Carte di credito e debito, nuovo limite di commissioni bancarie

La Commissione Europea ha recentemente proposto di fissare nuovi limiti per le commissioni applicate dalle banche nel processare i pagamenti tramite carte di credito e di debito in Europa. In particolare, l’Unione Europea vorrebbe che le commissioni bancarie per le transazioni con carte di debito non superino lo 0,2%, e con carte di credito lo 0,3%. La direttiva è ancora in fase di bozze. Scopri di più.

Vai a Conti con Carte di Credito

In questi giorni la Commissione Europa ha preparato una direttiva volta ad aumentare il numero degli esercenti al dettaglio che accettano il sistema delle carte di debito o credito. La direttiva aggiornata della Commissione cerca di limitare i costi a 0,2% sulle transazioni con carte di debito e 0,3% quando si tratta di carte di credito.

Attualmente, le commissioni applicate dalle banche per queste transazioni raggiungono l’1,5%.

La normativa, ancora in fase di bozza, prevede inoltre evitare che alcune compagnie, come spesso accade con certe compagnie aeree low-cost, impongano costi aggiuntivi nel caso di pagamenti attraverso alcune carte di credito, debito o prepagate.L’UE prevede che le misure consentano a regime per i consumatori un risparmio annuo di circa 730 milioni di euro.

Il massimale sui costi aggiuntivi, in linea alle misure sollecitate dall’antitrust della Commissione, verrà applicato inizialmente solo alle operazioni transfrontaliere, dopodiché trascorsi 22 mesi dovrebbe essere esteso all’intero spettro dei pagamenti nazionali e internazionali via qualsiasi carta.

Ancora non hai una carta di credito? Utilizza il nostro comparatore per identificare facilmente i migliori conti correnti che prevedono l’erogazione di una carta di credito o debito.

Vai a Conti con Carte di Credito

Commenti Facebook: