Bonus cuneo fiscale 2020: ok agli aumenti in busta paga

Il taglio del cuneo fiscale 2020 è realtà: sono stati delineati gli importi e i limiti di reddito che si dovranno possedere per poter accedere al bonus previsto che sarà accreditato direttamente in busta paga. Qual è la cifra che ci si dovrà aspettare? Ma soprattutto, chi sono i lavoratori che vedranno una maggiorazione dello stipendio mensile? Vediamo di seguito le novità in arrivo.

Bonus cuneo fiscale 2020: gli aumenti in busta paga previsti
cuneo fiscale 2020

Sono 16 milioni i lavoratori che si vedranno applicare il bonus in busta paga previsto grazie al taglio del cuneo fiscale 2020: si tratta di una delle novità più interessanti tra quelle della Manovra 2020, che interesserà i soli lavoratori dipendenti, e avrà piena applicazione a partire dal 1° luglio 2020.

Il Governo, con il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri quale portavoce, ha comunicato in data 17 gennaio 2020 ai sindacati quali saranno i limiti di reddito e, di conseguenza, chi sono i lavoratori che potranno trarre beneficio dal taglio al cuneo fiscale. Ecco quali sono le soglie alle quali fare riferimento e in cosa consiste, nello specifico, il cuneo fiscale.

Bonus cuneo fiscale 2020: importi e limiti di reddito

I contribuenti che trarranno beneficio dal taglio del cuneo fiscale 2020 saranno quelli con un reddito fino a 40.000 euro. Nella pratica, riceveranno un bonus del valore pari a 100 euro in busta paga, a partire dal 1° luglio 2020.

Scendendo più nel dettaglio, i lavoratori dipendenti che hanno un reddito compreso tra gli 8.200 euro e i 28.000 euro, sono quelli che riceveranno 100 euro netti in busta paga. I lavoratori che percepiscono già il bonus Renzi, del valore di 80 euro, riceveranno un’integrazione per raggiungere il bonus di 100 euro, che si tradurrà con un aumento in busta paga di 20 euro al mese (ovvero 240 euro in più in un anno).

Il bonus derivante dal taglio del cuneo fiscale ha un valore massimo di 1.200 euro all’anno. Per i lavoratori dipendenti il cui reddito è invece compreso tra i 28.001 e i 40.000 euro entrerà in gioco un meccanismo di decalage, in base al quale il bonus avrà un valore il cui importo si riduce all’aumentare del reddito.

Non sono stati inclusi, invece, i contribuenti esenti da IRPEF, fino a 8.174 euro, e i beneficiari di altri sussidi di tipo economico, quali per esempio il reddito di cittadinanza.

Cos’è il cuneo fiscale

L’obiettivo del Governo tramite il taglio del cuneo fiscale è proprio quello di provare a ridurre le tasse sul lavoro, a partire dagli stipendi dei lavoratori dipendenti. Al momento non sono state previste riduzioni per le imprese, fatta eccezione per quelle che hanno meno di 9 dipendenti, le quali potranno usufruire del bonus per l’assunzione di apprendisti di primo livello.

Per capire bene quali sono state le azioni messe in atto dal Governo, è bene comunque fare un passo indietro e chiarire il concetto di cuneo fiscale. Questo termine è utilizzato per indicare il totale delle imposte gravanti sul costo del lavoro, quindi sui lavoratori e sulle imprese.

È proprio per il cuneo fiscale che esiste una differenza – a volte anche molto notevole – tra lo stipendio lordo e l’importo netto che viene poi effettivamente percepito a fine mese. In Italia, il cuneo fiscale e contributivo corrisponde al 46%.

Dei contributi gravanti sul costo del lavoro:

  • il 25,4% è a carico dei datori di lavoro;
  • il 20,6% è a carico del lavoratore.

Cuneo fiscale: i numeri della Manovra 2020

Per mettere in pratica il taglio del cuneo fiscale sono stati stanziati ben 5 miliardi di euro: la platea coinvolta è di 16 milioni di lavoratori, che comprendono gli 11,7 del bonus Renzi e 4,3 milioni di nuovi beneficiari. Riportiamo, in sintesi, quali saranno i cambiamenti in busta paga che si vedranno applicare i lavoratori con un reddito compreso tra gli 8.200 euro e i 40.000 euro.

Fascia di reddito Bonus cuneo fiscale in busta paga
Tra 8.200 e 28.000 euro 100 euro in più
Fino a 29.000 euro 97 euro in più
Fino a 30.000 euro 94 euro in più
Fino a 31.000 euro 91 euro in più
Fino a 32.000 euro 88,5 euro in più
Fino a 33.000 euro 85,7 euro in più
Fino a 34.000 euro 83 euro in più
Fino a 35.000 euro 80 euro in più
Fino a 36.000 euro 64 euro in più
Fino a 37.000 euro 48 euro in più
Fino a 38.000 euro 32 euro in più
Fino a 39.000 euro 16 euro in più (53 centesimi al giorno, neanche il costo di un caffè)
Fino a 40.000 euro Impatto zero

Commenti Facebook: