Bonus PC e Internet: il punto sul Piano Voucher Fase 1 dopo cinque mesi

Sono passati cinque mesi dall'avvio del "Piano Voucher Fase 1", l'agevolazione nota comunemente come Bonus PC e Internet che mette a disposizione delle famiglie meno abbienti un voucher da 500 euro per l'attivazione di un abbonamento Internet casa e l'acquisto di un PC o un tablet. Infratel Italia, la società pubblica che si occupa della gestione dell'iniziativa, ha fatto il punto sul Piano Voucher Fase 1 dopo cinque mesi dal lancio andando a riepilogare le risorse ancora disponibili per l'accesso al voucher.

Bonus PC e Internet: il punto sul Piano Voucher Fase 1 dopo cinque mesi

Il Bonus PC e Internet è partito ufficialmente lo scorso 9 novembre 2020. Nel corso degli ultimi cinque mesi, l’agevolazione ha consentito a diverse decine di migliaia di famiglie italiane di poter sfruttare un voucher da 500 euro per coprire i costi di un nuovo abbonamento Internet casa (con velocità minima di 30 Mega in download e 15 Mega in upload) e, contemporaneamente, di acquistare un PC o un tablet, fornito direttamente dall’operatore di telefonia con cui si è attivato l’abbonamento.

I dati disponibili confermano che il Piano Voucher Fase 1 può contare ancora su buona parte dei fondi disponibili. Ricordiamo che è in cantiere anche una Fase 2 che permetterà di accedere ad un voucher da 200 euro da utilizzare esclusivamente per la copertura dei costi della connessione Internet, senza la possibilità di acquistare un PC o un tablet in abbinamento. Al momento, la Fase 2 (che doveva partire entro fine 2020 secondo le fonti ufficiali) non è ancora partita. Maggiori dettagli arriveranno nelle prossime settimane.

Ecco tutte le informazioni relative ai fondi ancora disponibili per la Fase 1.

Bonus PC e Internet: impegnato solo il 36% dei fondi disponibili

Dopo i primi cinque mesi, il Bonus PC e Internet può contare ancora su buona parte dei fondi disponibili. L’agevolazione, lanciata ufficialmente lo scorso mese di novembre, presenta 200 milioni di euro di fondi complessivi. Stando alle rilevazioni dello scorso 9 aprile 2021, esattamente a cinque mesi dal lancio, il Piano Voucher Fase 1 registra risorse impegnate per oltre 73 milioni di euro. Al momento, quindi, solo il 36,69% dei fondi disponibili è stato attivato (29,75%) oppure prenotato (6,84%). Da notare che rispetto alla rilevazione del mese precedente (9 marzo 2021) sono stati utilizzati solo 12 milioni di euro dei fondi disponibili per la Fase 1 del bonus.

La tabella qui di sotto, tratta dal sito bandaultralarga.italia.it del Ministero dello Sviluppo Economico, ci permette di riepilogare la suddivisione dei fondi del Piano Voucher Fase 1 su base regionale e di evidenziarne la porzione già utilizzata in questi primi cinque mesi di validità dell’agevolazione.

fondi voucher 500 euro

Verifica la tua copertura Inserisci il tuo indirizzo e scopri se sei raggiunto da fibra o ADSL

I requisiti per l’accesso al voucher da 500 euro

Il Bonus PC e Internet è un’agevolazione pensata per aiutare le famiglie meno abbienti ad effettuare il passaggio alla banda ultra larga, attivando un abbonamento per Internet a casa ad alta velocità. Nello stesso tempo, l’agevolazione consente di acquistare con condizioni agevolate un PC o un tablet.

Per l’accesso al voucher da 500 euro della Fase 1 del Bonus PC e Internet è necessario:

  • avere un ISEE inferiore a 20.000 euro
  • attivare un abbonamento Internet con velocità massima pari ad almeno 30 Mbps in download e 15 Mbps in upload

Da notare che dallo scorso di marzo 2021 sono state eliminate le limitazioni territoriali presenti nelle regioni Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria e Toscana. Inizialmente, infatti, i residenti in queste regioni potevano accedere al voucher da 500 euro (in caso di rispetto dei requisiti indicati in precedenza) solo se la residenza del nucleo familiare era collocato in uno dei comuni selezionati dalle singole regioni. Oggi, invece, il voucher è disponibile per tutte le famiglie, con ISEE inferiore a 20.000 euro a prescindere dal comune di residenza.

Il contributo da 500 euro potrà essere utilizzato per attivare offerte specifiche presentate dagli operatori che hanno ottenuto l’accredito da Infratel Italia. Il voucher può essere frazionato in questo modo:

  • da un minimo di 200 euro ad un massimo di 400 euro per la copertura dei costi (canone e attivazione) di un abbonamento Internet casa della durata di almeno un anno e caratterizzato da una connessione da almeno 30 Mega in download e 15 Mega in upload
  • da un minimo di 100 euro ad un massimo di 300 euro per l’acquisto di un PC o un tablet, fornito direttamente dall’operatore con cui si attiva l’abbonamento

Per quanto riguarda la connessione Internet, l’unico reale vincolo è rappresentato dalla velocità in download e in upload e, quindi, dalla tecnologia con cui avviene la connessione. Questo requisito elimina la possibilità di utilizzare il voucher per attivare un abbonamento Internet casa tramite rete ADSL, limitando l’agevolazione all’attivazione di abbonamenti con Internet tramite fibra ottica FTTH o fibra mista FTTC.

Anche il PC o il tablet da acquistare con il voucher deve rispettare dei requisiti minimi. Tali requisiti possono essere raggiunti anche utilizzando periferiche esterne. Ad esempio, gli operatori possono proporre un PC desktop abbinato ad un monitor esterno oppure un tablet abbinato ad un powerbank per rispettare il requisito dell’autonomia. I requisiti minimi sono riepilogati nella tabella qui di sotto:

Tablet

PC

  • CPU: 4 core; 2 GHz o superiori (oppure 8 core; 1 GHz o superiori)
  • RAM: 4 GB o superiori
  • Dimensioni Schermo: maggiore di 10 pollici
  • Risoluzione Schermo: Full-HD o superiori
  • Memoria interna: 64 GB o superiori
  • Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, USB
  • Fotocamera: 8 Mpx ƒ/1.9
  • Batteria: 6000 mAh o superiore
  • CPU: 4 core; 2 GHz o superiori
  • RAM: 8 GB o superiori
  • Dimensione Schermo: maggiore di 14 pollici
  • Risoluzione Schermo: HD (1366×768) o superiori
  • Memoria interna (disco o SSD): 256 GB o superiori
  • Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, USB
  • Fotocamera: 8 Mpx ƒ/1.9
  • Autonomia: 8 ore o superiore
  • Audio integrato

Le offerte per accedere al Bonus PC e Internet

Per offrire un quadro preciso in merito alle caratteristiche del Piano Voucher Fase 1 e sulle modalità di utilizzo del voucher da 500 euro andiamo a riepilogare, nella tabella qui di sotto, quelle che sono le offerte disponibili per sfruttare l’agevolazione con i principali operatori di telefonia che hanno scelto di aderire all’iniziativa:

Operatore Offerta Linea telefonica e Internet PC/Tablet incluso Canone mensile
Fastweb Fastweb Casa chiamate gratis verso fissi e mobili nazionali, Internet illimitato sino a 1000 Mega (FTTH) o 200 Mega (FTTC) Huawei MediaPad 10.4” Wi-Fi incluso nell’offerta senza alcun costo aggiuntivo 9,95 euro al mese per 12 mesi (poi 29,95 euro al mese)
TIM TIM Super Voucher chiamate gratis verso fissi e mobili nazionali, Internet illimitato sino a 1000 Mega (FTTH) o 200 Mega (FTTC) Lenovo Tab P11 a 0 euro oppure Samsung Galaxy Tab S6 Lite WiFi a 29,90 Euro oppure PC Onda Oliver Plus 15.6′‘ a 99,90 Euro 19,90 Euro al mese per 20 mesi (poi 29,90 Euro al mese)
Tiscali Ultrainternet Fibra Voucher chiamate a consumo, Internet illimitato sino a 1000 Mega (FTTH) o 200 Mega (FTTC) Lenovo Tab M10 incluso nell’offerta senza alcun costo aggiuntivo 0 euro al mese per 12 mesi più attivazione di 119,40 euro
Vodafone Internet Unlimited chiamate gratis verso fissi e mobili nazionali, Internet illimitato sino a 1000 Mega (FTTH) o 200 Mega (FTTC) Lenovo Yoga Smart TAB a 19,99 euro 19,90 Euro al mese per 24 mesi (poi 29,90 Euro al mese)
WINDTRE Super Fibra chiamate gratis verso fissi e mobili nazionali, Internet illimitato sino a 1000 Mega (FTTH) o 200 Mega (FTTC) Samsung Galaxy Tab S6 Lite LTE a 159,90 Euro oppure Lenovo Yoga Smart TAB ZA3V0011SE senza costi aggiuntivi 12,31 Euro al mese per 12 mesi (con il tablet Samsung o con il tablet Lenovo); poi 28,98 Euro al mese

Commenti Facebook: