Canone Rai nella bolletta della luce?

Ormai da anni si parla di come far pagare il Canone Rai, ritenuta la tassa più evasa di tutta Italia. In questo contesto il viceministro allo Sviluppo Economico, Antonio Catricalà, ha ribadito una vecchia idea che potrebbe “funzionare” nella lotta contro l’evasione fiscale: far pagare il Canone Rai nella bolletta della luce. Così facendo, tutti quelli che abbiano una fornitura energia elettrica, sarebbero soggetti a pagare il servizio televisivo pubblico.

pagamento canone rai

Il Canone Rai: la tassa più evasa e forse tra le più polemiche del nostro Paese. Come far pagare il canone tv ai consumatori? Il viceministro allo Sviluppo Economico Antonio Catricalà, intervistato da Radio Anch’Io, ha ribadito una vecchia idea: introdurre il canone televisivo nella bolletta della luce.

L’ipotesi, ha dichiarato Catricalà, è solo “una delle varie forme allo studio” per combattere l’evasione: “forse non è la migliore in assoluto, ma è tra quelle che saranno più considerate“.

Il viceministro ha ribadito la necessità di avere un contratto di serviziopiù trasparente“, nel quale sia “più evidente quale sia il servizio pubblico che i cittadini pagano col canone, per far capire che non è un pagamento ingiusto, ma di un servizio“.

Ricordiamo che il pagamento del canone Rai è obbligatorio per tutti quelli che possiedano un apparecchio adatto alla ricezione di programmi televisivi, a prescindere dal suo effettivo utilizzo o dalla preferenza delle emittenti televisive. Difatti, il canone è legato alla detenzione dell’apparecchio, al di là se questo rimane spento o non si guardano i canali della Rai.

Attualmente, non esistono più i vecchi canoni per le seconde case, autoradio o barche; l’abbonamento per uso privato considera tutti gli apparecchi televisivi che detiene il titolare nella propria residenza e in abitazioni secondari, includendo anche le TV che possiedano altri membri della famiglia.

Ecco come disdire il Canone Rai.

Confronta Tariffe Luce

Commenti Facebook: