Cambia il consumo della Tv e gli affari si spostano su internet

Se la tv traslocasse in un altro contenitore è possibile pensare al giorno d’oggi che pochi se ne accorgerebbero. O meglio, la metà dei consumatori forse avrebbe da ridire qualcosa, qualche nostalgico, diciamolo pure. Il telecomando non è più di moda, le statistiche parlano chiaro, l’interattività è del resto il futuro della tv; come non considerare allora un pc, un tablet o addirittura uno smartphone per poter fruire di contenuti multimediali in un’ottica totalmente partecipativa?

Internet e Tv, insieme separatamente...

Questa domanda devono essersela posta parecchie volte gli analisti di eMarketer, celebre osservatorio, che ha stilato un quadro sul consumo della tv che per la prima volta castiga per sempre la vecchia abitudine del “tubo con telecomando”. La ricerca ha messo in evidenza come negli Stati Uniti i ragazzi tra i 14 e i 24 anni preferiscano di gran lunga vedere la tv attraverso gli svariati device ultra tecnologici che la tecnologia digitale ha messo sul mercato negli ultimi anni. Sarebbero dunque più del 50%, i ragazzi compresi in questa fascia d’età negli USA che non corrispondono più un vero e proprio sentimento verso la vecchia e adorabile televisione. Stesso discorso vale per la fascia d’età tra i 25 e i 35 anni, anche in questo caso in America pare proprio che il mezzo migliore per fruire contenuti televisivi sia il web.

Comscore ha invece analizzato la situazione in Italia. Anche dall’analisi di Comscore ne esce un quadro sorprendente, certamente inaspettato solo pochi anni fa. Il fenomeno dell’internet mobile in piena crescita ha del resto sminuito ancora di più anche nel Belpaese il potere della tv. La cosa che fa ancora più riflettere è come gli italiani pare abbiano trovato nuovi metodi di fruizione dei contenuti.

Il 46,3% di loro infatti non disdegna di commentare la tv sui social network assieme al proprio gruppo di contatti. Segnalazioni, commenti e disquisizioni sui programmi televisivi non a caso sono all’ordine del giorno all’interno delle migliaia di pagine di Facebook che ci capita di incrociare durante la giornata. E se il 42,3 % degli italiani mentre guarda la tv non resiste alla tentazione di mandare messaggi con il proprio smartphone, il 34,3% insiste con Whatsapp. Modalità nuove di fruizione o nuove modalità di condivisione? Se si pensa alle soluzioni integrate a pagamento di Sky e Mediaset Premium possiamo dunque affermare che la tv è comunque sbarcata online abbracciando tutto il potenziale del web.

L’analisi mette in risalto non solo un nuovo modo di vedere la tv in mobilità attraverso strutture più flessibili, più leggere e interattive, bensì una nuova modalità, integrata se così la possiamo definire, con il web, nell’interpretare e vivere i contenuti multimediali con metodologie del tutte innovative e ricche di meccanismi di partecipazione.

Vai alle offerte Sky Online »

Commenti Facebook: