di

Bollette luce alte: come evitare i salassi

Lavatrice, lavastoviglie e altri elettrodomestici, pc e smartphone sempre accesi, smart tv e modem connessi 24 ore su 24, tutti questi fattori contribuiscono a delle bollette luce alte. Per evitare i salassi per il consumo di energia si possono adottare degli atteggiamenti virtuosi che permetteranno anche di risparmiare

Bollette luce alte: come evitare i salassi

Con una spesa annua di quasi 748 euro le bollette luce sono tra le spese più alte che le famiglie devono sostenere ogni anno. Questo importo si riferisce ad un consumo medio annuo di 3900 kWh, cioè dell’energia utilizzata in 12 mesi da un gruppo di 4 conviventi che usano forno, frigo, lavatrice e lavastoviglie.

Il calcolo del conto energetico si basa su quelle che sono le attuali condizioni tariffarie imposte ai clienti iscritti al servizio a Maggiori tutele. Le spese luce sono solo una delle voci di costo delle utenze che gravano sugli utenti, ci sono poi affitto, gas e polizze, oltre alle tasse.

Il Centro Studi di Confcommercio ha pubblicato un report sui consumi delle famiglie tra il 1995 e il 2019. Le spese cosiddette obbligate, secondo i dati della ricerca dell’associazione, incidono per il 40,8% dei costi sostenuti annualmente dalle famiglie. In valore assoluto i conti di questi consumi sono arrivati a costare anche circa 7.400 euro l’anno per cittadino.

Le spese fisse legate all’abitazione delle famiglie includono i costi sostenuti per pagare le bollette, i conti per manutenzioni e utenze e anche gli affitti. I costi obbligati sostenuti per la casa ogni anno dalle famiglie sono pari a circa 4.215 euro (23,3% del totale dei consumi).

Bollette luce alte, come ridurle

Tra il 1995 e il 2013 le spese fisse sui consumi di ogni famiglia sono aumentati del 5,4%, poi tra il 2013 e il 2019 è stata registrata una flessione di questi costi. Questa riduzione è stata una conseguenza dei cali dei prezzi delle materie prime, sia luce che gas.

Le bollette luce possono essere molto alte per diversi motivi:

  • un’offerta energia e gas inadeguata
  • un utilizzo poco attento degli elettrodomestici e del gas
  • elettrodomestici di classe energetiche con elevato consumo delle risorse

Scopri qual è l’offerta luce più adatta alle tue esigenze »

Come risparmiare con gli elettrodomestici classe A+

Iniziamo proprio da quest’ultimo punto, molti utenti sottovalutano quanto potrebbero risparmiare se solo svecchiassero il parco di apparecchi e dei prodotti elettronici che usate in casa. L’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA) ha stilato una guida su come scegliere i modelli di elettrodomestici.

Stando alla tabella stilata dall’ente, se sostituite un frigo congelatore di vecchia generazione con un prodotto A+ ridurrete i consumi (e quindi le bollette luce) del 60%. Ogni ciclo di una lavastoviglie di classe superiore vi permette di dimezzare i consumi legati ad ogni ciclo.

Se avete già cambiato gli elettrodomestici di classe C o B (o anche più vecchi) con i modelli A+ potrete comunque ottenere dei risparmi importanti adottando alcune accortezze. Per esempio mantenere la temperatura del vostro frigorifero tra 1 e 4°C e quella del congelatore a -18°C è l’ideale. Se però abbassate la temperatura, secondo l’ENEA, il consumo aumenterà del 5% per ogni grado in meno.

Dovete anche considerare che se scegliete un forno elettrico rispetto ad uno a gas consumerete il doppio. Tra i consigli per ottimizzare l’utilizzo di questo elettrodomestico l’ente vi raccomanda di:

  • non aprire senza il forno se non quando è necessario
  • preriscaldare l’apparecchio solo se vi serve

Una buona alternativa tra forno elettrico e a gas è il forno a micronde, consuma più di quello a gas ma meno di quello alimentato ad elettricità.

Nel vademecum si trovano queste piccole raccomandazioni, consigli che possono sembrare banali ma che se applicati con attenzione possono effettivamente aiutarvi ad abbassare le bollette luce e gas. Se non sarete dei consumatori oculati i vostri comportamenti poco virtuosi vi porteranno ad uno spreco di risorse e quindi a pagare un costo molto più elevato per le vostre utenze.

Offerte energia mono o bioraria

È importante anche che conosciate bene le vostre abitudini di consumo e quelle dei vostri coinquilini o familiari. Per poter scegliere l’offerta luce e gas più conveniente è infatti necessario sapere se per voi è più adatta una promozione monoraria o bioraria, oppure se volete un piano ad energia verde o meno.

La prima distinzione tiene conto del tempo che trascorrete in genere in casa e gli orario di utilizzo degli elettrodomestici. Le offerte monorarie sono delle soluzioni adatte a chi passa gran parte della giornata nella propria abitazione e che usa gli elettrodomestici a qualsiasi orario del giorno. Le tariffe biorarie sono invece pensate per chi lavora molto tempo fuori casa durante la settimana e che concentra i consumi di luce e gas nei weekend o nelle ore serali.

Per conoscere le migliori promozioni energia è possibile utilizzare il comparatore di SOStariffe.it. Si tratta di uno strumento che analizzerà le tariffe basandosi sulle preferenze segnalate selezionando diversi filtri:

  • orari di utilizzo
  • elettrodomestici
  • metri quadri appartamento
  • numero di conviventi
  • profili di consumo

Come evitare i salassi passando al libero mercato

Gli utenti in cerca di risparmio sulle utenze luce e gas possono prima di tutto controllare se hanno attivo un contratto con il servizio a Maggiori tutele o se sono già passati alle offerte del libero mercato. L’addio al mercato tutelato è stato nuovamente rimandato dal Governo e la nuova data per il cambiamento obbligatorio è il 1° Gennaio 2022.

Uno dei vantaggi del passare al libero mercato sta nel fatto che non si sarà più soggetti alle variazioni imposte dall’ARERA alle tariffe luce e gas ogni tre mesi. L’authority ritocca infatti i prezzi delle materie prime per adeguare i costi ai valori delle risorse sui mercati all’ingrosso.

La spesa per le materie prime (luce e gas) è il fattore che pesa maggiormente sulle bollette delle famiglie. Quando si sceglie una nuova offerta energia e gas è importante valutare questo elemento per poter migliorare il proprio piano.

Stando al raffronto delle tariffe del comparatore di SOStariffe.it però  se non avete già provveduto a passare a queste promozioni luce e gas potreste ridurre in modo considerevole le vostre bollette.

Prendiamo una famiglia di 4 persone che abita in un appartamento di 100 mq con lavatrice, lavastoviglie, forno e frigo. Il consumo medio annuo di questo gruppo di persone è stimato intorno a 3900 kWh. Per il gas, ipotizzando che si utilizzi la risorsa per avere acqua calda, per cucinare e per riscaldare casa, il consumo medio in 12 mesi è di quasi 1450 m3.

Con questi profili di utilizzo delle risorse, la somma delle bollette energia per un anno di consumo sarebbe pari a 747,89 euro e quella delle fatture gas arriverebbe a 1.019 euro. Complessivamente dunque la famiglia dovrebbe pagare più di 1.750 euro per le proprie utenze, una cifra che, sopratutto in questi mesi di crisi, pesa moltissimo sul bilancio familiare.

Quanto potete risparmiare sulle bollette

Scegliendo le migliori offerte luce del libero mercato si potrebbe ridurre il conto delle bollette di quasi 80 euro in un anno. Tra le promozioni energia che propongono i maggiori risparmi a Marzo ci sono:

  • Tate Luce – tariffa green tioraria – costo della materia prima indicizzata mercato all’ingrosso energia – se attivate con SOStariffe.it sconto esclusivo di 84 euro in bolletta
  • wekiwi Prezzo Fisso 12 mesi – promozione monoraria – prezzo dell’energia bloccato per 1 anno – buono di 20 euro se scegliete questo gestore per la fornitura luce, voucher che raddoppia con promo dual fuel
  • Luce Extra Web di Illumia – altra tariffa ad energia verde – in regalo per nuovi clienti 60 kWh al mese per 1 anno con attivazione offerta
  • E.ON Luce e Gas Insieme – promo green monoraria a prezzo fisso – sconto del 10% sulla componente energia e altri incentivi se si richiede bolletta digitale o servizi online
  • Eco Tua Giorno & Notte di Iberdrola – tariffa monoraria – sconto del 20% applicato dal 2° mese di fornitura – disponibile anche come offerta bioraria

Luce e gas, gli sconti per le promo dual fuel

Per aumentare ili risparmio in bolletta le promozioni da considerare sono quelle dual fuel, gli sconti maggiori i gestori infatti li riservano ai clienti che attivano la doppia fornitura.

Per esempio, la famiglia tipo con E.ON Luce e Gas Insieme potrà ottenere un risparmio di 60 euro sulla bollette energia (riduzione rispetto alle attuali tariffe del mercato tutelato). Sulle fatture gas in pratica il gruppo otterrà un mese di consumo gratis, la famiglia di 4 persone che stiamo utilizzando come metro di misura infatti spenderà circa 79 euro al mese per il gas. Con le tariffe tutelate abbiamo visto che il conto annuale arriverebbe a 1.019 euro, mentre con la promo di E.ON spenderebbe poco più di 945 euro.

La combinazione che vi garantirà il maggior risparmio a Marzo, secondo i dati del raffronto, è l’attivazione di Tate Luce e Gas. Con il pacchetto energia i 4 conviventi potranno ridurre la propria spesa per la corrente elettrica di oltre 79 euro in un anno di consumo. L’offerta gas porterà un risparmio di altri 84 euro rispetto alle tariffe tutelate. Con Tate si potrà anche partecipare al programma Porta un amico, se convincerete un vostro conoscente a scegliere il gestore potrete avere fino a 200 euro di sconto in bolletta.
Attiva la promozione Tate e riduci la tua bolletta »

Commenti Facebook: