Bonus TV 2021: ci sarà?

Nel corso del prossimo futuro sarà necessario utilizzare un TV o un decoder in grado di supportare la ricezione di programmi televisivi con i nuovi standard di trasmissione (DVBT-2/HEVC). Per agevolare il passaggio alle famiglie meno abbienti, è disponibile il Bonus TV, un contributo all'acquisto di nuovi TV o decoder. Il bonus è stato recentemente rifinanziato garantendo risorse aggiuntive per soddisfare le richieste in arrivo da parte degli utenti. Ecco tutto quello che c'è da sapere sul Bonus TV 2021.

Bonus TV 2021: ci sarà?

Il Bonus TV è realtà. In vista del passaggio al nuovo digitale terrestre (caratterizzato dagli standard di trasmissione DVBT-2/HEVC), le famiglie meno abbienti hanno la possibilità di sfruttare un contributo all’acquisto per poter munirsi di dispositivi (TV oppure decoder) compatibili con il nuovo standard ed in grado di ricevere le trasmissioni TV di nuova generazione.

Quest’agevolazione è nata sul finire del 2019. Con la Legge di Bilancio 2021, inoltre, il Bonus TV è stato rifinanziato con uno stanziamento aggiuntivo di altri 100 milioni di euro. In questo modo, sono state messe a disposizione risorse aggiuntive per tutte le famiglie interessate a sfruttare l’agevolazione per l’acquisto di un TV o un decoder compatibile con i nuovi standard di trasmissione.

Il Bonus TV è valido per tutto il 2021 e potrà essere richiesto fino al 31 dicembre del 2022. Complessivamente, considerando anche lo stanziamento aggiuntivo della Legge di Bilancio 2021, la misura di sostegno prevede un budget complessivo di 251 milioni di euro. Per ogni famiglia avente diritto all’agevolazione è previsto un contributo massimo di 50 euro.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul nuovo Bonus TV, quali sono i requisiti e le modalità per ottenere la nuova agevolazione che consente di passare alle trasmissioni DVBT-2/HEVC ad un costo più contenuto.

Bonus TV: requisiti e importo

Per l’accesso al Bonus TV è sufficiente rispettare un unico requisito. L’agevolazione, infatti, è riservata alle famiglie meno abbienti e la normativa fissa un limite massimo per quanto riguarda il reddito ISEE da rispettare per poter ottenere il bonus da utilizzare per l’acquisto di dispositivi compatibili con le trasmissioni DVBT-2/HEVC.

Per poter ottenere il Bonus TV è necessario avere un reddito ISEE inferiore a 20.000 euro. Solo in questo caso sarà possibile ottenere l’agevolazione e poter passare al nuovo standard di trasmissioni a prezzo scontato. E’ possibile ottenere un solo bonus per ogni nucleo familiare avente diritto. L’agevolazione è disponibile solo per i residenti in Italia e di conseguenza può essere richiesta anche da cittadini stranieri residenti nel nostro paese.

Da notare che il bonus viene erogato come contributo all’acquisto. L’importo massimo del Bonus TV è di 50 euro. In caso di acquisto di un dispositivo compatibile con il bonus caratterizzato da un prezzo inferiore a quello del limite massimo dell’agevolazione, il bonus coprirà per intero il costo d’acquisto. La parte eccedente del bonus da 50 euro non potrà essere recuperata o utilizzata per altri acquisti.

Di conseguenza per l’acquisto di un TV o di un decoder dal prezzo superiore ai 50 euro, il bonus si tradurrà in uno sconto sul prezzo con l’utente che sarà chiamato a versare la parte eccedente di tasca propria. Nel caso in cui il dispositivo acquistato, un decoder compatibile con DVBT-2/HEVC, presenti un costo inferiore ai 50 euro, il bonus coprirà per intero il suo valore.

Come richiedere il Bonus TV

Il Bonus TV viene erogato sotto forma di sconto praticato dal venditore sul prezzo finale del prodotto acquistato dal cliente, nel caso in cui il cliente abbia il diritto ad accedere all’agevolazione (ovvero rispetti i requisiti ISEE previsti dalla normativa).  Il cliente interessato a sfruttare il bonus deve presentare al venditore una richiesta specifica.

Nella richiesta bisognerà dichiarare di:

  • essere residenti in Italia
  • appartenere ad un nucleo familiare con ISEE inferiore di 20.000 euro
  • essere il primo componente del proprio nucleo familiare ad aver fatto richiesta per l’accesso al bonus

Il Mise ha messo a disposizione un apposito modulo di domanda, da compilare in ogni sua parte e presentare al venditore in fase d’acquisto di un dispositivo compatibile con il Bonus PC. Per scaricare il modulo in questione è possibile cliccare sul link qui di sotto.

Il modulo andrà stampato e compilato in modo completo. Successivamente, bisognerà portare con sé il modulo in fase d’acquisto di un nuovo dispositivo. A completare la documentazione da presentare per la richiesta del bonus è necessario fornire una copia di un documento di identità e il codice fiscale del richiedente.

Scarica QUI il modulo per il Bonus PC»

Da notare, inoltre, che è possibile utilizzare il Bonus PC esclusivamente presso i venditori che accettano quest’agevolazione e che hanno fatto richiesta di registrazione. I venditori interessati a partecipare al programma che punta a sostenere le famiglie nel passaggio al nuovo digitale terrestre possono ottenere tutte le informazioni utili tramite il sito del Ministero dello sviluppo economico.

Quali sono i prodotti idonei per utilizzare il Bonus PC

Il bonus è un’agevolazione pensata per semplificare il passaggio al nuovo standard di trasmissioni televisive. Come tale, quindi, il bonus può essere utilizzato per l’acquisto di dispositivi (TV e decoder terrestri o satellitari) che garantiscono all’utente questa possibilità. Di conseguenza, il bonus fino a 50 euro è disponibile esclusivamente per i dispositivi in grado di ricevere dvb-t2 con codifica hevc main 10.

Il sito ufficiale del Bonus TV include una lista di prodotti idonei che l’utente può consultare per verificare la possibilità di utilizzare l’agevolazione. Per maggiori dettagli, inoltre, è consigliabile richiedere informazioni aggiuntivi presso il negozio dove si vuole utilizzare il bonus per l’acquisto di un nuovo dispositivo.

Verificando i vari dispositivi disponibili sarà possibile scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze, di visione e di spesa, per cui utilizzare il nuovo Bonus TV.

Bonus TV: le date da ricordare

Il salto generazionale del settore TV avverrà in modo graduale. A partire dal 20 giugno 2022, infatti, la ricezione dei programmi TV sarà possibile esclusivamente utilizzando televisori o decoder di nuova generazione in grado di garantire il supporto nuovi standard trasmissivi e di codifica (DVBT-2/HEVC). 

Tutti i dispositivi che non presentano tale supporto dovranno essere sostituiti in quanto non saranno più in grado di garantire l’accesso ai programmi TV. Da notare, inoltre, che dal 1° settembre del 2021 sarà necessario sostituire i TV ed i decoder che non permettono la visione dei programmi in alta definizione. 

Da notare che tutti i cittadini hanno la possibilità di verificare se i propri dispositivi sono in grado o meno di visualizzare i canali HD. Per questa verifica è sufficiente verificare se il dispositivo è in grado di visualizzare i canali HD già in onda (disponibili ad esempio a partire dal canale 501 del digitale terrestre). In ogni caso, tutti i dispositivi acquistabili con il bonus sono già compatibili con le trasmissioni HD e con quelle che partiranno da giugno 2022.

Un’altra importante data da ricordare per l’accesso al Bonus TV è quella del 31 dicembre 2022. L’agevolazione per l’acquisto di dispositivi compatibili con il nuovo standard di trasmissione dei programmi TV resterà disponibile fino alla fine del prossimo anno, permettendo a tutti gli aventi diritto di farne richiesta. Da notare, però, che l’accesso al bonus è vincolato dalla presenza di fondi disponibili.

Dopo il recente aumento dei fondi, tutti gli aventi diritto dovrebbero avere la possibilità di accedere al bonus. In ogni caso, conviene utilizzare quanto prima l’agevolazione per semplificare il passaggio ed evitare di ridursi all’ultimo secondo utile. Nel caso dovessero terminare i fondi, infatti, non sarà possibile ottenere l’agevolazione all’acquisto.

Alcune FAQ sul Bonus TV

Ecco alcune FAQ sulla nuova agevolazione che consente di ottenere uno sconto fino a 50 euro sull’acquisto di TV o decoder:

  • il bonus è valido anche per gli acquisti online ed è compito dei venditori fornire le indicazioni per completare l’acquisto usufruendo dello sconto riservato agli aventi diritto all’agevolazione
  • è possibile richiedere il Bonus TV (se si rispettano i requisiti) anche se in passato si è beneficiato del bonus per il passaggio dalla TV analogica al digitale terrestre
  • sul dispositivo acquistato con il Bonus TV valgono tutte le regole legate alla garanzia sui prodotti elettronici acquistati; in caso di malfunzionamento, quindi, è necessario fare riferimento a tali regole
  • non sono previste agevolazioni extra per le persone con disabilità che per accedere al bonus dovranno rispettare il vincolo ISEE fissato dalla normativa
  • il bonus è applicabile esclusivamente sui prodotti presenti nella lista stilata dal Ministero dello sviluppo economico ed è utilizzabile solo presso i rivenditori registrati
  • per i negozianti, l’adesione al bonus è facoltativa e può essere completata tramite il sito del Mise
  • tutti i dati presentati dal cittadino che richiede l’erogazione del bonus per l’acquisto di un TV o di un decoder a prezzo scontato saranno trattati in  conformità alla normativa sulla privacy (Regolamento UE 2016/679 e D.Lgs. 196/2003 e s.m.)
  • è possibile effettuare l’acquisto tramite delega ad un soggetto terzo ma è necessario allegare al modulo di domanda anche i documenti di riconoscimento del delegante e del delegato
« notizia precedente « notizia successiva » »

Commenti Facebook: