Bollette Arera luglio 2019: energia +1,9%, gas -6,9%

Dopo il forte calo registrato nel trimestre precedente, il nuovo aggiornamento dei prezzi di luce e gas appena comunicato da ARERA porta notizie tutto sommato positive per gli utenti. L’Autorità, infatti, ha appena annunciato un forte calo delle bollette del gas (-6.9%) ed un leggero incremento per quanto riguarda le bollette dell’elettricità (+1.9%). Ecco tutti i dettagli relativi al nuovo aggiornamento tariffario comunicato in queste ore da ARERA. 

Ecco i nuovi prezzi di luce e gas comunicati da ARERA

ARERA ha appena comunicato il nuovo aggiornamento trimestrale delle tariffe di luce e gas che entreranno in vigore a partire dal prossimo 1 luglio 2019. Dalla prossima settimana, la famiglia “tipo” (consumi medi di energia elettrica di 2.700 kWh all’anno e una potenza impegnata di 3 kW; per il gas i consumi sono di 1.400 metri cubi annui) registrerà un calo delle bollette del gas pari al -6.9% ed un leggero incremento delle bollette dell’energia elettrica, in crescita del +1.9%. 

Lo scorso mese di marzo, ricordiamo, ARERA aveva comunicato un netto calo dei prezzi del gas naturale (-9.9%) e dell’elettricità (8.5%). Il calo dei prezzi dell’energia elettrica registrato lo scorso trimestre viene intaccato solo parzialmente dal leggero incremento appena annunciato da ARERA mentre i prezzi del gas continuano a registrare un evidente calo.

Come confermato dall’Autorità, una famiglia “tipo” nell’anno scorrevole (ottobre 2018 – settembre 2019) registrerà, al lordo delle tasse, una spesa di 566 Euro per l’energia elettrica e di 1.150 Euro per il gas naturale. A partire dal prossimo 1 luglio 2019, il prezzo di riferimento dell’energia elettrica per il cliente tipo sarà di 20,27 centesimi di Euro per kilowattora, tasse incluse, mentre per il gas naturale il prezzo sarà di 71,22 centesimi di Euro per metro cubo, anche in questo caso tasse incluse.Scopri le migliori offerte luce

Prezzi luce e gas: quali fattori hanno determinato l’aggiornamento tariffario

Per quanto riguarda l’energia elettrica, l’aggiornamento tariffario in vigore dal prossimo 1 luglio, è legato ad un  aumento della componente a copertura della spesa per la materia energia (+2,65%) che viene parzialmente ridotto da un calo di quella per gli oneri generali (-0,75%). Per il gas naturale, invece, la riduzione della spesa per la materia prima (-6,9% sulla spesa della famiglia tipo) è correlata alle quotazioni stagionali attese nei mercati all’ingrosso nel corso del prossimo trimestre

Commenti Facebook: