Bollette luce, il Governo prepara un piano per tagliare la spesa energetica

Tra le misure più importanti del Decreto del Fare bis, spicca un nuovo piano per tagliare le bollette della luce. Si tratta di uno sconto sull’energia elettrica da 3 miliardi di euro, e secondo quanto riferito dal Corriere della Sera sarebbe destinato per il 60-70% alle imprese e per il resto alle famiglie. Ricordiamo che queste ultime hanno già beneficiato di uno sgravio di 500 milioni di euro introdotto con il primo Decreto del Fare. Scopri di più sul piano per tagliare la spesa energetica.

al via un piano per tagliare la bolletta della luce
taglio bolletta luce

Entro metà settembre dovrebbe essere approvato dal Consiglio dei ministri il provvedimento che prevede l’emissione di obbligazioni per 3 miliardi di euro, ai fini di coprire una parte degli incentivi alle rinnovabili, finora caricati sulle bollette della luce. A beneficiarne questa volta sarebbero fondamentalmente le piccole e medie imprese.

In questa seconda edizione del Decreto del Fare sono previste inoltre nuove regole per le conferenze dei servizi, oltre al ritorno di una politica industriale che dovrebbe decidere i settori su cui concentrare gli interventi di sostegno alle imprese.

Per adesso queste misure sarebbero in fase di studio; quelli che però sono piuttosto certi sono i cosiddetti “mini bond“.

I mini bond sono stati previsti dal Decreto Crescita, approvato precedentemente dal Governo Monti, per facilitare l’accesso al credito di piccole e medie imprese, e attualmente hanno raggiunto un miliardo di euro.

Tuttavia, ai fini di migliorarne la diffusione, sarebbero introdotte a breve alcune modifiche che consentirebbero l’accesso anche a nuovi investitori, come le compagnie assicurative e i fondi previdenziali.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Commenti Facebook: