Bonus Gas 2009

Dal 15 dicembre 2009 è possibile richiedere il bonus gas presso il proprio Comune di residenza per beneficiare della riduzione del 15% sulla bolletta del gas. Tutte le domande presentate entro il 30 aprile 2010 permetteranno di avere il suddetto beneficio retroattivo al 1° gennaio 2009.

E’ possibile ritirare i moduli per richiedere il bonus gas direttamente nel proprio comune di residenza sul sito internet dell’ANCI e sul sito dell’Autorità e del Ministero dello Sviluppo Economico.

Il bonus sociale è cumulabile con il bonus energia elettrica ed è valido anche per chi decide di cambiare fornitore di gas. Il bonus gas ha una validità di un anno.

Il bonus gas è riservato a tutte le famiglie con reddito ISEE (indicatore di situazione economica equivalente) non superiore a 7.500€ e alle famiglie numerose (4 o più figli a carico) con ISEE non superiore a 20.000 euro.

L’ISEE non rappresenta il reddito personale ma è il risultato delle seguenti componenti. E’ opportuno verificare in un patronato CAF o dalle associazioni/sindacati il proprio reddito.

Ecco come viene calcolato l’ISEE:

  • ISR = reddito + reddito figurativo – MIN ( affitto; detrazione affitto )
  • ISP = patrimonio mobiliare – franchigia + patrimonio immobiliare residenza – MAX ( franchigia ; debito residuo ) + patrimonio immobiliare – debito residuo
  • ISE = ISR + 20% ISP
  • ISEE = ISE / VSE

Inoltre, per il calcolo del valore del bonus gas saranno tenuti in considerazione

  1. la zona climatica del punto di fornitura del gas: le zone montane avranno una riduzione maggiore rispetto alle altre zone
  2. la tipologia di utilizzo del gas: cottura cibi e acqua calda o riscaldamento
  3. il numero delle persone residenti nella stessa abitazione.

mbre 2009 è possibile richiedere il bonus gas presso il proprio Comune di residenza per beneficiare della riduzione del 15% sulla bolletta del gas. Tutte le domande presentate entro il 30 aprile 2010 permetteranno di avere il suddetto beneficio retroattivo al 1° gennaio 2009.

E’ possibile ritirare i moduli per richiedere il bonus gas direttamente nel proprio comune di residenza sul sito internet dell’ANCI e sul sito dell’Autorità e del Ministero dello Sviluppo Economico.

Il bonus sociale è cumulabile con il bonus energia elettrica ed è valido anche per chi decide di cambiare fornitore di gas. Il bonus gas ha una validità di un anno.

Il bonus gas è riservato a tutte le famiglie con reddito ISEE (indicatore di situazione economica equivalente) non superiore a 7.500€ e alle famiglie numerose (4 o più figli a carico) con ISEE non superiore a 20.000 euro.

L’ISEE non rappresenta il reddito personale ma è il risultato delle seguenti componenti. E’ opportuno verificare in un patronato CAF o dalle associazioni/sindacati il proprio reddito.

Ecco come viene calcolato l’ISEE:

  • ISR = reddito + reddito figurativo – MIN ( affitto; detrazione affitto )
  • ISP = patrimonio mobiliare – franchigia + patrimonio immobiliare residenza – MAX ( franchigia ; debito residuo ) + patrimonio immobiliare – debito residuo
  • ISE = ISR + 20% ISP
  • ISEE = ISE / VSE

Inoltre, per il calcolo del valore del bonus gas saranno tenuti in considerazione

  1. la zona climatica del punto di fornitura del gas: le zone montane avranno una riduzione maggiore rispetto alle altre zone
  2. la tipologia di utilizzo del gas: cottura cibi e acqua calda o riscaldamento
  3. il numero delle persone residenti nella stessa abitazione.

Commenti Facebook: