Bollette in calo? Ma i costi salgono: la denuncia dei consumatori

Secondo i consumatori le famiglie italiane devono far fronte ad aumenti «insostenibili». Nonostante il calo delle bollette di energia elettrica e gas, quest’anno è prevista una «stangata» da 1.492 euro a famiglia; il colpevole principale sarebbe il non pagamento dell’Imu, che fa aumentare il carrello della spesa (+299 euro a famiglia), i prodotti per la casa (+153 euro); i materiali scolastici e libri (+2,4%) e tante altre tariffe (ferroviarie, bancarie, professioniste, rifiuti, addizionali regionali, ecc).

Confronta Tariffe Energia Elettrica

come risparmiare tagliando le bollette

Quest’anno la bolletta della luce e quella del gas sono calate, anche se non precisamente di molto (-5 euro per la luce, -41 euro per il gas). Tuttavia, nel 2013 gli italiani devono far fronte ad una stangata “silenziosa” da circa 1.500 euro a famiglia.

Il rincaro più importante del 2013, secondo Adusbef e Federconsumatori è sicuramente quella della spesa alimentare, con +299 euro a famiglia, ma non solo: anche i detersivi e prodotti per la casa registrano un aumento consistente (+153 euro), e per i libri e materiali scolastici quest’anno si spenderanno 62 euro in più rispetto il 2012 (leggi Rientro a scuola: prezzi salgono 2,4%. Risparmia nelle bollette di casa)

Per quanto riguarda le tariffe, al di là della lieve discesa per la luce e il gas, la tariffe autostradali, quelle di treni e poste, dei professionisti e dei rifiuti registrano rincari importanti, come di seguito descritto:

  • Trasporti ferroviari e locali: +113 euro;
  • Servizi bancari, bolli e mutui: +118 euro;
  • Pedaggi autostradali: +38 euro;
  • Tariffe aeroportuali: +31 euro;
  • Tariffa rifiuti: +49 euro;
  • Tariffe professionali e artigianali: +181 euro;
  • Addizionali regionali: +173 euro.

Secondo l’Adusbef, la crisi sui consumi è «profonda e prolungata». Tra il 2012 e il 2013, il calo dei consumi è stato del 7,3%, con una contrazione della spesa complessiva delle famiglie di 52 miliardi.

Per evitare un’ulteriore discesa, che sarebbe disastrosa per l’economia, i consumatori ritengono indispensabile eliminare definitivamente l’Imu sulla prima casa (tranne che per le dimore di lusso) e cancellare l’aumento dell’Iva.

Risparmia in bollette per sopravvivere alla crisi

Nel frattempo, SosTariffe.it ti propone una serie di consigli per risparmiare sulle bollette delle utenze a casa. In effetti, attivando le migliori tariffe luce, gas, ADSL e telefonia puoi risparmiare 1200 euro, quasi l’ammontare di questa nuova stangata per il 2013.

Per maggiori informazioni, leggi il nostro articolo Risparmiare 1200 euro? Ecco come farlo tagliando le bollette.

Ti ricordiamo che sul mercato libero della luce e il gas, il risparmio ottenibile è vastamente superiore rispetto i cali previsti dall’Autorità per i clienti in Maggior Tutela.

Ad esempio, anziché risparmiare 5 euro, con le tariffe energia elettrica puoi risparmiare fino a 100 euro all’anno, specificamente con E-Light di Enel Energia, TiVoglioWeb di Sorgenia, Web Luce di Edison o Amica Web Flat di Illumia (profilo famiglia numerosa, consumi 6.300 kWh/anno).
Scopri E-Light Luce
Vai a TiVoglioWeb
Scopri Web Luce
Vai a Amica Web Flat Monoraria
Oppure, puoi risparmiare il doppio con le tariffe gas del mercato libero: con E-Light Gas di Enel Energia o Acea Rapida Gas, paghi ben 200 euro in meno rispetto gli utenti a Maggior Tutela (profilo famiglia con consumi 2.100 m3/anno).
Scopri E-Light Gas
Vai a Acea Rapida Gas
D’altronde, approfittando alcune offerte ADSL, è possibile risparmiare fino a 900 euro in 5 anni, ad esempio con l’offerta Tutto Compreso di TeleTu.
Scopri Tutto Compreso TeleTu
Utilizza i nostri comparatori gratuiti di tariffe per identificare le offerte che più ti consentono di risparmiare.
Confronta Tariffe Gas

Commenti Facebook: