Carta Famiglia 2020: che cosa è e come richiederla

Tra le tante agevolazioni previste per le famiglie italiane in questo periodo d'emergenza c'è anche la Carta Famiglia 2020, nota anche con il nome completo di "Carta della Famiglia". Si tratta di una misura di sostegno originariamente pensata per le famiglie con almeno 3 figli a carico di età inferiore ai 26 anni. Per il 2020, considerando l'emergenza sanitaria ed economica in corso, il Governo ha ampliato la platea di beneficiari dell'agevolazione. Ecco, quindi, cos'è e come richiedere la Carta Famiglia 2020.

Carta Famiglia 2020: che cosa è e come richiederla

In questo periodo d’emergenza, è opportuno valutare tutti gli strumenti a propria disposizione per ottimizzare le spese e gestire, al meglio, il bilancio familiare. Tra le agevolazioni previste per le famiglie italiane troviamo la Carta Famiglia 2020. Si tratta di un’agevolazione che, prima dell’emergenza, era riservata ad un target selezionato di famiglie (con almeno 3 figli a carico di età inferiore a 26 anni). Per l’anno 2020 (decreto-legge 2 marzo 2020, n. 9, convertito in legge dalla legge 24 aprile 2020, n. 27), la Carta Famiglia è stata estesa a tutte le famiglie con almeno un figlio a carico.

La Carta Famiglia è una “carta sconti”, ovvero uno strumento che consente di accedere a sconti su beni e servizi proposti dagli esercenti che aderiscono all’agevolazione. Non si tratta, quindi, di un sostegno diretto ma di un modo per accedere a sconti presso tutti gli esercenti che aderiscono all’iniziativa. Di seguito andremo ad analizzare tutte le caratteristiche ed i vantaggi della Carta Famiglia e vedremo come ottenere l’agevolazione.

Chi può richiedere la Carta Famiglia 2020

La Carta Famiglia può essere richiesta, per il 2020, da tutte le famiglie con un figlio a carico. Anche il genitore divorziato o separato che convive con almeno un figlio a carico può ottenere l’agevolazione. Da notare, inoltre, che la carta  può essere ottenuta anche dai cittadini dell’UE residenti in Italia che rispettano tutti gli altri requisiti previsti dall’agevolazione statale. A partire dal 2021, salvo ulteriori proroghe della misura prevista per quest’anno, la Carta Famiglia tornerà ad essere riservata alle famiglie con almeno 3 figli a carico con età inferiore a 26 anni.

Come ottenere la Carta Famiglia 2020

I cittadini che soddisfano tutti i requisiti previsti dalla normativa hanno la possibilità di richiedere la carta eseguendo una semplice procedura online. Il punto di riferimento da tenere in considerazione è il sito web cartafamiglia.gov.it. Si tratta dell’unico canale disponibile per poter avere accesso alla Carta Famiglia 2020. Per ottenere l’agevolazione, quindi, sarà necessario completare la procedura online.

L’accesso al sito e l’avvio della procedura di richiesta della Carta Famiglia prevedono l’utilizzo delle credenziali SPID personali. Gli utenti, quindi, devono richiedere lo SPID, tramite uno degli enti autorizzati, per poter completare la domanda per l’ottenimento della carta e l’accesso alle agevolazione.

Una volta completata la procedura di richiesta, il sistema andrà a generare, in modo automatico, delle carte digitali per il richiedente ed i membri della sua famiglia. Tali carte potranno essere salvate all’interno del proprio dispositivo mobile ed utilizzate per effettuare pagamenti. Le carte potranno essere recuperare, in qualsiasi momento, effettuando l’accesso al sito istituzionale cartafamiglia.gov.it con le stesse credenziali utilizzate in fase di registrazione.

La procedura di richiesta della Carta Famiglia prevede l’inserimento dei dati di tutti i componenti del nucleo familiare. Da notare, inoltre, che i figli maggiorenni dovranno accedere separatamente al portale con le proprie credenziali SPID per ottenere la carta. Si tratta dell’unica opzione disponibile per l’accesso alla carta da parte dei figli maggiorenni.

E’ importante sottolineare che l’intera procedura per l’ottenimento della Carta Famiglia 2020 può avvenire solo online (tramite SPID).

Dove utilizzare la carta

La Carta Famiglia 2020, una volta ottenuta, potrà essere utilizzata esclusivamente presso le attività commerciali convenzionate. Questo strumento, infatti, non può essere utilizzato presso tutti i negozi ma solo presso gli esercenti che hanno scelto di supportate tale agevolazione. Gli utenti che hanno ottenuto l’accesso alla carta potranno consultare il sito ufficiale e, in particolare la sezione “Dove usare la carta”, per individuare le attività commerciali che supportano tale strumento. Gli esercenti possono decidere di accettare la Carta Famiglia per qualsiasi prodotto in vendita oppure possono riservare gli sconti solo ad una determinata selezione di prodotti.

Come utilizzare la carta e quali sono i vantaggi

Chi ha ottenuto la Carta Famiglia 2020 potrà utilizzare questo strumento per sbloccare sconti speciali su prodotti selezionati dall’esercente che supporta l’agevolazione. Da notare, inoltre, che la Carta Famiglia 2020 può essere utilizzata sia online che nei negozi fisici. In entrambi i casi è opportuno che la carta sia supportata dall’esercente. Senza tale supporto, infatti, non sarà possibile ottenere lo sconto.

L’utilizzo della Carta Famiglia 2020 è davvero molto semplice. Al momento del pagamento in un negozio, infatti, l’utente può mostrare il codice identificativo della carta al cassiere che dovrà verificarne la validità. Se la verifica avrà esito positivo, l’acquisto potrà essere concluso con lo sconto riservato ai titolari della Carta Famiglia.

Per quanto riguarda gli acquisti online, invece, per sbloccare lo sconto previsto dalla carta, in fase di check out bisognerà individuare il logo della Carta Famiglia ed inserire il codice identificativo. Il sistema effettuerà, in automatico, il controllo della validità del codice. In caso di esito positivo, lo sconto verrà applicato al prodotto acquistato.

E’ importante sottolineare, inoltre, che la carta è uno strumento strettamente personale. Non è possibile concedere l’utilizzo del codice identificativo ad un’altra persona.

Scadenza e limitazioni

La Carta Famiglia presenta una scadenza ben precisa. Ecco i dettagli:

  • per le famiglie con tre figli conviventi (anche adottivi) di età inferiore a 26 anni: la carta non ha scadenza
  • per le famiglie con meno di tre figli a carico: la carta scadrà il 31 dicembre 2020

Da notare, inoltre, che la Carta Famiglia è una carta sconti. Non si tratta di una carta di debito/credito e non può essere utilizzata per fare acquisti ma solo per accedere a sconti su prodotti e servizi che dovranno essere pagati con contanti o con un’altra carta. Non è possibile prelevare denaro con la Carta Famiglia. L’agevolazione rappresenta, in ogni caso, un sostegno concreto per le famiglie. Tramite il portale ufficiale della carta è possibile accedere a tutte le FAQ relative all’agevolazione ed all’elenco completo e costantemente aggiornato degli esercenti che supportano questo strumento di sostegno per le famiglie italiane.

Le altre forme di sostegno per le famiglie

Considerando il periodo d’emergenza, è opportuno sfruttare tutte le misure sostegno a disposizione delle famiglie per ottimizzare le spese e risparmiare. Tra gli strumenti a disposizione delle famiglie italiane per massimizzare il risparmio ci sono le novità del Piano Italia Cashless. In particolare, dallo scorso 8 dicembre è attivo il programma extra cashback di Natale che garantirà un rimborso del 10% sulle spese effettuate entro il 31 di dicembre con carta di pagamento in sostituzione dei contanti (non sono validi gli acquisti online).

Il cashback consente di ottenere sino ad un massimo di 150 euro di rimborso a persona (e non per nucleo familiare) a fronte di un numero minimo di transizioni pari a 10. Da gennaio, invece, partirà il cashback vero e proprio che si articolerà in tre semestri consecutivi. Per ogni semestre è possibile ottenere un rimborso di 150 euro a persona a fronte di un numero minimo di transazioni pari a 50. Per partecipare all’iniziativa è necessario scaricare l’App IO e completare la registrazione (tramite SPID o CIE). Successivamente, bisognerà fornire una carta di pagamento compatibile ed un conto corrente dove verrà accreditato il rimborso.

Da notare che il piano cashless voluto dal Governo si articola anche in altre due iniziative. C’è, infatti, da considerare il supercashback, che consente di ottenere un premio di 3.000 euro per i 100.000 cittadini che avranno realizzato il maggior numero di transazioni con carta di pagamento. Da notare, inoltre, che sempre da gennaio prenderà il via la Lotteria degli Scontrini con estrazioni con premi in denaro. Per ogni scontrino si riceveranno dei biglietti virtuali per partecipare ad estrazioni settimanali, mensili e annuali con premi extra per gli scontrini legati ad acquisti con carta di pagamento.

Tra gli incentivi a disposizione delle famiglie c’è anche il Bonus PC e Internet. L’iniziativa in questione prevede, per la Fase 1, un voucher da 500 euro da utilizzare coprire i costi di un nuovo abbonamento Internet per la casa, con velocità di almeno 30 Mbps, e l’acquisto di un PC o un tablet fornito direttamente dall’operatore e caratterizzato da specifiche tecniche minime definite dalla normativa. Il voucher è riservato alle famiglie con ISEE inferiore a 20.000 euro che potranno richiederlo direttamente rivolgendosi agli operatori di telefonia accreditati.

Nel corso delle prossime settimane, inoltre, prenderà il via la Fase 2 dell’iniziativa. Durante questa fase è prevista l’erogazione di un voucher da 200 euro da utilizzare per la copertura dei costi di un abbonamento Internet casa da almeno 30 Mbps. La Fase 2 dell’iniziativa è riservata alle famiglie con ISEE inferiore a 50.000 euro. Anche in questo caso, per accedere al bonus sarà necessario rivolgersi direttamente agli operatori accreditati che dovranno proporre offerte compatibili con l’utilizzo del voucher in questione.

Commenti Facebook: