Canone radio va pagato se hai la banda larga

Dopo la polemica riguardo l’obbligo di pagare il Canone RAI se hai un computer con collegamento internet a banda larga (tipo ADSL o equivalente), in Svizzera arriva una nuova sentenza che riavvia il dibattito: il canone radio va pure pagato se hai l’adsl.

La sentenza del Tribunale Amministrativo Federale (TAF) svizzero ha indicato che i proprietari di un computer collegato a internet tramite adsl devono versare la tassa sulla ricezione radio; in questa maniera, è stato respinto il ricorso di un privato che rifiutava sottomettersi ad una decisione di Billag, l’ente che si occupa di riscuotere i canoni di ricezione radio e televisione.

In precedenza, l’UFCOM (Ufficio Federale delle Comunicazioni) aveva deciso che il privato in questione doveva pagare la concessione, pari a 13,75 franchi (circa 11 euro) mensili. Adesso, il Tribunale Federale conferma la decisione, anche se la sentenza può ancora essere impugnata.

La spiegazione del Tribunale

Secondo il TAF, si tratta di “ricezione comparabile”: un computer con adsl consente la captazione di molteplici stazioni di radio, con una qualità di ricezione altroché comparabile a quella dai classici dispositivi radio. Come accade anche con il canone televisivo, la sentenza non ritiene rilevante se l’utente ascolta effettivamente o no la radio al proprio domicilio.

Tuttavia -almeno per adesso- avere un computer con banda larga non basta per essere obbligati a pagare il canone televisivo. Invece, devono essere soddisfatte altre condizioni, quali aver aderito un abbonamento o utilizzare un programma di ricezione delle immagini televisiva, per dover pagare il canone tv.

Di questa disparità infatti si lamentava il ricorrente, considerando ingiusta questa ineguaglianza di trattamento rispetto ai telespettatori.  Voi cosa ne pensate?

Commenti Facebook: