subito alla comparazione dei preventivi è possibile cliccare sul link qui di sotto.

Confronta i preventivi e risparmia sull’assicurazione auto »

Cashback di Stato: come ottenerlo

L’assicurazione auto non può beneficiare del cashback di Stato. Quest’aspetto, però, non rende meno conveniente puntare sull’iniziativa che, al termine dei quattro periodi di validità, potrà garantire ad ogni cittadino italiano un rimborso massimo di ben 600 euro (150 euro per ogni periodo) per tutte le transazioni effettuate con carta di pagamento in sostituzione dei contanti.

Il funzionamento del programma è molto semplice. Per ogni transazioni effettuata (compatibile con i requisiti previsti dall’iniziativa) si riceverà un rimborso del 10% dell’importo speso. E’ previsto un limite massimo di rimborso di 15 euro per transazione. Di conseguenza, gli acquisti compatibili caratterizzati da un importo superiore ai 150 euro garantiranno un rimborso di 150 euro.

Da notare, invece, che non è previsto un limite minimo per le transazioni. E’ possibile ottenere il cashback anche per un pagamento di appena 1 euro effettuato con carta e non con contanti. Un altro limite da considerare è il numero minimo di transazioni da effettuare nel periodo di validità dell’iniziativa per poter ottenere il cashback. Se non viene raggiunto tale numero limite (indipendentemente dal totale speso) il cashback non sarà erogato.

Per il cashback di Natale, in scadenza il prossimo 31 dicembre, è previsto un limite minimo di 10 transazioni nel periodo di riferimento. Per i successivi tre semestri, invece, bisognerà effettuare almeno 50 transazioni per ottenere il cashback delle spese effettuate sino ad un valore massimo di 150 euro. Il cashback sarà accreditato direttamente sul proprio conto corrente.

Da notare che i limiti previsti riguardano il singolo individuo e non un nucleo familiare. Ogni cittadino può ottenere sino ad un massimo di 150 euro di rimborso per ogni periodo dell’iniziativa. Una famiglia di quattro persone maggiorenni, quindi, potrà ottenere sino a 600 euro di rimborso per ogni periodo dell’iniziativa.

Per partecipare al programma Piano Italia Cashless e ottenere il cashback di Stato è possibile scaricare l’App IO, applicazione ufficiale per gestire i rapporti con la Pubblica Amministraione ed aderire alle varie iniziative previste. La registrazione all’applicazione può avvenire tramite SPID oppure tramite Carta di Identità Elettronica.

Dopo aver completato la fase di registrazione, l’utente registrare all’interno del proprio portafoglio virtuale uno strumento di pagamento (carta di credito, carta di debito, carta prepagata etc.). Tale strumento, quando utilizzato per le transazioni in negozio, permetterà di accumulare il cashback che verrà poi accreditato al cittadino.

L’accredito del cashback è previsto alla fine del periodo di validità. La modalità di accredito è unica. Il rimborso verrà erogato su conto corrente tramite bonifico. Il cittadino, quindi, dovrà indicare all’interno dell’App IO anche l’IBAN per poter ottenere il cashback al termine di ogni periodo di validità dell’iniziativa. La procedura legata al Piano Italia Cashless è completamente facoltativa e gratuita.

Supercashback e Lotteria degli scontrini

A completare il programma “cashless” voluto dal Governo ci sono altre due iniziative da tenere d’occhio. Si tratta del Supercashback e della Lotteria degli scontrini. Questi due programmi vanno ad affiancare il cashback del 10% disponibile per le transazioni effettuate in negozio con carta di pagamento.

Il Supercashback è un premio in denaro, pari a 3.000 euro, che verrà erogato ai 100.000 cittadini che avranno effettuato il numero maggiore di transazioni con carta nel periodo di riferimento dell’iniziativa. Per l’ottenimento del Supercashback non sarà importante l’importo delle transazioni ma il numero complessivo. In questo modo si incentiva ad utilizzare al massimo le carte per fare acquisti, disincentivando l’uso del contante.

La Lotteria degli Scontrini, invece, è un programma che mette a disposizione dei codici univoci collegati agli scontrini. In particolare, ogni scontrino genera un numero di biglietti virtuali della lotteria pari ad un biglietto per ogni euro di spesa. Tali biglietti parteciperanno a delle estrazioni periodiche con premi in denaro per i vincitori.

In particolare sono previste estrazioni mensili e, in futuro, anche settimanali. Alla fine dell’anno ci sarà un’estrazione annuale. I premi vanno dai 5 mila euro di bonus per l’estrazione settimanale ad un milione di euro per il premio annuale. Sono previsti estrazioni aggiuntive per gli scontrini legati a pagamenti effettuati con carte e non con contanti. In questo caso, il bonus potrà arrivare sino a 5 milioni di euro (per l’estrazione annuale).

Per il cashback e per il supercashback, gli acquisti online non concorrono all’ottenimento dei biglietti per la partecipazione alle estrazioni periodiche. L’iniziativa prenderà il via nel corso del mese di gennaio 2021 affiancandosi al programma cashback ed al supercashback andando a completare il Piano Cashless del Governo.

Commenti Facebook: