Carte di credito zero spese: le offerte di Aprile 2021

Come è possibile avere delle carte di credito zero spese? I migliori prodotti sono ancora quelli associati ai conti correnti, è molto difficile che un emittente conceda una carta di credito a clienti che non abbiano un conto. La ragione di questo stretto vincolo tra i due strumenti dipende dall'anticipo mensile delle spese effettuate con carte di credito. Ecco quali sono le promozioni più vantaggiose

Carte di credito zero spese: le offerte di Aprile 2021

Prima di capire quali sono le carte di credito zero spese è importante sottolineare una differenza fondamentale, quella tra carte di debito e di credito. Si fa presto a dire carte infatti, i due strumenti di pagamento non potrebbero essere più diversi.

La carta di debito è un nome tecnico con cui si identifica il bancomat. Questa tipologia di prodotto è di certo il più utilizzato ed il più diffuso, lo strumento elettronico permette di fare transazioni con il denaro che è già stato accreditato sul conto corrente. Con questi strumenti non si può spendere più di quanto non si possieda già, sono carte per cui non si paga un canone.

L’istituto a cui fate richiesta della carta vi imporrà le sue condizioni in termini di soglia massima di spesa mensile e giornaliera, così come proporrà i suoi termini per le commissioni sui prelievi. Il costo delle singole transazioni è in genere più elevato se si utilizza il bancomat presso sportelli di altre banche.

Differenze tra carte di debito e credito

Le carte di credito invece sono caratterizzate dal fatto che ti permettono di fare acquisti contando su una sorta di fido. Le spese fatte con questo strumento vengono anticipate dall’istituto o dall’emittente, ogni 15 del mese poi la banca accrediterà sul tuo conto gli acquisti fatti. Il plafond che hai a disposizione ogni mese non è lo stesso per ogni carta.

Con le app è divenuto molto più semplice per gli utenti fare attenzione a non sforare i limiti di spesa imposti dagli strumenti di pagamento elettronici. Poi vista la nuova normativa bancaria che ha irrigidito le condizioni relative al rosso sui conti – basterà essere in debito di 100 euro per più di 3 mesi per essere segnalati come cattivi pagatori -, queste nuove disposizioni rendono la possibilità di monitoraggio da smartphone o sito dei tuoi movimenti ancora più importante.

Alcune banche ti offrono anche gli anticipi di contante o di prelevare contanti con la carta di credito, a questi servizi però vengono applicate delle commissioni più elevate. Questo indipendentemente dal tipo di carta. Un’altra cosa che hanno in come le carte di debito e credito è l’appartenenza ad un circuito di pagamento, questa caratteristica ti permette di pagare von le carte i tuoi acquisti in tutto il mondo. I sistemi Visa o Mastercard sono accettati praticamente ovunque, discorso diverso per le carte Amex che invece hanno al momento un mercato più limitato.

Tutti gli strumenti elettronici ci pagamento ti garantiscono la massima sicurezza con sistemi di autenticazione e a 2 fattori, PIN e verifiche con il tuo numero di telefono. Potrai anche attivare segnalazioni specifiche o gestire in autonomia i limiti delle tue carte con le applicazioni online. Ti basterà creare il tuo profilo personale sul sito della banca presso cui hai il conto associato alla carta.

Scopri le carte di credito più convenienti »

Le migliori carte zero spese di Aprile

Con il comparatore di SOStariffe.it potrai trovare le migliori offerte per avere una carta di credito. Questo strumento è gratuito e senza impegno all’acquisto, la ricerca effettuata ti mostrerà le caratteristiche di ogni prodotto e potrai anche personalizzare l’analisi con i filtri: costo del canone, numero di operazioni gratuite e altri.

Ecco quali sono le carte di credito più convenienti di Aprile.

1. Hype

Hype non è una vera carta di credito, si tratta di una carta conto. Questo prodotto nella sua versione Start questa carta potrà essere tua a zero spese, anche il contributo di attivazione viene azzerato per i nuovi clienti. La carta conto è uno strumento con IBAN e ti permette di operare come con un conto corrente.

Oltre alla formula Start gratuita potrai anche scegliere tra la formula Plus o la Premium, si tratta di due carte che offrono maggiori servizi ma che hanno dei canoni da 12 euro e 18 euro l’anno. Con queste tipologie di strumenti avrai soglie di spesa più elevate e commissioni più basse.

Le carte Hype possono essere ricaricate in contanti o con accrediti tramite altre carte o con bonifici. Si può effettuare una ricare gratuitamente da un altro conto Hype, dagli ATM convenzionati con il sistema Qui MultiBanca se utilizzi una carta Pago Bancomat. Presso tabaccherie o altri sportelli potrai ricaricare pagando 2,50 euro di commissione.

Con Hype è previsto un importo minimo da ricaricare, la soglia imposta è di 20 euro per operazione. Il limite giornaliero di importo ricaricabile è di 200 euro e in un anno non si possono avere sulla carta conto Hype Start più di 1000 euro.

Con Hype potrai pagare bollettini, F24, MAV e bollo auto, ti permetterà di fare bonifici SEPA e potrai effettuare le seguenti transazioni:

  • pagoPA 1,15 euro
  • RAV 1 euro
  • bollettino postale o premarcato 2,15 euro
  • CBILL 1,15 euro

Ai nuovi clienti viene offerto anche come incentivo il cashback del 10% sugli acquisti effettuati con le carte Hype. Chi ha profili Plus o Premium avrà anche la possibilità di ottenere anticipo di denaro in casi d’emergenza. Il tetto massimo di questo prestito è di 2000 euro.

Per maggiori informazioni puoi cliccare sul link in basso oppure scaricare l’app di SOStariffe.it. Per avere assistenza da Hype invece potrai contattare i canali di Supporto clienti della società dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18 o il sabato dalle 10 alle 16.

Scopri come richiedere la carta Hype »

2. N26

La Carta N26 è un prodotto offerto gratuitamente con il conto dell’omonima banca tedesca. Se vuoi un conto corrente da poter gestire in piena autonomia e con funzioni innovative questo può essere uno strumento interessante.

Attivando il conto la banca ti offre una carta di debito Mastercard a zero spese. I conti disponibili con N26 sono il piano Standard, lo Smart (canone 4,90 euro al mese) o le soluzioni You e Metal (costi mensili rispettivamente da 9,90 euro e da 16,90 euro).

Per aprire questi conti dovrai scarica l’app della banca sul tuo smartphone, registrare il tuo profilo ed effettuare un primo addebito con bonifico (anche di una cifra simbolica). Dovrai anche fare un selfie con il tuo documento in mostra accanto al tuo viso come prova della tua identità.

Tra i sistemi di protezione per le tue transazioni con le carte e sul sito potrai contare sulla doppia autenticazione e il 3D Secure code, il tuo numero di telefono sarà associato come strumento di verifica e riceverai dei codici monouso.

L’app e il profilo online ti permetteranno anche di gestire le funzioni Spaces fornite ai clienti N26, si tratta di depositi che potrai aprire sul conto principale per mettere da parte soldi per finanziare le tue spese. Per esempio si può impostare un mini deposito mensile per le tasse di fine anno, o per risparmiare per acquistare un elettrodomestico.

Le carte Mastercard abbinate al conto sono dei prodotti contactless e l’accordo con la banca è molto vantaggioso per quanto riguarda le commissioni applicate. Non pagherai costi per le operazioni di prelievo presso gli ATM delle banche in Italia. E con i profili You e Metal questo vantaggio sarà esteso anche alle transazioni all’estero.

Potrai avere assistenza in qualsiasi momento potrai chattare con il Servizio clienti con la tua app oppure  scrivendo all’indirizzo support@n26.com. Per maggiori informazioni su questo prodotto e sulle carte N26 puoi cliccare sul link qui in basso.
Scopri le condizioni per avere le carte N26 »

3. Tinaba

Tra le carte zero spese troviamo anche il prodotto di Banca Profilo: la carta conto Tinaba. Anche in questo caso si tratta di una carta che è un vero e proprio conto corrente con IBAN, potrai quindi operare prelievi e pagamenti e fare/ricevere bonifici. Con gli altri possessori di carte Tinaba potrai anche dividere piccole o grandi spese con una funzione integrata nell’app.

La carta Tinaba può essere una soluzione per quei clienti che non possono ottenere una carta di credito per mancanze di garanzia, ricorrere alle carte conto è anche una comodità per coloro che non hanno i requisiti per ottenere l’apertura di un conto tradizionale. Inoltre con questi prodotti non si paga l’imposta di bollo annuale prevista per i conti correnti e le spese di tenuta non sono previste.

Le condizioni economiche per operare e fare transazioni con questa carta sono:

  • primi 24 prelievi gratuiti, poi 2 euro ad operazione in Italia
  • prelievi all’estero 4 euro di commissione
  • ricariche con bonifici o tramite altre Tinaba gratis
  • massimale di spesa di 5 mila per transazione
  • 10 mila di massimale di spesa giornaliera
  • funzione crowdfunding

Per gestire la carta è necessario scaricare l’app sul tuo telefono o creare un profilo online sulla pagina di Tinaba. Per attivare questo strumento puoi cliccare sul pulsante qui in basso.
Richiedi la carta Tinaba »

4. Widiba Carta Classic

L’ultimo prodotto che analizziamo è la carta di credito proposta da Banca Widiba, il canone previsto per questa carta è di 20 euro all’anno. La Widiba Carta Classic fa riferimento al circuito MasterCard e ha un limite di spesa pari a 1.500 euro al mese. Anche questo prodotto viene rilasciato ai clienti che abbiano un conto presso una filiale della banca.

Potrai richiedere l’estratto conto online senza spese, mentre se vuoi ricevere la documentazione cartacea il contributo previsto è di 1 euro. Per i prelievi in Italia con la carta Widiba pagherai 2 euro, stessa commissione sarà applicata alle operazioni nei paesi UE. 

Puoi richiedere l’anticipo di contante, il costo di questo servizio parte da un minimo di 2,50 euro (anche all’estero). Il contributo cresce in base alla cifra richiesta, la percentuale di commissione applicata sarà del 4% dell’importo.

Clicca sul link in basso per avere maggiori informazioni o per richiedere la carta.

Scopri di più sul funzionamento di Widiba Carta Classic »

Commenti Facebook: