Bonus Vacanze 2020: come richiederlo tramite App IO

Il Bonus Vacanze 2020 è uno degli strumenti previsti dal Governo italiano per contribuire al rilancio dell'economia nazionale dopo il lockdown e l'emergenza sanitaria. Si tratta di un'agevolazione prevista dal decreto Rilancio che permetterà ai cittadini di ottenere un bonus da spendere per le proprie vacanze da trascorrere in Italia. Ecco come richiedere il Bonus Vacanze 2020 direttamente tramite l'app IO e chi può ottenere quest'agevolazione.

Bonus Vacanze 2020: come richiederlo tramite App IO

Incluso tra le varie agevolazioni previste dal Decreto Rilancio, il Bonus Vacanze 2020 è una nuova misura di sostegno all’economia nazionale messa a punto dal Governo italiano per sostenere le famiglie e il settore turistico del nostro Paese nel corso dei prossimi mesi. Si tratta di un bonus che le famiglie che rientrano nei requisiti previsti dal decreto potranno spendere per ottenere uno sconto sulle vacanze da trascorrere in Italia.

Il nuovo Bonus Vacanze 2020 sarà utilizzabile a partire dal prossimo 1° luglio 2020 ed entro il successivo 31 dicembre 2020. L’importo del bonus (da utilizzare in un’unica soluzione) dovrà essere destinato al pagamento dei servizi offerti da imprese turistico ricettive, bed & breakfast e agriturismi regolarmente autorizzati per l’esercizio dell’attività turistica ricettiva.

L’importo massimo del Bonus Vacanze 2020 è di 500 Euro ma il suo valore è legato alla composizione del nucleo familiare. Per l’ottenimento dell’agevolazione, inoltre, è necessario rispettare precisi requisiti reddituali. I cittadini che vorranno accedere all’agevolazione potranno farne richiesta tramite l’app IO.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul bonus:

Quanto vale il Bonus Vacanze 2020

Il Bonus Vacanze 2020 presenta un importo correlato al numero di componenti del nucleo familiare. Come sottolineato in precedenza, tale bonus sarà spendibile, in Italia, dal prossimo 1° luglio 2020 e sino al successivo 31 dicembre 2020. L’importo del bonus è pari a

  • 500 euro per i nuclei familiari composti da tre o più persone
  • 300 euro per i nuclei familiari composti da due persone
  • 150 euro per i nuclei familiari composti da una sola persona

Il bonus, a prescindere dal suo valore, potrà essere utilizzato un’unica volta da un qualsiasi componente del nucleo familiare (anche quindi da un soggetto diverso da chi ha presentato la richiesta per l’ottenimento del bonus). L’eventuale valore residuo non sarà recuperabile. Per usufruire del bonus non sarà necessario andare in vacanza con tutti i membri del nucleo familiare. Il bonus non è cedibile ad un soggetto esterno alla propria famiglia.

L’agevolazione garantita dal Bonus Vacanze 2020 sarà erogata:

  • per l’80% del valore del bonus sotto forma di sconto sull’importo del soggiorno dovuto all’impresa turistica
  • per il 20% del valore del bonus sotto forma di detrazione d’imposta nella dichiarazione dei redditi relativi all’anno di imposta 2020

Per poter utilizzare il bonus è necessario verificare che il fornitore del servizio turistico abbia aderito all’agevolazione e, quindi, accetti il Bonus Vacanze 2020 come metodo di pagamento per il saldo del costo del soggiorno.

Chi può richiedere il Bonus Vacanze 2020

Il bonus previsto dal Decreto Rilancio non è disponibile per tutte le famiglie italiane. Potranno richiedere l’agevolazione, infatti, esclusivamente i nuclei familiari con indicatore ISEE non superiore a 40.000 Euro. Si tratta dell’unico requisito previsto per l’ottenimento dell’agevolazione. Ricordiamo che è possibile richiedere il rilascio dell’ISEE tramite il sito dell’INPS, sfruttando una veloce procedura online, oppure tramite un CAF.

Come richiedere il Bonus Vacanze 2020 tramite l’app IO

Il Bonus Vacanze 2020 può essere richiesto direttamente online, sfruttando il servizio offerto dall’applicazione per dispositivi mobili IO di PagoPA Spa. L’applicazione in questione è scaricabile, gratuitamente, dal Google Play Store, per smartphone e tablet dotati di sistema operativo Android, e dall’App Store, per iPhone e iPad.

Gli utenti potranno effettuare la richiesta del Bonus Vacanze 2020 a partire dal prossimo 1° luglio 2020. Per ottenere l’erogazione dell’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio è necessario:

  • scaricare l’app IO ed effettuare l’accesso utilizzando l’identità digitale SPID o, in alternativa, la Carta d’Identità Elettronica (CIE 3.0); da notare che, al momento, l’accesso tramite CIE 3.0 è disponibile esclusivamente tramite dispositivi Android ma verrà abilitato entro fine giugno anche da dispositivi iOS; dopo il primo accesso, l’utente potrà accedere nuovamente all’app utilizzando un PIN o il riconoscimento biometrico (tramite impronta digitale o riconoscimento del volto)
  • il secondo passaggio per l’ottenimento del Bonus Vacanze 2020 è rappresentato dalla verifica dell’ISEE; come anticipato in precedenza, per il calcolo dell’indicatore ISEE è possibile sfruttare il servizio disponibile sul sito dell’INPS
  • completata la procedura, il bonus verrà attributo al nucleo familiare del richiedente e sarà disponibile sul proprio smartphone tramite QR code; per utilizzare il bonus ed ottenere lo sconto sul soggiorno sarà sufficiente, al momento del pagamento, comunicare all’albergatore il codice relativo al Bonus Vacanze oltre al proprio codice fiscale; è consigliabile verificare in anticipo che l’albergatore accetti il bonus come metodo di pagamento

Il Bonus Vacanze 2020, come già sottolineato in precedenza, è utilizzabile anche da un altro componente del nucleo familiare. Ad esempio, ipotizziamo il caso di un genitore (in possesso di SPID) scarichi l’app IO e presenti la richiesta per l’ottenimento del bonus. Nel caso in cui tale richiesta venga accettata, il genitore avrà sul suo smartphone il codice relativo al bonus erogato.

Tale codice potrà essere poi condiviso, tramite un’apposita funzione integrata nell’app IO, ad un altro componente del nucleo familiare, ad esempio un figlio (che non può accedere all’app IO). Il figlio potrà sfruttare il bonus per la propria vacanza senza il genitore ed otterrà lo sconto sul soggiorno per un importo pari al bonus stesso.

Una volta completata la richiesta ed erogato il bonus, l’app IO mostrerà una schermata come quella riportata qui di sotto. Da notare la presenza del codice da 12 cifre che potrà essere comunicato all’albergatore per l’ottenimento dello sconto. In alternativa, è possibile utilizzare il QR Code, premendo sull’opzione riportata in basso. Per condividere il codice ad un altro familiare basta scegliere l’opzione Condividi.

Ripetiamo che il Bonus Vacanze 2020 è utilizzabile da un solo componente del nucleo familiare che ha fatto richiesta dell’agevolazione e non è frazionabile (se il soggiorno ha un importo inferiore al bonus, la parte residua dell’agevolazione non sarà utilizzabile ed andrà persa).

In caso di problemi durante la procedura per la richiesta del Bonus Vacanze 2020 è possibile consultare la sezione Help dell’app IO ed, eventualmente, segnalare un malfunzionamento oppure contattare l’assistenza via chat per risolvere gli eventuali problemi legati alla richiesta dell’agevolazione.

Il video qui di sotto riassume tutto quello che c’è da sapere sul nuovo Bonus Vacanze 2020:

https://youtu.be/FdPXYBUXqXA

Come usare il Bonus Vacanze 2020

Utilizzare lo sconto previsto dall’agevolazione è molto semplice. Il bonus, infatti, è utilizzabile entro il prossimo 31 dicembre 2020 presso una struttura turistica situata in Italia. La struttura deve aderire all’iniziativa e accettare, quindi, il Bonus Vacanze 2020 come metodo di pagamento del soggiorno.

Come anticipato in precedenza, l’80% del bonus sarà utilizzato per coprire, immediatamente, le spese del soggiorno mentre la detrazione sarà disponibile con la dichiarazione dei redditi relativa all’anno di imposta 2020 che dovrà essere presentata nel corso del 2021.

Per l’utilizzo del Bonus Vacanze è necessario comunicare al fornitore del servizio turistico:

  • il proprio codice fiscale
  • il codice univoco assegnato dall’app o, in alternativa, il QR Code

L’albergatore potrà inserire i dati forniti dall’utente nell’apposita area riservata del sito dell’Agenzia delle entrata in modo da effettuare una verifica immediata dei dati stessi e procedere con l’erogazione del bonus e, quindi, con lo sconto sul costo complessivo del soggiorno.

Dove è possibile utilizzare il Bonus Vacanze

Il nuovo Bonus Vacanze 2020, come già sottolineato in precedenza, è utilizzabile per soggiorni in Italia presso specifiche strutture regolarmente autorizzate. In particolare, il bonus potrà essere utilizzato per soggiornare presso strutture che, dal punto di vista normativo, sono caratterizzate dal codice Ateco 55. 

In questa categoria rientrano hotel, B&B, campeggi, villaggi vacanze, case vacanze con partita IVA, alberghi diffusi e agriturismi. E’ importante ribadire che le strutture possono rifiutare il Bonus Vacanze (non c’è l’obbligo di accettare questa soluzione come metodo di pagamento). Pertanto è consigliabile informarsi in anticipo, contattando la struttura prima di prenotare il soggiorno, per verificare se il Bonus Vacanze 2020 rientra tra le opzioni di pagamento accettate.

In vacanza con l’assicurazione viaggi

Dopo il lungo periodo di lockdown dovuto all’emergenza sanitaria (che ha fatto saltare tantissimi viaggi già programmati) con l’estate appena iniziata si tornerà a viaggiare. Naturalmente, i viaggi per i prossimi mesi dovranno rispettare elevati standard  di sicurezza a partire dai voli e dai viaggi in treno e sino ad arrivare alle strutture ricettive che dovranno garantire una particolare attenzione alle norme igieniche, per tutelare la sicurezza degli ospiti.

Prima di partire per le vacanze 2020 può, quindi, essere utile sottoscrivere un’assicurazione viaggi per tutelarsi contro qualsiasi imprevisto. Tramite il comparatore di SOStariffe.it, accessibile cliccando sul box qui di sotto, sarà possibile scoprire le migliori polizze per assicurare il proprio viaggio e pensare alle vacanze in tutta tranquillità dopo questi mesi molto difficili. Scopri le migliori polizze viaggio »

Commenti Facebook: