Canone Rai, come evitare il raddoppio della sanzione

La scadenza per il canone RAI 2014 era lo scorso 31 gennaio, ma si è ancora in tempo per saldare il pagamento con una piccola multa. Entro il 28 febbraio la sanzione amministrativa è infatti pari a 4,47 €, ma dal giorno successivo per essere in regola la multa sale a 8,94 €.

Canone-rai
Entro il 28 febbraio c'è tempo per pagare solo 4,47 € di sanzione

Discorso diverso per gli interessi di mora, che scattano dopo sei mesi e sono determinati nella misura dell’1% per ogni semestre compiuto.

Per saldare il pagamento del canone RAI per la televisione è necessario compilare un bollettino di c/c 1107 intestato ad AG. ENTRATE DP. I UFF. TERR. TO 1 SAT – RECUPERO CANONI ABBONAMENTO TV. Per quanto riguarda le sanzioni e l’eventuale mora bisogna versare l’ammontare sul c/c postale n. 104109 intestato a AG. ENTRATE DP. I UFF. TERR. TO 1 SAT – SANZ. AMM.VE INTERESSI E SPESE.
Confronta le offerte TV
Ricordiamo che l’esecutivo Letta nello scorso dicembre ha congelato per il canone Rai 2014 l’adeguamento inflattivo, quindi le cifre sono le stesse del 2014: 113,50 € per la quota unica annua, oppure due semestrali da 57,92 € o quattro trimestrali da 30,16 €.

Discorso a parte per gli esoneri: non paga l’abbonamento Tv chi ha più di 75 anni e ha un reddito familiare che non supera i 6.713,98 euro. Esonerati inoltre i rivenditori e i riparatori tv, i militari italiani e quelli stranieri che appartengono alla Nato, più gli agenti diplomatici e consolari. Attenzione però, l’esenzione non è automatica: è necessario recarsi all’Agenzia delle Entrate per compilare il modulo e allegare un documento che attesti le condizioni di esonero.

Commenti Facebook: