Calo di investimenti degli operatori sulla rete fissa e mobile in Italia

Il 2013 secondo l’Agcom ha registrato un forte calo di investimenti degli operatori sulla rete fissa e mobile, -5,4%. Rispetto all’anno precedente il giro d’affari è diminuito di 5,97 miliardi di euro. La relazione annuale dell’Autorità di garanzia nelle comunicazioni ha messo in luce una situazione che dev’essere analizzata con prudenza ed attenzione.

Il 2014 sarà sicuramente un anno migliore...

Per quanto concerne la rete fissa infatti sono stati spesi 3,045 miliardi(-0,9%), per quella mobile invece si parla di 3 miliardi (-9,8%, occorre però precisare che nel 2012 ci fu l’asta delle frequenze Lte che fece lievitare gli investimenti).

Confronta ADSL + Telefono

Sarà il 2014 un anno migliore dicono gli esperti di ADSL. Un aumento di investimenti sarà la conseguenza delle opere di realizzazione dei piani a banda larga e ultralarga. Un incremento questo che il Paese necessita per potenziare tutta l’economia, dalle telecomunicazioni a tutti gli altri settori dell’industria, nessuno escluso.

Queste le parole di Angelo Maria Cardani, presidente dell’Agcom ““L’Italia mostra segnali di debolezza nello sviluppo e penetrazione delle reti digitali di nuova generazione e di accesso ai servizi più innovativi. Sebbene nell’ultimo anno – ha aggiunto – si sia parzialmente ridotto il divario digitale dell’Italia rispetto alla media europea (scoreboard dell’Agenda digitale europea), molti sforzi restano da compiere e in questo comune obiettivo l’Autorità continua a fare la sua parte”.

Confronta Offerte ADSL

Commenti Facebook: