Caldaia a gas prezzi: guida alla scelta

Da una buona caldaia dipende buona parte del risparmio per il riscaldamento. Contare su una caldaia buona ad alto rendimento può far risparmiare decine di euro all’anno specialmente se si sceglie assieme una offerta per la fornitura del gas tra le tante del mercato libero. Vediamo quali sono i tipi di caldaia presenti nel mercato, i loro prezzi e come scegliere quella giusta.

caldaia
Scegliere la caldaia, non è solo questione di prezzo

Contare su una buona caldaia e valutare le offerte gas degli operatori del mercato libero sono le prime due strategie per passare un inverno caldo e confortevole.

Risparmia sul gas con Eni Link

Quale caldaia scegliere?

Di tipi di caldaia ne esistono molti. Ma in commercio, al di là delle marche e prestazioni, le due tipologie più diffuse sono:

  • Tipo B caratterizzate da una canna fumaria a tiraggio naturale e costituite da una camera aperta. Devono essere installate in locali ben aerati  o ancor più spesso vengono montate all’esterno. Il rischio principale è la formazione di ossido di carbonio. Queste caldaie “si nutrono” in parte di ossigeno infatti;
  • Tipo C caratterizzate da  una camera chiusa e stagna. La canna fumaria è a tiraggio forzato. Attraverso tubature l’aria viene portata dall’esterno verso l’interno della caldaia. La loro installazione può avvenire anche all’interno, garantendo comunque che gli ambienti siano aerati.

Caldaie a condensazione, come funzionano?

Le moderne tecnologie hanno partecipato alla diffusione di caldaie in grado di migliorare il rendimento. Tra queste spiccano le caldaie a condensazione. La loro diffusione è avvenuta grazie alla resa ma anche grazie alla possibilità di usufruire di incentivi fiscali per il loro acquisto. La spesa può infatti essere abbattuta fino al 65% (l’incentivo viene dilazionato nell’arco di 10 anni e sono contemplate caldaie a pellet o di tipo a condensazione).

Tra i vantaggi fondamentali si contano:

  • sono compatte e occupano poco spazio; 
  • possono facilmente essere nascoste all’interno della casa;
  • durano molto (anche più di 15 anni).

Per trarre il massimo vantaggio da queste caldaie è necessarie orientarsi verso un’offerta gas che permetta di abbattere la spesa in bolletta.

Risparmia sul gas con Enel

Quanto costano le caldaie e come scegliere quella giusta

I prezzi di una caldaia variano a seconda del modello, marca e tipologia.

Il costo minimo è di 500 che può salire fino a 900 euro o oltre i mille in caso si volesse prediligere una certa marca.

Sul costo finale va a pesare anche il costo di installazione e collaudo. E’ plausibile calcolare un raddoppio della spesa. Quindi alla fine dei conti si andranno a spendere tra i 1000 e 1800 euro. Sul fattore prezzo influisce anche la concorrenza su piazza. Quindi da una città ad un’altra potrebbero esserci grandi differenze.

Ogni intervento di installazione e collaudo deve essere effettuato da personale specializzato che dovrà rilasciare i documenti di attestazione e fiscali necessari per essere in regola. Ricordiamo che ogni 4 anni la caldaia deve essere revisionato. Questo periodo potrebbe essere anche più breve nel caso il produttore consigli interventi di manutenzione più stringenti. Ne va della sicurezza di chi vive nella casa. I riferimenti normativi sono da ricercare nel Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 192.

Con Sorgenia risparmi sul gas

Visto che caldaie a condensazione stanno spopolando grazie agli incentivi e alla loro resa elevata è presto detto che i prezzi di caldaie murarie a camera stagna siano scese notevolmente di prezzo. Potreste trovarne a prezzi scontati. La spesa immediata più bassa non garantirà però un abbattimento dei costi nel lungo periodo. Vale la pena quindi essere lungimiranti,

Commenti Facebook: