Bonus bebè: al via le domande in tutta Italia

Da lunedì 11 maggio 2015 è possibile fare domanda del bonus bebè 2015. Previsto dalla Legge di Stabilità, il bonus è destinato ai nuovi nati e adottati tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017. La domanda si presenta all’INPS via telematica, e l’importo del bonus è di 80 euro (reddito sotto i 25mila) o di 160 euro (reddito annuo minore ai 7000 euro).

bonus bebè come fare domanda
Al via il bonus bebè: le domande si possono già presentare all'INPS

A gennaio annunciavamo che, senza l’erogazione dei decreti attuativi ad hoc, il bonus bebè non poteva scattare. I suddetti decreti erano attesi a fine Gennaio ma le famiglie interessate hanno dovuto aspettare fino a ieri, quando il Consiglio dei Ministri ne ha dato il via libero.

I decreti attuativi del Bonus bebè 2015 erano attesi a fine gennaio, il Consiglio dei Ministri ne ha dato il via libero a febbraio e ad aprile sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale. Tuttavia, migliaia di famiglie che si erano recati all’INPS per fare domande si sono sentiti dire che ancora non era possibile, o addirittura che “non sapevano niente al riguardo”.

Dopo tanta attesa, l’INPS ha finalmente fornito l’8 maggio tutte le istruzioni operative e tecniche per il cosiddetto Bonus Bebè 2015, che sarà richiedibile a partire da lunedì 11 maggio 2015. Così, si parte con l’agevolazione previste per tutte le famiglie che avranno almeno un figlio nato dopo il 1° gennaio 2015 e fino al 31 dicembre 2017. Ecco la nostra guida.

A chi spetta il bonus bebè?

Secondo la Legge Stabilità 2015 il  bonus bebè spetta ai genitori che, nell’anno solare precedente alla nascita o adozione del figlio, hanno avuto un reddito del nucleo familiare assoggettabile a Irpef (articolo 2, comma 9, decreto legge 13 marzo 1988, n. 69) complessivamente non superiore a 90mila euro.

Il bonus bebè verrà riconosciuto per ogni figlio nato o adottato tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017. Consiste in un assegno di 960 euro annui, erogato sotto la forma di 80 euro al mese a decorrere dal mese di nascita o adozione, e fino al compimento del terzo anno d’età ovvero del terzo anno di ingresso nel nucleo familiare a seguito dell’adozione.

Bonus bebè 2015: come fare domanda?

La domanda per quest’agevolazione va presentata all’INPS in modalità esclusivamente telematica. E’ possibile compilare e inviare la domanda per proprio conto, previa richiesta del PIN dispositivo rilasciato dall’ente e la creazione di un profilo online.

In alternativa, ci si può rivolgere ai Centri di Assistenza Fiscale (CAF) oppure ai patronati, che assisteranno alle famiglie nella compilazione e invio della domanda all’INPS.

Infine, va ricordato che il bonus bebè è cumulabile con il bonus 80 euro e con tutti gli altri aiuti previsti per le famiglie: l’assegno al nucleo familiare per i lavoratori dipendenti (ANF), l’assegno erogato dai Comuni, le detrazioni IRPEF per i figli a carico, un ulteriore bonus riconosciuto da alcune Regioni e infine, l’assegno alla maternità per le lavoratrici non occupate.
Confronta tariffe e risparmia

Commenti Facebook: