Bolletta gas più conveniente

Per molte famiglie italiane la crisi continua a farsi sentire in modo pesante ed è per questo che è fondamentale conoscere alcuni accorgimenti utili a rendere la bolletta gas più conveniente. Grazie ad alcune modifiche del comportamento quotidiano, infatti, sarà possibile risparmiare, ma allo stesso tempo, grazie al mercato libero, si può accedere a migliori offerte lanciate dai vari operatori.

Bolletta gas più conveniente

Sei oppresso dalle spese e vorresti sapere come rendere la bolletta gas più conveniente prima che sia troppo tardi? Molto spesso non ce ne rendiamo conto, ma con alcuni semplici accorgimenti rinvigorire il portafoglio è davvero possibile. Proviamo quindi a darvi alcuni consigli utili, ma con la consapevolezza che prestare attenzione a eventuali offerte proposte dagli operatori presenti sul mercato può essere di aiuto.

 Suggerimenti utili da seguire

  • Modifica il tuo comportamento in cucina: una raccomandazione efficace, ma a cui spesso non prestiamo attenzione, può essere innanzitutto quella di mettere a cuocere le pentole su un fornello proporzionato alla loro dimensione. In questo modo sarà minore la dispersione di gas e quindi inferiore lo spreco.
  • Evitare la dispersione di calore: inserire i doppi vetri, non mettere i termosifoni sotto le tende, eliminare  pannelli o oggetti sopra i caloriferi per non bloccare la dispersione di calore sono altri accorgimenti semplici e di grande effetto.
  • Risparmiare sulla caldaia: effettuare una manutenzione periodica dell’impianto, non solo per rispettare le normative di legge, ma per ottenere il risparmio in bolletta. Per chi ne ha la possibilità può essere consigliabile valutare l’acquisto di una caldaia a condensazione, un particolare impianto che ha costi superiori rispetto a uno tradizionale al momento dell’installazione, ma che già dal secondo anno può rivelarsi un investimento vincente, soprattutto per gli utenti che vivono in un condominio. I tempi per la manutenzione devono essere rispettati, quindi ogni due anni se si possiede una caldaia a combustibile liquido di potenza non superiore a 100 kW, ogni quattro anni se si ha una caldaia a gas, metano o GPL. L’operazione non deve essere finalizzata solo al controllo del buon funzionamento dell’impianto, ma anche alla sua efficienza energetica.

Diminuire le spese per il riscaldamento

A incidere in maniera pesante sull’importo da pagare per il gas è il modo in cui riscaldiamo la nostra abitazione, ma anche in questo caso basta poco per dare un contributo alla riduzione delle spese. Ecco cosa si può fare:

  • verificare la temperatura esterna: tenere sotto controllo i gradi presenti in casa è certamente fondamentale. E’ consigliabile far sì che non ci siano più di 20 gradi in inverno e non più di 26 in estate. Solo un grado in più, infatti, può, aumentare dell’8% i costi in bolletta. Due gradi di tolleranza sono comunque possibili, ma rispettare questa regola è importante non solo per risparmiare, ma anche per il rispetto dell’ambiente che ci circonda e vivere quindi in un una situazione il più possibile salubre.
  • scegliere un unico fornitore per gas e luce può essere un altro comportamento che può aiutare a risparmiare. In questo modo, infatti, i costi si riducono innanzitutto perché si riceve un unico bollettino o se viene data un’unica domiciliazione bancaria. Gli operatori che danno questa possibilità sono sempre di più e permettono di semplificare ulteriormente i comportamenti quotidiani.

Vai alle tariffe dual fuel »

Accensione del riscaldamento: verificare la fascia climatica

L’estate volge al termine e a breve sarà quindi il momento di utilizzare i caloriferi per mantenere più calda la casa, ma anche in questo caso sarà bene seguire alcuni accorgimenti. L’Italia, infatti, è suddivisa in sei zone climatiche e a ognuna corrispondono delle date specifiche per l’accensione dei riscaldamenti. Da verificare sono anche gli orari, che solitamente sono piuttosto standard e permettono di accontentare le esigenze di molte persone. Bisogna quindi informarsi per sapere a quale fascia climatica si appartiene per poter accedere i termosifoni quando ce n’è effettivamente bisogno ed evitare gli sprechi.

La zona climatica di appartenenza indica in quale periodo e per quante ore è possibile accendere il riscaldamento negli edifici. I sindaci dei comuni possono ampliare, a fronte di comprovate esigenze, i periodi annuali di esercizio e la durata giornaliera di accensione dei riscaldamenti, dandone immediata notizia alla popolazione. Molto spesso, infatti, se la stagione fredda dovesse arrivare in anticipo è possibile  che si decida di anticipare il momento in cui iniziare a far funzionare i caloriferi e questo può essere utile anche per scuole e luoghi di lavoro.

Evitare gli sprechi è un altro aspetto fondamentale: se ci sono dei locali della casa in cui non si è presenti per più ore della giornata può essere utile inserire un timer che regoli il funzionamento dei caloriferi per fare in modo che entrino in funzione solo quando è davvero necessario.

E’ importante comunque ricordare che non esiste una tariffa migliore rispetto a un’altra a priori, per decidere quale sia la più adatta è fondamentale conoscere le proprie abitudini e capire quindi quale si preferisce. Anche nel mercato libero del gas esiste comunque un regime di concorrenza tra gli operatori del settore regolato da obblighi di tutela del consumatore stabiliti dall’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI). Questa strategia assicura una maggiore efficienza del mercato, dando al consumatore finale libertà di scelta tra una pluralità di fornitori. E’ possibile avere un risparmio fino al 10%, un aspetto importante soprattutto al nord dove le spese sono più elevate a causa del clima.

Ora che abbiamo indicato che davvero è possibile rendere la bolletta gas più conveniente potrà essere più chiaro cosa fare per ridurre le spese. Utilizzare il comparatore gratuito di SosTariffe.it attraverso il bottone verde qui sotto può inoltre essere utile per capire meglio quali possono essere le tariffe più adatte alle proprie esigenze.

Confronta tariffe Gas »

Commenti Facebook: