Carlos Slim ha Tim Brasil nel mirino

Secondo le indiscrezioni brasiliane delle ultime ore, il magnate messicano Carlos Sliml’uomo più ricco del mondo secondo la rivista Forbes dal 2010 al 2013 – starebbe pensando a un’offerta verso l’operatore mobile, controllata sudamericana di Telecom.

Claro
Tornano le voci sul futuro dell'operatore mobile brasiliano

L’ottica è sempre quella dello «spezzatino», cioè la divisione delle attività di Tim Brasil tra i suoi principali concorrenti del Paese: Claro, l’operatore di proprietà di Carlos Slim, Oi esoprattutto Vivo, controllata di Telefonica (che, attraverso Telco, possiede il 22,4% di Telecom, e deve appunto evitare le decisioni antitrust che inevitabilmente arriveranno con il controllo integrale di Tim Brasil).

Tempo per risolvere il problema di eccessiva concentrazione sul mercato teoricamente ce n’è: diciotto mesi, che potrebbero però essere troppi per le reazioni del mercato. Pesano anche le turbolenze che si sono registrate nell’ultima assemblea a dicembre quando gli azionisti avevano bocciato le nomine di Angelo Tantazzi e Stefania Bariatti, indicati da Telco, come consiglieri di amministrazione al posto dei dimissionari Bernabè e Catania.
Confronta le offerte di Tim
Non è la prima volta che Carlos Slim si interessa in prima persona alla vicenda Telecom: prima che Telco mettesse mano sulla quota di maggioranza detenuta da Olimpia, il miliardario messicano era stato dato in trattativa con Marco Tronchetti Provera, anche se alla fine furono gli spagnoli ad assicurarsi il congruo pacchetto.

Commenti Facebook: