Camminata veloce con mascherina: tutte le nuove regole su Jogging e altre attività motorie

L'estensione su tutto il territorio nazionale dell'obbligo di indossare la mascherina comporta una serie di precisazioni da parte del Viminale. Ecco quali sono le nuove regole sull'obbligo di mascherine durante la camminata veloce, il jogging e tutte le altre attività motorie che vengono effettuate in luoghi pubblici o di pubblico accesso.

Camminata veloce con mascherina: tutte le nuove regole su Jogging e altre attività motorie

Indossare la mascherina è obbligatorio. Quando ci si trova fuori casa, infatti, è necessario indossare questo dispositivo di protezione per proteggersi e proteggere gli altri dal rischio di diffusione del virus. La crescita dei contagi da Covid-19 ha reso necessaria il ripristino dell’obbligo di mascherina su tutto il territorio nazionale.

Come comportarsi, però, durante l’attività motoria e sportiva? Per chiarire, nei minimi dettagli la situazione, in queste ore è arrivata una circolare da parte del Viminale in cui si sottolineano tutte quelle situazioni in cui è possibile non indossare la mascherina. Si tratta di pochi casi ben specifici in cui è possibile, momentaneamente, non rispettare l’obbligo di indossare la mascherina previsto su tutto il territorio nazionale.

Obbligo di mascherina e attività motorie: tutto quello che c’è da sapere

Indossare la mascherina è sempre obbligatorio durante tutte le attività normali svolte all’aperto ed in presenza di altre persone. Come previsto dalla normativa, sono presenti delle esenzioni a tale obbligo. In primo luogo, infatti, tutte le attività sportive possono essere svolte senza indossare la mascherina che, in ogni caso, andrà indossata nuovamente una volta terminata l’attività.

Vengono considerate attività sportive anche le attività svolte a fini amatoriali. La corsa, il jogging e il footing, ovvero la camminata veloce, possono essere svolte senza l’obbligo di mascherina. La circolare del Viminale conferma che tutte le attività riconducibili ad un allenamento fisico possono essere eseguite senza obbligo di mascherina.

La camminata veloce, su cui sono sorti molti dubbi nel corso di questi ultimi giorni, può essere effettuata senza mascherina. La semplice passeggiata, invece, deve essere caratterizzata dalla presenza della mascherina indossata a meno che non vi siano altre cause che consentono l’esenzione (prevista per persone con disabilità incompatibili con l’utilizzo della mascherina e per bambini con meno di 6 anni).

Mascherina e bicicletta

L’utilizzo della bicicletta, anche come mezzo di trasporto, viene equiparato all’attività sportiva amatoriale. Di conseguenza, non è previsto l’obbligo di indossare la mascherina quando si è in bici. Una volta saliti sul mezzo, infatti, sarà possibile rimuovere la mascherina, per evitare problemi di respirazione. La mascherina andrà, in ogni caso, rimessa immediatamente una volta terminato il percorso in bici.

La mascherina va portata sempre con sé

Sino a quando non si registrerà una drastica riduzione dei contagi, la mascherina sarà obbligatoria in tutte quelle situazioni in cui è possibile incontrare persone che non appartengono al proprio nucleo familiare e che non rientrano nella categoria dei “congiunti”. Di conseguenza, la mascherina va portata sempre con sé. 

Anche quando si svolge attività motoria, ad esempio jogging o camminata veloce, sarà necessario avere con sé la mascherina ed indossarla appena terminata l’attività stessa. Per le prossime settimane, quindi, la mascherina diventa un accessorio necessario per tutti gli italiani con l’obiettivo di ridurre al minimo i rischi di contagio.

Oltre alle attività motorie, è possibile non indossare la mascherina quando si è in auto, ma solo se non ci sono altri passeggeri o se i passeggeri sono congiunti, o quando si è in un luogo isolato. Non sono previste ulteriori esenzioni. Non indossare la mascherina, oltre ad incrementare i rischi di contagio, comporta anche una sanzione.

Commenti Facebook: