Cablaggio fibra ottica: il mio Comune è coperto? 

Continua l’espansione della fibra ottica in Italia, che deve però fare i conti con le tante aree a fallimento di mercato e con le zone difficili da raggiungere vista la conformazione del Paese, dalle isole alle aree montuose. Ormai la banda ultralarga può raggiungere i 1000 Mega (1 Giga) in determinate città: vediamo con quali operatori e come si fa a sapere se il proprio Comune è coperto.

I modi per sapere se si è raggiunti dalle offerte più veloci del web

Come funziona il cablaggio fibra ottica

Il cablaggio di un Comune italiano con la fibra ottica può avvenire sostanzialmente in due modi diversi: da una parte con la fibra ottica vera e propria, ovvero, la FTTH, dall’altra con la VDSL o FTTC, che è di fatto una sorta di fibra “a metà”.

Con la FTTH, infatti, la fibra arriva direttamente nella casa dell’utente (Fiber to the home); con la FTTC invece si ferma all’armadio stradale (Fiber to the cabinet) e da lì raggiunge le abitazioni, gli uffici, gli esercizi commerciali con il classico doppino telefonico in rame.

Vantaggi e svantaggi di FTTH e FTTC sono abbastanza evidenti. Nel primo caso, con la linea direttamente fino in casa, la connessione è potenzialmente molto più veloce (tutte le linee che offrono una velocità in download di 300 o anche 1000 Mega al secondo sono FTTH), la latenza (cioè la rapidità della risposta della Rete a un nostro input) è molto bassa e, in genere, si gode di una grande stabilità, senza disconnessioni; di contro, costa in genere di più e il cablaggio con la FTTH è un processo laborioso e dispendioso per gli operatori, che procede lentamente.

La FTTC invece ha una velocità e una stabilità che sono legate a doppio filo alla distanza dall’armadio stradale; se questo non è troppo lontano le prestazioni sono in tutto e per tutto simili a quelle della fibra ottica standard, ma in caso contrario non mancano le disconnessioni e la velocità effettiva rischia di non essere troppo distante da quella di una buona ADSL. Il cablaggio tramite FTTC è però molto più rapido ed è possibile dotare di fibra ottica, anche se non “pura”, centinaia di Comuni italiani in un tempo molto più ridotto.

Come controllare se si è coperti dalla fibra

Per sapere se si è coperti dal servizio in fibra ottica, è sufficiente usare il nostro comparatore cliccando il tasto qui sotto: in questo modo è possibile selezionare l’offerta Internet più veloce tra quelle disponibili nel proprio Comune. Inoltre, quasi ogni operatore dispone di un servizio online apposito dove indicare il proprio indirizzo e sapere se si è raggiunti dalla fibra oppure no.
Scopri le connessioni più veloci

La situazione della fibra ottica in Italia oggi

A offrire connessioni in fibra ottica oggi in Italia sono diversi operatori: TIM, Vodafone, Fastweb, Infostrada, Tiscali. Le città coperte dal servizio non sono sempre le stesse, anche se alcune (Milano) in virtù di una rete FTTH già molto avanzata possono godere di velocità da banda ultralarga più o meno con qualsiasi operatore.

Il cablaggio da parte degli operatori si muove per così dire “a macchia di leopardo”, in modo da non disinteressarsi delle zone meno interessanti dal punto di vista commerciale, ma avere sempre una copertura che progredisca in tutte le zone d’Italia, privilegiando ovviamente quelle che, per conformazione e per la possibilità di utilizzare ad esempio i cavi Enel per la posa della fibra ottica, sono più facili da cablare.

La fibra ottica con TIM

Al momento, la fibra ottica di TIM è la più estesa in Italia, con circa 1.800 Comuni raggiunti. La velocità massima è di 300 Mega al secondo con FTTH (ma recentemente si è conclusa la sperimentazione a 1000 Mega), disponibile a Milano, Torino, Roma, Catania, Perugia, Bari, Bologna, Reggio Emilia, Aversa , Marcianise, Trieste, Venezia e Firenze, altrimenti il download al massimo arriva a 100 Mega. TIM Smart Fibra Plus è l’offerta di riferimento per la fibra ottica di TIM al top della velocità (TIM Smart Fibra normale, invece, arriva a 20 Mega, a un prezzo inferiore) e può essere arricchita anche con le opzioni Casa e Mobile.
Scopri TIM Smart Fibra Plus

La fibra ottica con Vodafone

La fibra ottica di Vodafone è invece al momento la più veloce di tutte, con picchi di 1 Gbit/s in download e 200 Mega in upload. La fibra FTTH è disponibile a Milano, a Bologna (quartieri Navile, San Donato, Santo Stefano e Savena), Torino (quartieri Mirafiori Nord, Santa Rita, Lingotto e Dante), Perugia e Bari. I comuni dove invece è disponibile la fibra FTTC fino a 100 Mega sono circa 500. Le proposte in Vodafone fibra sono due: IperFibra è quella standard fino a 300 Mega, IperFibra Family consente di arrivare fino ai 1000 Mega.
Scopri IperFibra Family

La fibra ottica con Fastweb

Fastweb è uno degli operatori con maggior esperienza nella fibra in Italia, e la sua rete tocca i 200 Mega in 30 comuni; in altri 350 invece si arriva a 100 Mega. È attesa, però, la fibra ottica da 1 Giga entro l’estate fino a 5 milioni di famiglie; i primi clienti a Milano hanno già potuto approfittarne. La fibra ottica è disponibile con tutte le offerte Internet casa di Fastweb: Joy, Jet e SuperJet, sia solo ADSL che Internet e telefono.
Scopri SuperJet

La fibra ottica con Infostrada

Absolute Fibra e All Inclusive Fibra sono le offerte che permettono di sfruttare la fibra ottica con Infostrada, a una velocità che varia da 30 Mega fino a 1 Gigabit a Milano, Torino, Bologna, Perugia e Bari (da settembre 2017: al momento la velocità massima è di 500 Mega, ma il passaggio sarà gratuito).
Scopri All Inclusive Unlimited Fibra

La fibra ottica con Tiscali

Infine c’è Tiscali, che al momento è in grado di proporre la fibra ottica fino a 100 Mega con la sua offerta Fibra Full.
Scopri Fibra Full

Commenti Facebook: