Bollette luce e gas: nuovi aumenti in arrivo in autunno, ecco come difendersi

Con l'arrivo dell'autunno c'è il forte rischio di dover fare i conti con una nuova stangata sui prezzi di luce e gas con conseguenze fortemente negative per le bollette energetiche, sia per le famiglie che per le imprese. La data da segnare sul calendario è quella del 1° ottobre quando ARERA ufficializzerà il nuovo aggiornamento dei prezzi dell'energia. Le prime stime anticipano un nuovo possibile rincaro sia per l'energia elettrica che per il gas naturale. Ecco i dettagli:

Bollette luce e gas: nuovi aumenti in arrivo in autunno, ecco come difendersi

Lo scorso 1° luglio sono entrati in vigore i nuovi prezzi di luce e gas per i clienti in tutela comunicati da ARERA. Con l’aggiornamento tariffario del terzo trimestre del 2021 si è registrato un rincaro del +9.9% per l’energia elettrica e del +15.3% per il gas naturale per la “famiglia tipo” (consumo annuo di 2700 kWh di energia elettrica e 1400 Smc di gas naturale). Il prossimo aggiornamento arriverà, invece, il 1° ottobre e, secondo le prime stime, potrebbe far segnare una nuova stangata.

Prezzi luce e gas: stangata in arrivo per via del costo delle materie prime

I dati riportati da IlSole24Ore ci offrono una serie di importanti indicazioni in merito allo stato attuale del mercato energetico. Il metano, infatti, ha un costo di circa 45 euro per mille chilowattora. Il dato è nettamente superiore rispetto a quello rilevato la scorsa primavera (circa 20 euro) ed al prezzo medio del 2020 (appena 10 euro).

L’impatto dell’aumento del prezzo all’ingrosso del gas naturale si riflette, oltre che sulle forniture di gas naturale per i clienti finali, anche sul costo dell’energia elettrica. L’elettricità viene prodotta per il 48% da fonti energetiche non rinnovabili (il dato è relativo al mese di luglio 2021). Per ridurre le emissioni di CO2 (in modo da evitare le tasse sull’inquinamento) delle fonti non rinnovabili, inoltre, i produttori si stanno spostando dal carbone al metano, facendo aumentare la richiesta ed il prezzo del gas.

L’incremento dei prezzi riguarda tutta Europa ed anche il mercato olandese, identificato dall’indice TTF, solitamente più vantaggioso, è schizzato verso l’alto risultato attualmente più alto rispetto all’Italia. Il risultato di questi aumenti è rappresentato da un incremento dei prezzi dell’energia (sia luce che gas) per i clienti finali che rischiano di dover fare i conti con una nuova stangata in bolletta. 

Come difendersi dagli aumenti di luce e gas con le offerte a prezzo fisso

La tendenza è chiara. Anche per i prossimi mesi è previsto un incremento dei prezzi di luce e gas per i clienti finali. Tale incremento porterà all’arrivo di bollette sempre più salate. Ad essere colpiti, in modo particolare, dagli aumenti saranno i clienti del mercato tutelato. Per le forniture in maggior tutela, infatti, i prezzi vengono stabiliti direttamente da ARERA, senza alcuna possibilità di controllo o di scelta delle tariffe più vantaggiose.

Anche per il mercato libero potrebbero esserci incrementi. Soprattutto le offerte che prevedono un prezzo variabile (legato all’andamento dei prezzi del mercato all’ingrosso) faranno segnare nuovi rincari per i consumatori. Dal prossimo mese di ottobre, quindi, c’è il forte rischio di dover fare i conti con un aumento considerevole delle bollette che potrebbe durare per diversi mesi, comportando un incremento delle spese per gli utenti finali.

Per difendersi, però, è possibile scegliere le offerte luce e gas a prezzo bloccato, giocando d’anticipo e andando ad attivare tariffe con condizioni tariffarie fisse per un lungo periodo di tempo. Ecco come funzionano:

Come attivare le offerte luce e gas a prezzo bloccato più convenienti

La scelta delle migliori tariffe del mercato libero può avvenire sfruttando la comparazione online, affidandosi al comparatore di SOStariffe.it per offerte luce e gas oppure all’App di SOStariffe.it, disponibile su dispositivi Android ed iOS. L’utente può inserire una stima del proprio consumo annuo di energia (il dato è riportato in una precedente bolletta ma è calcolabile anche tramite l’apposito tool integrato nel comparatore). Sfruttando la comparazione online, quindi, sarà possibile individuare le tariffe luce e gas più vantaggiose in base alle proprie esigenze.

Scopri qui le migliori offerte luce e gas»

Da notare, inoltre, che è possibile affidarsi al servizio Analisi della bolletta. Tale servizio, completamente gratuito e senza impegno, consente di inviare una propria bolletta ad SOStariffe.it. Un consulente esperto analizzerà i consumi dell’utente effettuando tutte le simulazioni necessarie per poter individuare l’offerta più vantaggiosa da attivare per tagliare la bolletta. La bolletta può essere inviata direttamente dal comparatore (caricandola in versione PDF) oppure via e-mail (all’indirizzo bolletta@sostariffe.it). In alternativa, sarà possibile caricarla tramite l’App di SOStariffe.it, scattando una foto.

Considerando gli aumenti in arrivo nel corso dei prossimi mesi, la soluzione più conveniente in questo momento è rappresentata dalle tariffe luce e gas a prezzo bloccato. Queste tariffe presentando delle condizioni contrattuali fisse per un lungo periodo di tempo (almeno 12 mesi). Scegliendo soluzioni di questo tipo, quindi, i prezzi dell’energia saranno indipendenti da possibili rincari del mercato all’ingrosso (come quelli che dovrebbero arrivare ad ottobre).

Per le famiglie, scegliere una tariffa a prezzo bloccato significa andare a fissare il prezzo dell’energia e, quindi, poter beneficiare di condizioni contrattuali favorevoli per un lungo periodo di tempo. Sfruttando la comparazione online, inoltre, sarà facile individuare le offerte più vantaggiose di questa categoria ed ottenere un risparmio notevole in bolletta, sia nel breve che nel lungo periodo, risparmiando decine di euro ogni mese.

Per chiarire i vantaggi di queste offerte, utilizziamo il comparatore di SOStariffe.it per individuare le migliori tariffe per una “famiglia tipo” (consumo annuo di 2700 kWh di energia elettrica e 1400 Smc di gas naturale). Inserendo questi dati nel comparatore sarà possibile individuare le migliori offerte del momento. Ad agosto 2021, le migliori tariffe a prezzo bloccato per almeno 12 mesi consentono di ridurre la spesa fino a:

  • 426 euro all’anno per l’energia elettrica con un risparmio stimato di 195 euro all’anno rispetto al mercato tutelato
  • 1033 euro all’anno per il gas naturale con un risparmio stimato di 136 euro all’anno rispetto al mercato tutelato

Il risparmio stimato complessivo (luce + gas) è di circa 330 euro. Il dato relativo al risparmio stimato non tiene conto dei possibili rincari del mercato tutelato in arrivo da ottobre. Di fatto, quindi, il risparmio scegliendo le tariffe a prezzo bloccato potrebbe essere anche maggiore.

Commenti Facebook: