Bollo auto e assicurazione vanno pagati: Altroconsumo contro le bufale online

Altroconsumo svela la bufala ai consumatori. Da qualche tempo circolava in rete una notizia incredibile:il bollo auto dichiarato illegale per contrarietà alle norme europee. Niente di più falso, il bollo auto, la poco amata tassa automobilistica è validissimo e va pagato, esattamente come l’assicurazione. La regolarità del bollo e dell’assicurazione è il presupposto essenziale per circolare sulle strade italiane, in caso di irregolarità nei pagamenti si incorre in sanzioni e nel sequestro dell’auto.

Bollo auto dichiarato illegale per contrasto alle norme europee. Niente di più falso

Ma quale illegalità? L’Unione Europea (purtroppo) non ha nulla da ridire sul nostro bollo auto. Il bollo auto, così come l’assicurazione, deve essere pagato alla scadenza, o si rischia di dover rottamare l’auto. Il bollo infatti è una tassa sul possesso, e non sulla circolazione, dovuta per il solo fatto di essere proprietari del veicolo.

L’ennesima bufala online è stata svelata da Altroconsumo, che tiene ad informare i consumatori di come il bollo auto sia una tassa validissima e che non esiste alcun contrasto con le norme europee. Oltretutto, chi dimentica di pagare il bollo, dovrà rimetterci gli interessi, invece, chi dimentica di pagare l’assicurazione auto rischia sanzioni salate e il sequestro dell’auto.
Confronta preventivi RC auto
Quanto c’è di vero nella bufala? L’unico fondamento riguarda l’interrogazione presentata dall’Italia al Parlamento Europeo in materia di tassazione delle autovetture nell’UE e il bollo auto italiano. La risposta all’interrogazione però è stata esauriente: il bollo auto non è contrario alle disposizioni di Bruxelles, anzi, l’UE precisa come i regimi nazionali fiscali in materia di tassazione di autovetture siano a discrezione degli Stati membri.

Commenti Facebook: