Carta prepagata aziendale senza conto corrente: le offerte di Giugno 2020

La scelta di carte di pagamento e conti in ambito aziendale acquisisce un’importanza fondamentale per la corretta gestione delle risorse a propria disposizione. E’ importante analizzare le proprie esigenze ed individuare il prodotto più in linea con quelle che sono le necessità del proprio business. Tra le opzioni di maggior rilievo troviamo la carta prepagata aziendale senza conto corrente che può rappresentare un buon modo per effettuare pagamenti e gestire il denaro durante l’attività lavorativa. Ecco le migliori offerte di giugno 2020.

Ecco le migliori carte di pagamento per i clienti business

Le carte prepagate sono strumenti di pagamento, spesso abbinati ad un IBAN (in questo caso, di solito si parla di “carte conto”), che vengono utilizzati, principalmente, per fare acquisti ma anche per prelevare denaro contante. Se non abbinate ad un conto corrente, le carte in questione vanno ricaricate sfruttando una delle modalità previste dalla carta stessa.

In ambito business, le carte prepagate senza conto corrente sono abbastanza rare in quanto, nella maggior parte dei casi, si tende ad abbinare un conto di supporto ad uno strumento di pagamento. Il risultato non cambia più di tanto. La clientela business ha la possibilità di accedere a strumenti di pagamento “smart” davvero convenienti utilizzando carte di pagamento collegate ad un conto e non dovendo effettuare ricariche periodiche per avere del saldo disponibile sulla carta stessa.

Per valutare l’effettiva convenienza di una carta di pagamento in ambito business è necessario verificare alcune caratteristiche ben precise della carta stessa come:

  • la possibilità di utilizzare la carta per acquisti online
  • il supporto alla tecnologia contactless ed ai pagamenti da smartphone con NFC
  • la presenza di commissioni per le operazioni più comuni (ad esempio per il prelievo)
  • la possibilità di richiedere più carte di pagamento da distribuire ai collaboratori della propria azienda

Tra le soluzioni più convenienti del momento, tra le tante opzioni del presenti sul mercato finanziario, troviamo la possibilità di attivare un conto con carta abbinata, per pagamenti e prelievi, che potrà essere utilizzato, in ambito business, sia come conto principale che come supporto al proprio conto corrente tradizionale.

In questo secondo scenario, si potrà ottenere un’elevata sicurezza delle proprie risorse finanziarie in quanto basterà “ricaricare” tramite bonifico dal conto principale il proprio conto con carta abbinata, scegliendo quindi l’importo preciso delle risorse finanziarie da utilizzare durante l’attività lavorativa.

Per le realtà aziendali più complesse, può essere conveniente puntare su di un conto corrente specifico che prevede la possibilità di utilizzare diverse carte di pagamento che attingeranno i propri fondi direttamente dal conto principale. In ambito business, una soluzione del genere può rivelarsi particolarmente comoda, andando a semplificare la gestione delle risorse lasciando un controllo centralizzato delle varie carte “prepagate”.

Tra le migliori soluzioni disponibili a giugno segnaliamo, quindi, il Conto N26 Business, un prodotto gratuito che può rivelarsi davvero la soluzione ideale per i liberi professionisti, e Qonto, un conto, disponibile in varie versioni, che può adattarsi alle esigenze di realtà aziendali anche molto diverse tra loro, partendo dal libero professionista e sino ad arrivare alle aziende più articolate.

Conto N26 Business

Una delle soluzioni più interessanti per free-lance e liberi professionisti alla ricerca di uno strumento di pagamento efficace ed economico è il Conto N26 Business. Si tratta di un conto corrente business che include una carta di pagamento che potrà essere utilizzata per fare acquisti, sia online che in negozio, e per prelevare denaro senza commissioni.

Scegliendo Conto N26 Business sarà possibile accedere ad un ottimo prodotto, pensato per le esigenze di un cliente “business”. Questa soluzione può essere davvero ottima sia come conto principale che come conto secondario, da affiancare ad un conto corrente aziendale ad esempio, per fare acquisti e gestire il denaro necessario per le spese correnti.

Per chi sceglie il Conto N26 Business, infatti, c’è una carta di debito Mastercard inclusa. Tale carta è uno strumento utilizzabile per fare acquisti, senza commissioni, e per effettuare prelievi di contante senza commissioni (per tutte le operazioni di prelievo effettuate in Euro). Tutte le operazioni possono essere poi gestite e monitorate direttamente dall’app di N26.

La carta di pagamento a disposizione dei clienti che scelgono il conto corrente business di N26 presenta la tecnologia contactless, per pagamenti rapidi e sicuri al POS, e può essere utilizzata anche per le transazioni tramite applicazioni come Google Pay e Apple Pay (su dispositivi dotati di chip NFC che garantisce la totale sicurezza).

Da notare, inoltre, che per i titoli del Conto N26 Business è disponibile lo 0,1% di cashback su tutti gli acquisti effettuati con la Mastercard Business (l’accredito del cashback avviene, in modo automatico, su base mensile). A completare i vantaggi di questo conto troviamo:

  • i bonifici SEPA gratuiti
  • la possibilità di utilizzare il servizio MoneyBeam per inviare, ricevere e richiedere denaro gratuitamente in tempo reale realizzando transazioni veloci con tutti gli altri clienti N26
  • la possibilità di effettuare bonifici internazionali con TransferWise che permette di  trasferire denaro in 19 valute diverse con il tasso di cambio reale

Da notare, inoltre, che il Conto N26 Business presenta un sistema di statistiche automatiche delle spese (realizzate con il supporto dell’intelligenza artificiale) che consente di dire addio al “tradizionale” estratto conto per accedere ad una panoramica più completa e definita delle proprie transazioni.

Il conto business di N26 offre anche altri strumenti di gestione avanzata come Spaces, che consente di gestire il proprio budget in modo davvero “smart” e con la possibilità di creare spazi digitali condivisi con i propri collaboratori per gestire il denaro e le spese in modo ancora più efficiente.

Il Conto N26 Business è completamente gratuito anche se l’utente può contare anche sulle varianti You e Metal (a partire da 9,90 Euro al mese) che aggiungono servizi aggiuntivi come le carte aggiuntive oppure le coperture assicurative o ancora la possibilità di accedere a Spaces aggiuntivi.

Da notare che N26, nata come banca “diretta” con sede in Germania, è diventata un vero e proprio punto di riferimento del mercato bancario italiano, iniziando a proporre anche conti con IBAN italiano. L’istituto, inoltre, può contare su di un servizio clienti in italiano, offrendo quindi un supporto completo ad un cliente business.

Il conto N26 per clienti business può essere richiesto direttamente online, con una procedura di sottoscrizione veloce e semplificata. Per maggiori dettagli o per procedere con l’apertura del conto è possibile cliccare sul box qui di sotto e raggiungere il sito N26.
Scopri Conto N26 Business

Qonto

Uno dei punti di riferimento per i clienti “business” alla ricerca di un conto corrente e/o di uno strumento di pagamento che sia semplice da usare ed economico, per semplificare al massimo l’attività lavorativa, è rappresentato da Qonto. Si tratta di un prodotto bancario pensato esclusivamente per il mondo business a partire dai liberi professionisti e sino ad arrivare ad aziende più articolare come le tante PMI che compongono il tessuto economico italiano.  Chi sceglie Qonto potrà contare su di un conto corrente con IBAN italiano.

La prima opzione proposta da Qonto si chiama Solo e presenta un costo periodico di 9 Euro al mese. Questo conto corrente è pensato per il libero professionista che gestisce le proprie finanze in autonomia. Il conto include una carta fisica One (ma è possibile richiedere una carta supplementare al costo di 5 Euro al mese). Al costo di 2 Euro, inoltre, è possibile richiedere una carta virtuale One.

Scegliendo Solo si avranno a disposizione 20 bonifici (in entrata/uscita) e addebiti diretti SEPA ogni mese (successivamente è previsto un costo di 0.50 Euro per ogni transazione). Per bonifici in uscita in valuta estera via SWFIT è prevista una commissione pari all’1%.

C’è poi da considerare la versione Standard di Qonto. Questa soluzione presenta un costo periodico di 29 Euro al mese offrendo l’accesso a 5 diversi utenti e, quindi, adattandosi al meglio alle esigenze dei business più articolati rispetto ai liberi professionisti. Il conto include 2 carte fisiche One (una carta supplementare costa 5 Euro al mese) e 2 carte virtuali One (una carta supplementare costa 2 Euro al mese).

La versione Standard di Qonto include 100 bonifici e addebiti diretti SEPA ogni mese e prevede una commissione pari all’1% sui bonifici in uscita in valuta estera via SWIFT. Questa versione di Qonto offre una serie di funzionalità avanzate per la contabilità e la gestione delle spese (caricamento ricevute di pagamento, lista movimenti aggiornata in tempo reale, bonifici multipli, accesso personalizzato per contabili e collaboratori etc.).

Per le realtà aziendali più articolate, Qonto offre la versione Premium dal costo di 99 Euro al mese. Quest’opzione, che si rivolge ad un target specifico di clientela business, prevede funzionalità avanzate per quanto riguarda la contabilità e la gestione delle spese, l’accesso ad un numero illimitato di utenti, 5 carte fisiche e 5 carte virtuali e un limite di 500 bonifici e addebiti diretti SEPA.

E’ possibile attivare uno dei prodotti di Qonto direttamente online, cliccando sul box qui di sotto.
Scopri tutte le soluzioni proposte da Qonto

Commenti Facebook: